GestoriCarburanti

Martedì, Oct 23rd

Last update:11:45:18 AM GMT

60% degli automobilisti europei vede un futuro positivo per i motori a benzina e diesel

E-mail Stampa

ipsosQuasi il 60% degli automobilisti europei vede un futuro positivo per i motori a benzina e diesel. E il 54% degli italiani afferma che acquisterebbe comunque un modello a gasolio anche se i costi di gestione fossero gli stessi per un'auto elettrica.

Lo afferma una ricerca Ipsos MORI commissionata da Mazda e che ha visto il convolgimento di 11.008 intervistati nei principali mercati europei. Nello specifico il 58% degli automobilisti a livello Ue ritiene che 'ci siano ancora molte innovazioni e miglioramenti da apportare ai motori a benzina e diesel', con picchi di fiducia al 65% in Polonia e oltre il 60% in Germania, Spagna e Svezia.

Lo studio realizzato da Ipsos MORI dimostra che gli automobilisti-consumatori non condividono necessariamente l'opinione di molte organizzazioni e di molti esperti sul fatto che il motore a combustione interna non abbia alcun ruolo da svolgere nel futuro delle automobili.

Una valutazione che è ulteriormente dimostrata dal fatto che il 31% dei conducenti intervistati 'spera che le auto diesel continuino ad esistere' anche quando le auto elettriche diventeranno più comuni, con un picco del 58% in Polonia. In media, il 33% degli automobilisti intervistati in Europa ha dichiarato che se i costi di gestione fossero gli stessi di un'automobile elettrica preferirebbero un'auto a benzina o diesel. In Italia ben il 54% ha espresso questa opinione.

Per ciò che riguarda le prospettive di accettazione e diffusione dei veicoli a guida autonomo, solo il 33% dei conducenti intervistati ha affermato di 'accogliere favorevolmente l'arrivo di auto a guida autonoma' con una quota che scende fino al 25% - è ed una sopresa visto il volume del traffico sulle strade - in Francia e nei Paesi Bassi. Sorprendentemente, si legge nella nota, non c'è alcuna prova di un maggiore interesse per le auto a guida autonoma all'interno di gruppi di giovani automobilisti europei.

''I risultati della ricerca sono avvincenti - ha commentato Jeff Guyton, presidente e CEO di Mazda Motor Europe - la base del nostro programma Drive Together è la celebrazione della gioia di guidare, e sembra che i guidatori europei vedano una lunga strada da percorrere per il motore a combustione interna.

Stiamo lavorando duramente per rendere quella strada un'esperienza ancora migliore per tutti e dovunque. Nel caso delle emissioni dei gas serra - ha detto Guyton - riteniamo che sia necessario avere la soluzione giusta al momento giusto. Per noi questo significa che l'offerta più razionale del momento sia una combinazione di motori a combustione interna e dispositivi elettrici che tengano conto della situazione energetica di ciascun mercato e dei metodi di generazione di energia. In questo contesto, siamo dunque determinati a perfezionare il motore a combustione interna''.

Commenti (2)
  • ser ceppelletto

    auto elettrica? bella cosa ma le batterie saranno comunque da smaltire e se si accorgono di un aumento di energia elettrica ....le tasse sui carburanti verranno spostate sulla luce di casa e allora ????? cosa cambia???? nulla....e poi il petrolio scenderà talmente tanto (legge domanda offerta) che converrà avere un bel motore gasolio....più veloce, più autonomia, più tutto...... :grin ..... ma penso sia ancora presto per cose alternative!!!!!

  • Alex

    Il problema del motore elettrico non sono le prestazioni, perché a parità di potenza sarà sempre superiore a motori messi a confronto.
    Il motore elettrico non ha bisogno di raggiungere la coppia per dare il massimo della potenza,
    il motore elettrico è sempre in coppia.
    Il problema vero sono le falsità che si vogliono imporre.
    1 - E' sicuro che l'automobile è il primo artefice dei problemi del inquinamento o il proprietario è il soggetto meno tutelato ??
    2 - Perché non facciamo una lista di ciò che inquina di più ?
    3 - L' energia elettrica che dovremmo usare per ricaricare le auto, chi ce la dovrebbe vendere, la Francia che lo produce con le centrali nucleari o i paesi del est che lo producono con il carbone ?
    4 - I servizi pubblici che da diversi anni dovevano rinnovare il parco auto con mezzi più ecologici a che punto sono ?
    5 - Le imbarcazioni, gli aerei, la fabbriche, i mezzi da cantiere, le caldaie a keroseno.
    Prima di punire sempre il solito automobilista ci sono tanti campi da valutare.

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie