GestoriCarburanti

Mercoledì, Aug 15th

Last update:04:45:51 AM GMT

Seminario Anci-Conferenza Regioni: nuove norme sulla razionalizzazione del sistema di distribuzione dei carburanti

E-mail Stampa

(Regioni.it 3396 - 08/06/2018) Si è svolto un seminario a Roma, l’8 giugno nella sede dell’Anci, dedicato alle “Nuove norme sulla razionalizzazione del sistema di distribuzione dei carburanti”.

Il seminario è stato promosso e organizzato dall’Anci e dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e il tema è l’anagrafe degli impianti di distribuzione di benzina, gasolio, GPL e metano nella rete stradale e autostradale, così come prevede la nuova legge 124/2017 con l’istituzione presso il Ministero dello sviluppo economico di una banca dati informatica.
Tutti gli adempimenti saranno possibili attraverso il portale http://www.impresainungiorno.gov.it//.

All’iscrizione all’anagrafe sono tenuti i distributori titolari di autorizzazioni o di concessioni e questa deve avvenire entro 360 giorni dalla data di entrata in vigore della legge 124/2017 (24 agosto 2018).

Dopo aver introdotto i lavori Stefano Campioni, Responsabile del Dipartimento attività produttive dell’Anci, è intervenuto Giovanni Perrella del Ministero dello Sviluppo economico affrontando il tema “Il sistema di distribuzione carburanti a servizio della nuova mobilità”. Perrella ha evidenziato in particolare come Anci e Conferenza delle Regioni abbiano dimostrato di voler collaborare a rendere la rete di distribuzione sempre più capillare ed efficiente e pronta alle future prospettive.
Poi il relatore Potito Iascone, consulente dell’ANCI, è intervenuto sugli aspetti relativi al “Quadro normativo di riferimento e aspetti tecnico-giuridici delle nuove norme recate dall’art. 1, commi 98-119, della L. 124/2017”.

Entro i termini previsti dalla legge, insieme all’iscrizione all’anagrafe, i titolari degli impianti di distribuzione carburanti devono presentare una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà indirizzata al Mise, alla Pubblica Amministrazione che ha rilasciato il titolo autorizzativo o concessorio.

Mentre l’esperta Serenella Milia della Regione Liguria – per il coordinamento tecnico della materia per la Conferenza delle Regioni - ha trattato “Aspetti e contenuti dell’Accordo di Conferenza Unificata dell’8 marzo 2018”. Milia ha evidenziato come il tema sia piuttosto urgente perchè ci sono delle scadenze brevi. La Conferenza delle Regioni lavora attraverso gruppi interregionali ristretti.

Saranno organizzati dei seminari a livello territoriale per spiegare come procedere, ricordando anche l’avvenuto Accordo sulla materia avvenuto in sede di Conferenza Unificata l’8 marzo 2018. L’accordo ha permesso al Mise di predisporre il portale. E’ stata una fase importante che consentirà entro il 24 agosto 2018 di realizzare il primo “step” previsto dalla norma. E’ necessario garantire un accurato monitoraggio delle diverse situazioni che verranno acquisite e una appropriata gestione dei dati, cercando du sperare il problema della omogeneizzazione di questi.

E’ stato quindi sottolineato come non tutte le aree e le competenze sono pienamente definite, per cui è da prevedere l’attivazione di un tavolo tecnico che consenta la gestione delle situazioni di criticità
Le regioni e i comuni, anche attraverso l’anagrafe degli impianti, verificano pertanto che questi rispettino le tempistiche e le modalità previste.

E’ intervenuto anche Andrea Pappaianni per illustrare il “funzionamento del Portale: iscrizione anagrafica e autocertificazione” e Antonio Tambato, del Ministero dello Sviluppo economico su “L’opzione caricamento massivo delle iscrizioni all’anagrafe”.
Un altro relatore - Massimiliano Giannocco, dell’Unione Pertolifera - ha poi affrontato il tema sulle “Modalità di attuazione ed efficacia della Legge 124/2017” e sottolineando come la piattaforma informatica può diventare uno strumento di aggiornamento costante nel tempo.

Il consulente dell’Anci Potito Iascone relazionando sugli “Adempimenti dei titolari degli impianti di carburanti, inadempienza e sanzioni amministrative”, ricordando tra l’altro come in caso di mancato invio della dichiarazione da parte del titolare di un impianto, questi incorra in una sanzione pecuniaria ammnistrativa da parte del Ministero dello sviluppo economico.
Quindi Unioncamere e Infocamere hanno presentato il nuovo portale proveniente da “impresa.gov” -

http://www.impresainungiorno.gov.it// - che sarà disponibile per questi adempimenti per l’iscrizione all’anagrafe dei distributori di carburanti e che sarà a breve disponibile.
Il portale servirà anche a Regioni ed Enti locali ad effettuare verifiche e a monitorare il sistema.

Commenti (5)
  • Alex

    Ok !!!
    Come al solito non cambierà nulla, l'unica certezza è che,
    se in questo c'è qualcosa da far pagare al Gestore onesto, si farà
    e si userà tutta la scrupolosità possibile per spremere quel Gestore prigioniero del suo lavoro.
    Per il resto tutte chiacchiere e scartoffie per rendere protagonista qualche parente o pupillo di qualcuno al di sopra della plebe.
    Il Gestore continua a prendere meno del nero che va a raccogliere i pomodori (senza offesa per il suo colore della pelle, ma solo per far capire al opinione pubblica che si preoccupa tanto di mostrare la sua bontà d'animo, la sua apprenzione
    che ci sono persone fra noi trattate peggio degli ultimi e ci rifiutiamo di vederli )
    le stesse persone che pagano pure le tasse in questo paese accecato dall'avidità.
    Vorrei che tutti i miei colleghi al posto di rispondere (tanto non cambia il risultato ) si siedono e per un attimo si fanno la somma solo delle fatture di carburante acquistato dal primo Gennaio al 30 Giugno, poi fanno la stessa cosa con i corrispettivi mensili senza pensare alle note credito, note debito altre fatture o conguagli,
    quelli sono dettagli.

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie