GestoriCarburanti

giovedì, 24 luglio 2014

Last update:08:11:53 AM GMT

IL MERCATO I Prezzi Rete & Extrarete. Anomalia Italia
 
 

Rete & Extrarete. Anomalia Italia

E-mail Stampa

I prezzi di benzina e diesel possono scendere di altri 2-4 centesimi

di Antonello Minciaroni

Roma, 3 maggio - Rete - Quotidiano Energia - Prezzi di benzina, diesel e gpl con modesti ribassi, stabili quelli del metano. Dal nostro monitoraggio risulta che per la verde i prezzi con servizio delle compagnie sono compresi fra 1,81 €/l nelle regioni del nord e 1,97 €/l al centro-sud, per il diesel fra 1,72 e 1,80 €/l rispettivamente.

Gpl fra 0,83 e 0,90 €/l e metano fra 0,96 e 1,02 €/kg.

I prezzi più bassi rilevati sono quelli praticati da alcuni impianti della Gdo in Veneto, Lombardia ed Emilia: la verde fra 1,69-1,74 €/l e diesel fra 1,59-1,63 €/l.

I prezzi internazionali della benzina e del diesel continuano a scendere. Quelli praticati dagli impianti delle reti petrolifere proseguono nella loro lentissima discesa. Tutto questo in Italia.

Perché negli altri Paesi è diverso? Le reti no-logo e della gdo fanno lo stesso? Rispetto al 16 aprile u.s. il costo della benzina sul mercato internazionale è diminuito di 6,3 centesimi al litro e quello del diesel di 0,5.

Sul mercato tedesco, alla data del 30 aprile il prezzo della verde, rispetto al 16, è sceso di 6 cent e quello del diesel di 8,5, in Francia di 3,8 e 1 rispettivamente. In Italia le diminuzioni sono risultate di 0,4 e 0,8 cent.

Sulla base delle rilevazioni giornaliere di Check-Up prezzi QE si può desumere che questi modesti ribassi siano dovuti quasi esclusivamente alle reti indipendenti.

Infatti gli impianti della Gdo e le no-logo che vengono monitorati hanno abbassato i prezzi della benzina di 2-3 cent e del diesel di 1-2 cent.

L’enorme carico di imposte che grava sul prezzo dei carburanti sembra aver anestetizzato il mercato. Il consumatore, senza strumenti di controllo, sente continuamente ripetere una cosa sacrosanta: è l’alta tassazione ad aver spinto così in alto i prezzi.

Questo non può però spiegare l’esasperante lentezza con cui le compagnie ritoccano i prezzi.

L’a.d. di Eni ha detto, in una recente intervista televisiva, che non riusciva a convincere neppure sua moglie sul fatto che non c’è differenza nella velocità degli aumenti e delle diminuzioni (la famosa doppia velocità dunque non esisterebbe). Figurarsi tutti coloro che convivono da tempo con questo dubbio. Margini - Rispetto al periodo precedente il margine in modalità self della verde è salito di 1 cent e diminuito di 0,9 per il diesel.

Il livello attuale, rispetto a quello medio dei tre anni precedenti, è superiore per la benzina di 3 cent e per il diesel di 1,3.

Nel progressivo annuo, nel confronto con i tre anni precedenti, è inferiore di 1,5 cent per la benzina e superiore di 0,2 cent per il diesel.

Mercato extrarete - I prezzi hanno avuto variazioni fra minimo e massimo di 1,5 cent per la benzina e di 0,8 per il diesel.

Per venerdì QE prevede i prezzi medi in tabella 1:

Sulla base dell’attuale andamento dei prodotti sul mercato e della quotazione dell’euro per lunedì 7 maggio i prezzi saranno poco mossi.

Differenza rete vs extrarete - Le differenze fra prezzo rete ed extrarete in tabella 2:

La differenza dei prezzi fra rete ed extrarete continua a stazionare a livelli record.

Reti no-logo - a differenza dei prezzi self fra rete ed extrarete è salita per la benzina di 1 cent e scesa per il diesel di 1.

Benzina: nord fra 1,71 e 1,83 €/l e centro-sud fra 1,81 e 1,88 €/l.

Diesel: nord fra 1,60 e 1,65 €/l e centro-sud fra 1,64 e 1,73 €/l.

Mercato - prezzi dei carburanti sul mercato nord-americano hanno iniziato, da alcune settimane, la discesa. La gasoline ha abbandonato il livello di 4 $ a gallone cedendo 10 cent e il diesel 7 cent. Questo però non ha contribuito a rianimare la domanda che continua ad essere pesantemente negativa rispetto all’anno passato. L’inizio della driving season, contrariamente al solito, non determina tensione sui prezzi. Ciò può essere di buon auspicio anche per i consumatori europei. L’abbondanza di greggio presente sul mercato Usa dovrebbe essere un altro fattore di possibili ribassi dei prezzi. Dall’inizio del 2012 il range di oscillazione del Brent è risultato compreso fra 83,2 e 97,7 € a barile (massimo assoluto di sempre). Oggi è 89,5 €, in aumento di 0,6 vs la scorsa settimana.

margini_03_maggio

Margini di benzina e diesel sono calcolati sulla base delle quotazioni di mercato e dei prezzi in modalità “servito” delle compagnie e delle reti no-logo, monitorati costantemente da QE. La linea di tendenza inserita all’interno di ciascun grafico mostra il trend per entrambi i prodotti nell’arco di tempo considerato.

extrarete_03_maggio

I diritti di produzione e di adattamento totale o parziale del prodotto "Rete & Extrarete" sono riservati.

Per gentile concessione di Quotidiano Energia

Commenti (4)
  • Gestore eni

    cari colleghi, mi sembra che oggi si è fatta UNA SCOPERTA STORICA
    il redatore di questo articolo ha scoperto l'acqua calda.
    crivetevi la data perchè sarà sui libri di storia.

    andiamo avanti così.... tra un pò di tempo dovremmo salire sui barconi ed emigrare verso l'africa.

    laggiù c'è un lavoro molto redditizzio.... piegare le banane con il c**o..

    SEMPRE IN GAMBA E SU CON LA VITA::

    PS. avete letto di quel bergamasco all'ufficio delle entrate ?
    tra un pò qualcuno lo farà in quache ufficio delle compagnie petrolifere...

  • Alex

    Metre ci divertiamo a disegnare grafci che forse non li capisce nemmeno chi li disegna e se li capisce non ci danno la soluzione alla scomparsa di un intera categoria, sappiamo vedere con i propri occhi gli sonti effettuati dalle pompe bianche senza fare pubblicità alla GDO. Le pompe bianche offrono persino il servizio hai prezzi della GDO, quindi non è questo quello che ci interesa, ma sapere come dfendersi dalle compagnie che ci schiavizzano. Oggi è la benzina, negli anni passati la stessa politica le compagnie lo hanno fatto con i lubrificanti, (vedi prezzo GDO, vedi prezzi distributori) Volevo ricordare hai lor signori che il Gestore Europeo nel lontano 2004 percepiva Euro 0.06 x litro, dichiarazione fatta in un articolo di GC dei mesi scorsi, mentre noi oggi nel 2012 percepiamo Euro 0.036 meno la partecipazione agli sconti o camagne promozionali e il contributo sulle carte di pagamento cosa che non esiste negli altri paesi.Tutto questo per ricordare che il Gestore italiano , tolto gli sconti, tolte le spese delle campagne promozionali, le commissioni per le carte gli resta forse meno di Euro 0.02 litro, il chè vuol dire che se eliminiamo il Gestore che a dir delle compagnie sarebbe la causa del differenziale di prezzo con l'Europa recuperiamo solo 2 centesimi litro, ma in cambio perdiamo un servizio che in Europa non ti offrono nemmeno con sei centesimi litro. Visto che le stesse compagnie petrolifere sono quelle che si sono dovute adeguare negli altri paesi Europei offrendo opportunità migliori hai Gestori, vuol dire che in italia abbiamo una politica incapace di governare, perchè pur di difendere la poltrona di pochi soggetti, in un paese già in forte crisi occupazionale manda al macero una intera categoria senza ottenere un riscontro positivo. GRAZIE italia per tutte le tasse che ti ho riscosso e pagato.

  • Mery IP

    Caro collega sai perchè tutto questo perchè non facciamo valere i nostri diritti non siamo uniti cerchiamo di farci la forca l'uno con l'altro con sconti e campagne che ci costano un occhio. Anche per la questione delle carte di credito ma è mai possibile che debba essere sempre il Gestore a rimetterci dal suo piccolo margine che tristezza . IO MI RIFIUTO

  • michele

    Sono d'accordo con Mery,la mancata unità va a tutto vantaggio delle compagnie.
    Nella mia zona,i tre Gestori che hanno accettato per primi di fare il -8 oggi sono anche fra i primi a piangere per le decine di migliaia di euro persi.Per questi signori la colpa è tutta dei sindacati e del governo.

    IN QUESTE CONDIZIONI DOVE POSSIAMO ANDARE?

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: