Gestori carburante gruppo EG, in Sicilia insegne spente per protesta

Lunedì 17 dicembre le insegne dei gestori di carburante EG in Sicilia resteranno spente in vista dell’incontro che si terrà martedì e mercoledì a Roma tra azienda e sindacati di categoria.

I gestori lamentano la mancata definizione nell’accordo proposto dall’azienda a luglio di alcune parti fondamentali a garanzia loro e a beneficio anche dei consumatori.

“I distributori resteranno aperti ma spegneranno le insegne per sottolineare la delicatezza del momento– dicono i presidenti Francesca Costa (Faib Confesercenti), Nino Munafò (Fegica Cisl) e Riccardo Di Benedetto (Figisc Confcommercio) – La Eg ha acquisito 1100 distributori Esso in tutta Italia, tra Liguria, Piemonte, Lombardia, Calabria e Sicilia garantendo il rispetto dell’accordo allora esistente. A luglio si è sottoscritto un nuovo accordo frutto di una trattativa intensa e complessa che prevedeva un approfondimento successivo su alcuni temi fondamentali per la categoria.”

Ci auguriamo, continuano i Gestori, “che lunedì a Roma si possa trovare un punto d’incontro con l’azienda per definire tutte le parti dell’accordo e il rispetto dei punti già condivisi, evitando misure di protesta più forti che finirebbero per danneggiare tutti”.

In Sicilia i distributori EG sono circa 200 e danno lavoro a circa 700 famiglie.

Lascia un commento

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami