GestoriCarburanti

Mercoledì, Aug 15th

Last update:04:45:51 AM GMT

Iva, sulle pompe bianche 'evasione quadrupla rispetto alle colorate'

E-mail Stampa

pompa bianca1 Staffetta Quotidiana - Il ministero dell'Economia risponde ai rilievi del Senato
L'evasione Iva sulle pompe bianche è pari a 4 volte quella delle pompe colorate. È una delle assunzioni su cui si è basato il ministero dell'Economia nel valutare l'impatto del rinvio al prossimo primo gennaio dell'obbligo di fatturazione elettronica per le vendite di carburanti alla pompa alle partite Iva.

L'affermazione trova spazio nel documento messo a punto dal Mef in risposta ai dubbi sollevati dalla commissione Bilancio e dal Servizio Bilancio del Senato, nell'ambito dell'iter di conversione in legge del decreto-legge.

I tecnici del Senato chiedevano lumi sul calcolo dell'ammanco di gettito dovuto al rinvio, sottolineando che la relazione tecnica non indica la metodologia e i dati con indicazione delle fonti e le informazioni mediante i quali giunge a indicare l'incidenza del gettito riferito agli acquisti di carburante per autotrazione effettuati presso impianti stradali di distribuzione. L'assenza delle informazioni, sottolineano i tecnici, “finisce per rendere aleatoria la stima presentata”. Analoghe considerazioni, si legge nella nota di lettura del servizio bilancio, valgono rispetto alla “differente propensione all'evasione degli esercenti impianti di proprietà delle aziende petrolifere e dei diversi soggetti della filiera della distribuzione”, non “supportata da alcuna informazione”. Lacune che potrebbero portare a “sottostimare l'onere derivante” dal rinvio.

In allegato sul sito di Staffetta Quotidiana la relazione del servizio bilancio e la risposta del Mef.

Per gentile concessione di Staffetta Quotidiana

Commenti (11)
  • massimo IP

    quindi per il ministero dell'economia siamo evasori a prescindere! personalmente mi sento gravemente offeso.ho sempre pagato all'erario quanto dovuto fino all'ultimo centesimo. spero vivamente che i sindacati si facciano sentire con una denuncia contro il ministro TRIA. non accetto di essere paragonato ad un'evasore e qui mi fermo perché rischio di diventare villano...

  • mario da parma

    siamo tutti partecipi all'evasione nel momento che mettiamo un timbro in più del dovuto o in bianco

  • Alex

    Concordo con Massimo IP per quanto riguarda l'offesa.
    Essere considerato evasore per chi svolge un lavoro "socialmente utile" forse è più un offesa per il padre di chi afferma una simile cattiveria, visto che gli ha pagato anni di studio per vomitare una simile cretinata.
    Un evasore è chi guadagna tanto e ne dichiara meno.
    Oggi questa figura non esiste più, perché non esistono attività commerciali redditizie.
    Oggi esistono le multinazionali, e i dipendenti pubblici, che giocando con il denaro degli altri più delle volte effettuano delle deviazioni i flussi di denaro.
    E' vergognoso, offensivo ed umiliante per una categoria dove non ha diritti, non ha margini, non ha potere decisionale nel interno della propria impresa, non può acquistare se non dalla propria compagnia,...è questo lo immagini evasore ???
    Tu puoi essere solo il figlio di uno del PD per dire tali cattiveria contro la classe operaia più maltrattata che esiste nel 2018.
    Se confrontiamo il nostro lavoro a quello del caporalato a Foggia, noi prendiamo meno e saremo pure evasori.
    FAI PACE CON IL CERVELLO altrimenti prima o poi ti abbandona.
    Se i giornali raccontassero la vita del Gestore, il mondo accuserebbe l'italia di calpestare i diritti umanitari nei confronti dei Gestori.
    Ci perseguitano talmente tanto che non distinguiamo più la differenza fra la realtà e la civiltà.
    Se analizziamo la realtà, la partita iva del Gestore è solo una paranza per esonerare la compagnia petrolifera dalle proprie responsabilità e sottopagare chi ricopre la figura di un dirigente di ramo di azienda (uno che costa tanto ).
    Il Gestore NON E' UN IMPRENDITORE CHE PUO' EVADERE PERCHE' NON HA SPIRITO DECISIONALE NEL INTERNO DELLA PROPRIA PARTITA IVA.
    Quindi se veramente volete combattere l'evasione, iniziate ad imporre alle compagnie di assumere il Gestore che per ora è solo un operaio sottopagato.

  • anonimo

    MANCA LA VOCE DI CHI DOVREBBE DIFENDERE LA CATEGORIA.

  • Federico

    Concordo in pieno con alex e max

  • Beppe

    tassare al 70% un litro di benzina di per se è già un furto. l'iva viene anche applicata all'accisa.....nel 99,9% dei casi dai depositi parte prodotto con accisa e iva già versata......di cosa stanno parlando? dopo aver pagato una montagna di tasse perchè al supermercato o da qualsiasi altra parte spendendo i soldi con tasse già pagate devo riversare l'iva nuovamente su qualunque cosa che compro? roba da manicomio......

  • Sal

    Sarebbe interessante capire come avviene e con quale tecnica tale evasione. chi ha esternato tali castronerie, dovrebbe specificare come un distributore "legale" faccia ad evadere l'iva...l'unico modo è il mancato versamento dell'imposta mensile o trimestrale...altrimenti si sotto intende che la vendita avvenga in nero, senza passare dai contatori....

    Cosa possibilissima, ma allora perchè non collegare on line i distributori come le macchinette del JackPot ?

    Tanto, oramai, è tutto registrato.

    :(

  • Gigi x Alex

    8)

    Hai fatto quasi centro:

    - i Gestori/presidianti/appaltatori/associati .....eccetera eccetera,

    - sono tutti dipendenti in nero

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie