GestoriCarburanti

Martedì, Oct 21st

Last update:07:20:54 AM GMT

Gestore si suicida per i debiti

E-mail Stampa

Si sarebbe suicidato perché oppresso dai debiti contratti con le banche e con i fornitori Carmine Capozzi, di 48 anni, titolare di una stazione di servizio .

La notte scorsa l’uomo, alla guida della sua Fiat Uno, si è lanciato dalla scogliera di Mattinata, nel Gargano. Secondo quanto scrive l’agenzia Ansa, l’uomo, non sposato, non ha retto al peso dei debiti contratti.

Carmine Capozzi, celibe e figlio unico, da anni gestiva una stazione di servizio nella sua cittadina, San Giorgio del Sannio, in provincia di Benevento. Un’attività ereditata dal padre, scomparso una decina di anni fa insieme alla madre.

I carabinieri che sono intervenuti sul posto, hanno inizialmente pensato ad un incidente stradale, poi l'assenza di segni di frenate sulla strada ha fatto sorgere i primi dubbi che hanno trovato fondamento quando è stata ricostruita la storia dell'imprenditore e la condizione di difficoltà economica in cui si trovava. Per questo gli investigatori ritengono che si sia trattato di un atto volontario.

Commenti (29)
  • Gigi

    8)

    Assurdo!

    Condoglianze alla famiglia.

    -------------------------------------------------- ------------


    L'ho già detto altre volte, ci sono migliaia di Gestori che non arrivano a guadagnare 1000 euro al mese, eppure nessuno li difende.

    Se qualcuno provasse ad obbligare un operaio generico a lavorare 52 ore la settimana senza ferie senza permessi senza nessun diritto per 600/1000 euro al mese sarebbe subito appeso su un crocifisso.

    Invece se il solito trattamento viene propinato ad un Gestore nessuno interviene, anzi, tutti invocano la messa al bando dei Gestori, tutti vogliono il self 24 ore.

    Come mai tutto questo?

  • Anonimo  - viva i nulla tenenti

    Per prima cosa condoglianze alla famiglia.
    Cari colleghi ormai e' dimostrato che in questo paese (diventato di m....a) bisogna essere delinquenti e nulla tenenti........e se uno ha la capacita' inc......i banche e compagnie petrolifere.

  • ivan

    Gli operai hanno la Camusso...
    Gli operai hanno lo statuto dei lavoratori e le "Norme sulla tutela della libertà e dignità dei lavoratori, della libertà sindacale e dell'attività sindacale nei luoghi di lavoro e norme sul collocamento".
    Noi NON siamo operai,non siamo tutelati debitamente da LEGGI AD HOC,siamo riconosciuti dal comune cittadino come "pompisti","quello che fa la benzina" per le compagnie dei burattini e GARANTI esattori delle tasse per lo stato.

    Condoglianze

  • Paola

    quanto sangue si dovra' ancora versare prima che qualcuno si decida a fare qualcosa?
    quanti suicidi quest'anno?
    e quanti ce ne saranno ancora?

    Condoglianza alla famiglia.

  • Donato

    Addio collega.

  • rocco

    tanta tristezza,per la fine del collega, altrettanta rabbia, verso tutti ,stato, compagnie, banche, tutti contro la nostra categoria, ormai allo sbando , indifesa ed inerme. Non parliamo poi di quei quattro coglioni che si definiscono sindacati .... lasciamo stare, ripeto immenso dolore per quel povero Cristo che non ha retto......

  • Fabiano  - Condoglianze

    E' difficile trovare le parole,dinanzi a tragedie cosi palesi sono davvero in difficoltà la nostra sensazione in questi momenti è veramente pesante..purtroppo le situazioni critiche sono moltissime chi mi conosce sa bene e anche qui ho sempre ribadito questi concetti sia a livello personale che in sede sindacale....Ancora una volta c'è bisogno di condivisione solo uniti possiamo fronteggiare questi problemi che ppoi sfociano in drammi personali .......Cari colleghi siamo tutti prevalentemente a rischio e vedere che la situazione ti scappa di mano di questi tempi è se mpre piu facile.Non voglio ora qui far della demagogia ..pk non mi sembra il momento opportuno e per il rispetto che devo ad un collega e alla sua famiglia....ma va rimarcata una cosa
    esiste il FONDO INDENNIZZI .....forse certe situazioni si potrebbero arginare con le dovute contromisure......e poi si deve uscire dall'isolamento....

  • luigi

    mi dispiace moltissimo .....

    Vorrei essere ottimista .....ma secondo me di queste notizie ne sentiremo ancora

    condoglianze alla famiglia

  • collega nero...

    Sentite condoglianze alla famiglia.....
    viene rabbia a pensare che ancora uno di noi ha deciso di farla finita a causa della crisi che attanaglia tutta l'economia ed in primis la ns categoria.
    Viene rabbia a pensare che non abbiamo più soldi per acquistare un pò di benzina..
    Viene rabbia a pensare che quando bussiamo alle banche per avere un aiuto, noi, quella categoria che sino a qualche anno fa era la clientela primaria, ci sbattono la porta in faccia in quanto ormai per loro siamo una categoria a rischio, molto investimento poco remuneramento.
    Viene rabbia a pensare che ci servono soldi per continuare a lavorare ma non ne troviamo....
    Viane rabbia a pensare che ognuno di noi ha un salvadanaio e non lo potrà mai aprire se non quando sarà fallito....
    Grazie ai sindacati fu costituito il CIPREG!
    Ormai si deve trovare una formula per far s' che quei soldi accumulati negli anni entrino/ritornino nelle casse delle gestioni altrimenti continueremo a commentare situazioni simili.
    Se ognuno di noi fallirà come sta per succedere, a cosa serviranno quei pochi denari accantonati? A comprarci il pane quotidiano?
    CIPREG caro Fabiano e non FONDO INDENNIZZI.

    Di nuovo condoglianze alla famiglia del collega....

  • Giank

    Bravo, fai attingere i Gestori al Cipreg per continuare a finanziare gli sconti dell'azienda e i fine mese ai clienti. Permettere a certi Gestori di andare avanti mangiandosi anche l'ultima riserva, sarebbe il peggiore degli errori.
    E' anche vero che, anche se molti non lo sanno, ma il Cipreg se lo sono già mangiati mettendolo a garanzia della fidejussione a favore delle compagnie.
    Perchè se la compagnia arriva ad escutere la fidejussione per insolvenza del Gestore, il Cipreg è bello che volatilizzato.

  • Sandro

    Sono fortemente dispiaciuto per la perdita di un nostro collega, un collega tanto più fragile di noi, ma tanto più forte di me, che non hò il coraggio di fare il suo gesto. Di chi è la colpa di tutto questo ?
    E' giusto, morire per il lavoro ?
    Chi ci ha spinto a questo ?
    Tutto quello che hanno scritto i miei colleghi è vero, nemmeno gli extracomunitari lavorano con i nostri margini,...
    con i nostri diritti,... anche se non so bene quali sono i nostri diritti, se ce li abbiamo.
    Ma,.. noi non facciamo notizia, perchè con la nostra dignità, la nostra responsabilità, il nostro senso del dovere, la nostra omertà, ci spinge a guardare avanti a portare la nostra croce senza fiatare, in silenzio nel bene e nel male finchè morte non ci separi, Questo è il Gestore italiano, il Gestore di quel italia che non lo vede o di quel italia che lo usa, fino a che serve, senza restituirgli un giorno di malattia, di ferie, di riposo, niente!
    Eppure i Gestori, per 40 anni ed oltre riscuotono le tasse per il nostro stato. Vorrei tanto confrontare un dipendente di equitalia o del agenzia delle entrate con un Gestore, sono tre lavori diversi, ma con lo stesso obbiettivo. Il Gestore : una vita da lemosinante ed una vecchiaia da barbone, 320 giorni di lavoro annui,52ore settimanali con la reperibilità fuori dal orario di lavoro . Nemmeno il più grande dirigente aziendale con stipendi da paperone si prodica tanto.Eppure noi rischiamo tutto di prima persona.
    Tutta questa mancanza di diritti dobbiamo dire grazie a quei nostri colleghi che non hanno mai fatto un giorno di sciopero per rubare un cliente al collega accanto.

  • Kazunori

    Caro Sandro concordo pienamente con il tuo pensiero,e la colpa principale di questa situazione e' principalmente di noi Gestori ,avevamo il coltello dalla parte del manico e come Coglioni ce lo siamo fatti sfilare. :upset :upset :upset :upset

  • Kazunori

    Dimenticavo condoglianze al Collega scomparso :sigh :sigh e tornando al discorso di prima mi sa che adesso sia tardi per reagire,i coltelli li abbiamo nella schiena dal governo dalle compagnie e dai clienti che per pochi centesimi di risparmio ti tradiscono dopo che per anni li hai serviti e riveriti senza mai chiedere nulla :upset :upset :upset

  • uno di voi

    dispiace troppo,ma il vero problema siamo noi Gestori siamo una categoria di merda,non siamo capaci a manifestare contro le compagnie e il governo,solo una cosa dobbiamo fare bloccare tutto,non prendere carburante per almeno una quindicina di giorni tutti insieme uno sciopero nazionale tutti uniti,e poi vediamo cosa succede,prendete esempio di noi siciliani con i forconi,ma eravamo da soli,uniamoci.ciao.

  • G.L.

    CONDOGLIANZE ALLA FAMIGLIA E A TUTTI QUELLI CHE LO AMAVANO.

  • mario da parma

    condoglianze alla famiglia,anche se nono servono a nulla.speriamoche i colleghi capiscano che la politica degli sconti a tutti i costi non paga ma induce al suicidio ,con il quale non si risolvono i probblemi.

  • Fabiano  - Gestori Unitevi

    Cari colleghi Buongiorno
    Come vedo le reazioni di nanzi ad un fatto tragico come l'estremo gesto di un collega ...portano a riflessioni questo mi addolora personalmente,ma mi sprona ancora maggirmente nell'azione Sindacale che stò portando avanti con altri colleghi che hanno capito che non si può più tacere...il Collega Sandro ha toccato un tema molto attuale...ovvero la nostra Identità al servizio dello stato..e proprio su questo punto la nostra categoria deve cominciare a prender coscenza le peso verso lo STATO in primiss
    La nostra Integrità e compattezza Vedi es.forconi ...porta risultato e questo credo sia sotto gli occhi di tutti anche di quelli che non vogliono vedere.
    E' in fine vorrei che il gesto estremo di questi colleghi possa almeno portare l'attenzione all'intera categoria.....

  • Anonimo

    facciamo uno scioperetto di 10/20 giorni??
    O ad oltranza senza più accettare carte di credito/bancomat/carte aziendali,pagando la fornitura non alla scadenza ma dopo una settimana???

  • Fabiano  - Blocco a oltranza

    Il blocco a oltranza sarebbe la forma piu diretta e immediata per aprire le trattative di categoria..MA...!!!!
    1) se a farlo siamo in pochi 20/30% vale a poco o niente
    2) Non si puo scioperare solo per i bancomat o questioni marginali
    3) Il blocco deve essere strutturato da proposte serie e sostenibili..
    Fate sentire la vostra voce ...e poi dovremmo dividere le proposte/necessità per regione di modo da poter far un cordinamento regionale ...questa è la strada giusta di portar avanti le cose..
    RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE TUTTI COLORO CHE PORTERANNO IL SUO SUPORTO A FAVORE DI TUTTA LA CATEGORIA .....

  • Ivan

    sciopero per:
    1-Dichiarare lo stato di profonda e irreversibile crisi del "sistema carburanti"
    2-Calcolare l'iva solo sul costo del prodotto(tasse escluse).
    3-Ripristino del Fondo indennizzi e un Fondo Stabile di Garanzia.
    4-Rivalutazione del ruolo del Gestore con contratto unico nazionale e compenso che non violi le leggi costituzionali.
    5-Annullamento di tutte le forma contrattuali vincolanti.

    ecc....

  • Fabiano  - di pensiero in pensiero

    Bene bene,vedo nelle parole di Ivan una certa concretezza..e queste sono le cose che dobbiamo sentire dai Gestori tutti i Gestori nessuno escluso ....FORZA Gestori
    le idee escono nei momenti critici e le persone intelligenti proprio in questi momenti si atrezzano.
    INVITO TUTTI
    E DICO TUTTI A CONDIVIDERE QUESTI PUNTI...EVENTULMENTE AD ELABORARLI ASSIEME

    IL SECONDO PASSO SAREBBE SELEZIONARE UNA SCALETTA DI PRIORITA'

    E POI PORTARLI CON FORZA ALL'ATTENZIONE

    GOVERNO
    COMPAGNIE
    IO COME SINDACATO SONO PRONTO A SOSTENERLE...
    PK DA SEMPRE LE CONDIVIDO
    MA FATE IN MODO CHE NON SIAMO SOLI A PORTARLE AVANTI
    PK SOLO COMPATTI POSSIAMO FARE QUALCOSA DI BUONO PER TUTTI

    FORZA RAGAZZI NON RASSEGNATEVI ..!!!!!

  • KAZUNORI

    Caro Fabiano il tuo entusiasmo e' encomiabile,ma quando dici e ripeti la parola TUTTI ma TUTTI CHI :? :? hai presente l'adesione agli ultimi pseudo scioperi indetti dalla categoria ??? quanti eravamo chiusi :? :? :upset :upset Mi dispiace ma io non ci credo piu' comunque auguri e in bocca al lupo per le iniziative che vorrai attuare.

  • Alex

    Stimato collega,
    hai proprio ragione,... tutti, chi !
    Siamo solo noi, sempre gli stessi che ci ritroviamo a scrivere e condividere,... con espressioni diverse,
    ma tutti, ad esternare lo stesso problema.
    La massa sono degli incapaci di intendere e di volere, pronti a scodinzolare la coda come cani quando arriva l'agente di zona.
    Un mio collega, dove mi sono fermato x chiedergli di alcuni episodi gravi che si stanno verificando nei confronti dei distributori della nostra zona, al posto di interessarsi alle vicende che gli chiedevo, lui si preoccupava di spiegarmi che da quado lui pratica l'H24 , guadagna di più, perchè ha aumentato le vendite al servito,
    sorvolando il fatto che mentre lui scorreggiava con la bocca io ammiravo come era bravo il suo operatore a praticare il servizio in H24. Questa è la descrizione del 80% dei Gestori , un ammsso di pecoroni, non si può combattere una compagnia petolifera con dei pecoroni. Perchè quando parlano gli agenti delle compagnie non ci sono mai testimoni, mentre quando parla il Gestore arriva sempre un collaboratore che si ferma ad origliare ? Perchè il Gestore è un buono, e buono è sinonimo di stupidità !
    Proclamare uno sciopero, per quel famoso 80% è un motivo per dire alla compagnia : vedi, io non sono come gli altri, io sono più bello !
    Non capiscono che lo sciopero è una protesta per far valere dei diritti.

  • ivan

    La prima e indispensabile cosa da fare è portare all'attenzione dei Gestori il piano che è stato pensato per "risolvere" i problemi...poi trovare almeno 10000 gestioni che lo appoggino con una firma non con le parole...fatto questo proclamare uno sciopero.
    Principalmente bisognerebbe trovare un'asociazione di categoria che appoggia il progetto o FONDARNE UNA DI NUOVA!!

  • Anonimo

    Condoglianze sincere a tutta la famiglia.

    Kazunori: ma oltre a Gestore ai uno stipendio fisso dalla compagnia per sparare cazzate ! !

  • Fabiano  - Basta guardarsi in giro

    Cari colleghi:
    vi consiglierei di guardare un po piu in là del vostro naso e a tal proposito vorrei portare la vostra attenzione su come si comportano i nostri colleghi Francesi piuttosto che Spagnoli nelle occasioni di rivendicazione di categoria.....o se volete rimanere in casa vedete come si sono mossi i Forconi ...RICORDO SOLO UNA COSA ...
    OGGI LO SCIOPERO E' DIVERSO DA COME VENIVA CONCEPITO TEMPO FA'
    LO SCIOPERO DEVE ESSERE TRASVERSALE
    LO SCIOPERO SI ARTICOLA CON PROPOSTE SOSTENIBILI
    LO SCIOPERO E' TOTALE .......CIO SIGNIFICA CHE SI FERMANO TUTTI QUELLI DEL COMPARTO ....TUTTI SIGNIFICA QUELLI CHE CI STANNO E NON
    LO SCIOPERO SI FA A MONTE E A VALLE
    SE SI FERMA IL CARBURANTE SI FERMANO ANCHE LE MERCI

  • kazunori

    Caro anonimo non ho uno stipendio fisso dalla compagnia per sparare cazzate .lo faccio gratuitamente ma almeno ci metto la faccia e mi firmo .A contrario di te Pagliaccio :sigh :sigh

  • roxana

    E per TE....CARMINE CAPOZZI
    Questo BACCIO nell vento te lo mandero li
    La tua storria lo so meritava pui ascolto
    Se io aversi saputo ti avrei dato un aiuto.......
    Nel momento in cui decidi di scomparire......ti chiedi ???
    A CHI MANCHERO????!!!!!!

  • Roberto

    Cari colleghi, chi di voi a privato a chiedere la liquidazione del famoso fondo indennizzi (cipreg). Io ho quasi perso le speranze, e un continuo rimandare. Accetto qualsiasi consiglio.
    Un augurio di buon lavoro a tutti voi
    Grazie

    Roberto.

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.