GestoriCarburanti

Mercoledì, Feb 21st

Last update:02:00:05 PM GMT

La Ue vuole aumentare livello di tassazione sul Diesel

E-mail Stampa

In vista di una riunione del gruppo di lavoro prevista per il 23 gennaio, che riunirà i rappresentanti degli Stati membri, una nota interna della presidenza europea del 9 gennaio sulle tariffe minime per i prodotti energetici riprende l'idea di tassare i carburanti in funzione delle emissioni di biossido di carbonio e il contenuto energetico. Attualmente il carburante viene tassato in base al volume.

Non è la prima volta che funzionari della UE tentano di modificare il gettito fiscale del Diesel allo scopo di favorire l'utilizzo di carburante cosidetto pulito ma nel passatp si sono sempre trovati contro la forte opposizione di alcuni stati membri. Per la modifica della legge fiscale, l'Unione europea deve richiede l'unanimità di tutti i 27 Stati membri.

La tassazione è stata sempre mantenuta relativamente bassa allo scopo di favorire il trasporto commerciale su gomma, anche se molte volte è stata spacciata come scelta ecosostenibile poiché un litro di gasolio contiene più energia e più carbonio di un litro di benzina.

La Reuters riporta il documento con cui Bruxelles presenterà le nuove proposte fiscali per favorire l'utilizzo di carburante a basso impatto ambientale come il GPL e gas naturale. Il nuovo Energy Taxation, che vanta il favore dei gruppi ambientalisti - anche se non riconoscono i biofuel "bio" - dovrebbe entrare in vigore quest'anno e capovolgere il sistema contributivo.

Tra le Tante preoccupazioni della Commissione dell'Unione europea c'è quella delle raffinerie che non riescono a produrre abbastanza diesel e gli stati membri sono costretti ad importarlo, mentre esportano benzina in eccedenza, a volte con il risultato di farlo in perdita. 

Insomma una partita che si apre anche in conseguenza delle modifiche alla direttiva sulla qualità dei carburanti proposte dalla Commissione Ue per penalizzare i greggi non convenzionali già giudicate dall'industria europea della raffinazione dannose e controproducenti rispetto agli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 che si propongono.

Commenti (5)
  • alberto

    e vi preoccupate di aggiungere 2 o 4 cents rispetto al prezzo accordato con la compagnia?
    O li aggiungete e ve li mettete in tasca oppure se li intascerà qualcun altro

  • MARIO DA PARMA

    nessuna preoccupazione la medina la paga sempre il malato

  • oleoblitz

    aggiungere 1 cent e basta sconti....ciao a tutti

  • IP

    in conseguenza delle modifiche alla direttiva sulla qualità dei carburanti proposte dalla Commissione Ue per penalizzare i greggi non convenzionali già giudicate dall'industria europea della raffinazione dannose e controproducenti

    MA VALE SOLO X LE COMPAGNIE QUESTO DANNOSE E NON CONTROPRODUCENTI??'

  • Anonimo

    L Italia ha già alzato le accise,a differenza degli altri stati ue

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie