GestoriCarburanti

 
Banner
 

Benzina a 1 euro al litro per chi compra Fiat

E-mail Stampa

Per rianimare le vendite la Fiat punta sullo sconto sul carburante. Compri un`auto nuova e paghi meno la benzina o il gasolio. Per tré anni. Una risposta al caro-carburanti che la Fiat ha messo in campo come proposta mirata ad aumentare la vendita di veicoli nuovi. Il Lingotto - per la prima volta in Europa - ha siglato un accordo con la IP per bloccare il prezzo del carburante a un euro, sino al dicembre 2015. 

Ecco come funziona; dopo aver acquistato una qualsiasi vettura del gruppo Fiat/Chrysler (il contratto deve essere firmato entro il 31 luglio 2012), il cliente riceve una card attivata dal concessionario, legata al telaio dell`auto e collegata a un codice pin segreto e personale, che viene caricata di un ammontare di litri variabile, a seconda del modello. Per esempio una Bravo Multijet verrà accreditata di 2.000 litri, che corrispondono a circa 45 mila chilometri complessivi. I rifornimenti possono essere effettuati presso i 3.700 distributori Ip convenzionati, una forte capillarità sull`intero territorio nazionale che la rete del gruppo Italiano condivide con Fiat (sono state create anche strutture di supporto, tra cui un call center). Il pagamento può essere effettuato in contanti, bancomat o carta di credito (ove consentito). Massimale giornaliero di 200€. Non può essere effettuato il rifornimento nella modalità di vendita sefl service pre-pay

Questo accordo ha fatto esprimere perplessità da parte del Codacons in quanto, secondo l'associazione dei consumatori, "il Lingotto avrebbe dovuto stipulare l`accordo con l`italiana a partecipazione statale Eni anziché con l`Ip, visti i tanti soldi ricevuti dal nostro Stato".

Ma il segreto che ha permesso ad Api/ip di aggiudicarsi l'accordo battendo la concorrenza di Eni ed Esso - a quantio scrive Staffetta Quotidiana -  è stata la tempestività dell'Api che ha deciso di aderire in 15 giorni e messo in piedi in 45 un sistema informatico, logistico, amministrativo e contabile quanto mai complesso e impegnativo che coinvolge 3.700 punti vendita.

Una dimostrazione di efficienza della compagnia petrolifera che sta già dando i suoi frutti almeno in termini di immagine.

Commenti (12)
  • peppe  - i soliti conti del c.....

    come al solito : che comprerà un'auto del gruppo fiat, e percorrerà almeno 15000 km l'anno, sfrutterà la promoazione. Poi, che una Fiat Bravo percorra 45000 km con 2000 litri di carburante, significherebbe 22,5 km con un litro BUM !!! Neanche la Panda multijet..... Ma non era più semplice fare uno sconto di 1500 euro dal prezzo dil listino? Alla fine, di quello si tratta.....anche se il malcapitato che, come me, percorre 6000 km. l'anno, sfrutterà lo sconto solo in parte, risparmiando più o meno 900 euro, cioè l'equivalente dello sconto su 1200 litri....alla fine vince sempre Fiat.

  • maurizio

    stai tranquillo che i litri li consumi tutti,scade a dicembre 2015 ,quindi una media di 47,6 litri al mese

  • Paola

    quindi sugli impianti IP ci dovra' essere un'isola con il prezzo pari ad un euro?e chi anticipera' la differenza tra il prezzo scontato e quello di vendita?il Gestore?e chi vigilera'affinche' non ci sia un uso fraudolento delle carte?si dovranno anche annotare le targhe?
    non capisco poi perche' solo IP,visto che non e' che ci siano tutti questi impianti...compri l'auto nuova pero' ti devi fare magari 30 km per andare a fare il pieno ad un euro..
    ma queste sono solo trovate o troveranno un applicativo?
    perche' se fosse cosi qui siamo messi davvero male..non c'e' limite al peggio..

  • Alex

    Il sisema informatico l'eni lo ha sempre avuto, il cal center sono anni che i clienti scassao le scatole con richieste assurde, quindi la spiegazione la diamo per buona e li ringraziamo per non averci imposto un'altra freatura, visto che per i Gestorisi tramuta sempre in una perdita di guadagno ed un aumento di impegno.
    GRAZIE FIAT

  • Anonimo  - tranquilita e serenita e ce da avere poca invidia.

    se siete konvinti che vi leveranno una fette di mercato levateci mano da qua a luglio faranno il bum di auto vendute perche e tutto fumo negli occhi pero tocheranno propio nulla le vendite degli impianti.. state tranqu

  • Moreno Parin  - calmi e tranquilli

    Ma non diventate matti per la cosa. fatevi due conti, regolamento alla mano, e vedrete che se proprio la promozione dovesse andare alla grande, ma proprio alla grande grande grande, la IP incrementerà di ben l'unovirgoladuepercento (1,2%) le proprie vendite, comunque i Gestori ci smeneranno 9 millesimi più IVA al litro e aspetteranno i soldini per una settimana, insomma tanto fumo e niente arrosto, a parte l'arrosto del Gestore.

  • maurizio

    moreno la promozione funziona come una carta aziendale , e comunque meno di quanto anticipano tanti colleghi con isole fai da te , non ci saranno grandi volumi ma può essere una buona iniziativa , visto il prezzo in costante aumento

  • Moreno Parin  - per Maurizio

    certo che può essere una buona iniziativa, forse, ma sicuramente non per il Gestore, non credo proprio che chi è massacrato dalla concorrenza venga salvato da questa iniziativa, e comunque si parla di un misero unopercento a fronte di emorragie che superano anche il 50%, poi mettici il costo per il Gestore comprensivo della campagna punti e.... auguri!

  • gianluca

    se poi andate da un altra casa automobilistica
    trovate l'auto di pari segmento a 2000 euro in meno
    bravo minchionne
    bravi azionisti fiat
    che pagate il minchionne a peso d'oro
    tanto è scemo e piu prende
    e le vendite sono sempre piu giuu
    per i Gestori ip posso dire un' altra minchiata da sopportare
    non vi invidio


  • Giovanni

    Io non ho mai comprato una Fiat; macchine non affidabili; quelle multijet alcuni anni fa passavano tutte dall'officina perchè bruciavano la frizione. ho avuto skoda, vw, toyota e ancora con 200 mila km percorsi sono un gioiellino. la fiat se vorrebbe vendere macchine e non catorci dovrebbe offrire una garanzia TOTALE di 5 o 7 anni ma non è nelle condizioni di offrire vetture qualitativamente valide. Se non ci fosse stata la concorrenza di altri marchi nel 2012 Gianni Agnelli e soci continuavano a farci camminare con le vecchie 500 senza airbag e altri sistemi di sicurezza.

  • G.L.

    il problema è che se anche le altre case automobilistiche fanno la stessa cosa il problema rimarrà per noi Gestori a dover correre dietro alla contabilità che ne scaturisce. Alla fine uno sconto vale l'altro ma quest'idea e di un mentecatto che ha scambiato il marketing per il "mercatino"

  • Anonimo

    Dubito che la fiat con questa favola riesca a vendere migliaia di vetture in più...e sono convinto che gli italiani non comprano la macchina solo per avere la benzina ad 1 euro...non siamo mica a parlare delle ciliegie alla coop...

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.