LETTERA Dal benzinaio: si ‘self servicizzi’ anche l’olio!

Dalle lettere scritte sul Corriere della Sera a Beppe Severgnini-
Buongiorno Beppe e Italians, qualche tempo fa, avevi scritto un pezzo sulla recente impostazione delle stazioni di rifornimento. Avevi fatto benzina e ti eri stupito del costo del pieno. Indagando, avevi capito di avere sbagliato fila andando in quella del “servito” e non in quella del “self service”. I due prezzi infatti differiscono di parecchio e un pieno può costare fino a 10 euro in più.

L’avevi chiamata una tassa sui distratti o sui vecchi o sulle donne, che, penso per esempio a mia moglie, non amano fare benzina. Ebbene: aggiungo un pezzo. L’altro giorno ero dal benzinaio dove vado di solito nella fila corretta, cioè nel self service, ed ho chiesto di controllare il livello dell’olio (qualche litro, euro 15). Risposta: scusi, ma lei in che fila è? Self service… ecco, si self ‘servicizzi’ anche l’olio.

Apra il cofano, prenda un fazzoletto di carta etc etc. Io all’inizio pensavo scherzasse. Se fare benzina presuppone un livello di difficoltà 2 e quindi spesso chi usa il “servito” lo fa per scelta e non perché non è in grado di fare benzina, il controllo dell’olio presuppone un livello di difficoltà 6: apro il cofano, trovo l’asticella, la pulisco, la immergo, l’analizzo. Sempre per citare mia moglie, se deve è tranquillamente in grado di fare benzina ma non di controllare l’olio. Ne deriva che, se vuoi controllare l’olio, il solo controllo costa 10 euro, che è il delta-costo del pieno fatto nel servito. A meno che uno non faccia 5 euro di carburante… però poi bisogna vedere la reazione del benzinaio. Saluti…

  • 119
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Sottoscrivi
Notificami
guest
21 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
Massimo Moroni
Massimo Moroni
1 anno fa

Cara utenza che rifornisce di 5 euro di gasolio oramai quasi quotidianamente, avete voluto il self perché il benzinaio ruba?…. adesso pedalate…come diceva mia nonna: “mal voluto non è mai troppo”. Statemi bene.

Rosario
Rosario
Rispondi a  Massimo Moroni
1 anno fa

oggi record giornaliero 4 € con mastercard, settimana scorsa 1,39€ con bancomat….

ivano
ivano
1 anno fa

peccato che la differenza del servito la prenda la compagnia petrolifera di turno ma il lavoro del controllo dell’olio e anche i vari controlli gomme li debba fare il gestore a costo zero….. un attivita’ costa per consumi… e il tempo e’ denaro… almeno in tutti gli altri mestieri del mondo…. buona serata….

Rosario
Rosario
1 anno fa

Beh, un TM un giorno mi ha detto: “Se il cliente va al self è normale che abbia meno”, comunque se chiedono di controllare olio e livelli, io lo faccio volentieri. Vero è, che al momento che dici che manca olio molti ormai ti dicono
“ok lo dico a mio marito”
“Ok ce l’ho in garage”
“Aspetti ce l’ho!” e lo prendono acquistato dal centro commerciale ma ti lasciano il barattolo (rifiuto speciale) e se gli dici di portarlo via con loro ti guardano strano…
Pochi si fidano e vendi il tuo lubrificante, giustamente ormai con margini dimezzati anche su questo! Stessa cosa per alcuni accessori tipo tergicristalli (Mi scusi, me le potrebbe montare!!)….lasciamo stare…..
Capita anche a Voi o soltanto a me?
A me ad oggi mi chiamano: “Senta”, “Scusi”, “O’Zio”, “Mastro”, Maestro”, “Capo”, “O’Frati”, “Ma Ziu”……..questi siam diventati…poi però quando dai un informazione in inglese o francese ad un turista, ti guardano straniti

Max
Max
Rispondi a  Rosario
1 anno fa

Rosario capita anche a me ..unica differenza e’ che io non lavoro per la patria come te..da me ogni cosa si paga..dal gonfiaggio gomme,al lavaggio vetri alla sostituzione spazzole..sia che si fermi al self che al servito..altrimenti pedalare ..

Rosario
Rosario
Rispondi a  Max
1 anno fa

…anche io gomme servito pagano tutti, vetri sul self no…..anche questo no….

pippo
pippo
Rispondi a  Rosario
1 anno fa

DIMMI SOLO UN MOTIVO PER CUI IO DOVREI PULIRE UN VETRO GRATIS IO SONO UN IMPRENDITORE NON UN MAROCCHINO AI SEMAFORI

Mario
Mario
Rispondi a  pippo
1 anno fa

Anche il marocchino ai semafori si fa pagare!

max
max
Rispondi a  pippo
1 anno fa

se ti senti imprenditore sei l’uomo più felice al mondo !

max
max
Rispondi a  Max
1 anno fa

fai bene se puoi ricordati pero di fare scontrino per i soldi che incassi per il gonfiaggio e segnarli a parte sui corrispettivi !

mauro
mauro
Rispondi a  Rosario
1 anno fa

…finche non arriva quello che per attirare la tua attenzione ti chiama con un fischio…e lì vado fuori di matto

max
max
Rispondi a  mauro
1 anno fa

ormai siamo dei numeri non ce rispetto specialmente con i giovani che vengono con moto e ti pagano con carta 3.00 e ti dicono con il sorriso o solo questa nel fai da te !!
lo stato che doveva togliere le accise le compagnie hanno capito che dovevano aggiungerle con il servito che manica di delinquenti !

Alex
Alex
1 anno fa

Oramai il gestore è diventato lo zimbello delle chiacchiere da bar.
Vorrei ricordare allo stato che le leggi che lui emette, non le rispetta nessuno, ma chi le paga è unicamente il gestore.
Per se, per conto di quel cliente che x comodità si rifiuta di capire e per conto di coloro che approfittano della posizione più debole del gestore.
Noi gestori, non rubiamo nulla a nessuno,
ne hai vecchi,
ne alle donne,
ne hai distratti.
Il prezzo non lo stabiliamo noi, quindi noi siamo vittime di un oppressione imposta dove nessuno vede, nessuno sente e tutti sono talmente tanto maestri da affermare la propria ignoranza pur di strappare un applauso.
Dal momento che il self, fai da te o comunque viene chiamato, non è altro che una concorrenza interna allo stesso gestore, nel rispetto delle leggi vigenti bisognerebbe installare della segnaletica per indicare cosa può fare o cosa deve fare o cosa gli è consentito di fare al cliente che si serve autonomamente.
Un cliente che si appresta a fare rifornimento al self è come uno che va a
lavare i panni ad una lavanderia a gettoni,
dove ci vuole un gettone x ogni servizio.
Uno che va a comperare le sigarette al distributore automatico, dove se hai bisogno dei filtrini devi inserire altra moneta.
Uno che va al lavaggio automatico dove x ogni servizio occorre un gettone.
Il supermercato ti fa pagare la busta, il gestore dovrebbe avere il dispenser a gettoni x i guanti del self.
Tu che vai al self, ti fermi ad un isola dove non hai bisogno di nessuno perché puoi fare da solo pur di risparmiare, come uno che va ad una macchina a gettoni.
Quindi hai diritto solo a ciò che hai selezionato quando hai inserito la moneta.
In altre spazzole significa che la spazzola dei vetri, il compressore, il controllo dei liquidi, l’utilizzo del piazzale, i servizi igenici i rabbocchi vari sono tutti servizi che puoi effettuare nella tua propria abitazione, senza creare costi aggiuntivi al gestore e senza costringere il gestore a farsi la concorrenza da solo.
Dal momento che il gestore ti offre tutto questo, non c’è più nessuna differenza con il servito.
Inoltre l’additivo che acquisti al discaunt e dopo averlo versato lasci la bottiglietta vuota sulla colonnina, devi ringraziarmi se non ti denuncio x abbandono di rifiuti pericolosi, quando lasci la busta della spazzatura indifferenziata o qualsiasi altro rifiuto, quando acquisti il lubrificante al supermercato a prezzi stracciati e lasci le lattine vuote nei piazzali dove ti fermi a fare carburante, quando usi i fazzoletti di carta per controllare l’olio e poi li butti nei cestini, quelli dai medici del ASL viene chiamato “materiale contaminato” Euro 4200.00 la sanzione.
Quando fuoriesce il carburante dallo serbatoio e inquini il piazzale.
CON IL SUDORE, IL SACRIFICIO E LA TASCA DEL GESTORE SANNO FARE TUTTI GLI ECONOMISTI.

Salvo da CATANIA
Salvo da CATANIA
Rispondi a  Alex
1 anno fa

CARO COLLEGA sono colpito dalla tua esposizone…COMPLIMENTI condivido tutto, adesso copio e incollo il tutto e un giorno non mi chiedere i diritti d’autore 🙂

Vito Catozzo
Vito Catozzo
1 anno fa

Adesso anche le firme radical chic ultrabenestanti si lamentano dei 10 euro in più al servito, che manco finiscono nelle tasche del gestore tra l’altro? Circolare, circolare..

Stefano
Stefano
Rispondi a  Vito Catozzo
1 anno fa

Ma esiste un’altra categoria dove al posto di un dipendente viene messo un finto imprenditore?

pippo
pippo
1 anno fa

Vorrei fare un poca di autocritica
Chi ha abituato i clienti ad avere tutto gratis ? chi proponeva il controllo livelli gratis ? chi ha lavato i vetri gratis ,anzi non ha mosso un dito quando è stato obbligato a pulirli con tanto di pubblicità?
Questo con lo scopo di RUBARE un cliente a un collega
Nel mio p v si paga tutto da anni nulla è gratis
Siamo diventati brutti sporchi cattivi ? si .Siamo quello che ci hanno fatto diventare ,dovevamo diventarlo prima,
Oggi ne paghiamo le conseguenze
Ai signori delle letterine di merda dico di vergognarsi ,e prima di giudicare vadano un giorno in un p v e cambierebbero idea
Saluti

max
max
Rispondi a  pippo
1 anno fa

ti sei scordato il regalo per natale panno vetri disco orario cartina raschia ghiaccio calendario porta bollo e un bacetto alle più belle!

Giancarlo
Giancarlo
Rispondi a  pippo
1 anno fa

Non diciamo fesserie. Certi servizi gratuiti avevano la loro ragione di essere nel fatto che i prezzi erano identici ovunque e la concorrenza si giocava su questi servizi extra che potevi fornire o meno. Tralascio il fatto che i margini erano altri e il personale abbondava. La vera tragedia è nata nel momento in cui molti non hanno capito che bisognava cambiare politica e farsi pagare i servizi come è giusto che sia.

mauro
mauro
1 anno fa

il mio vecchio predecessore diceva:”i clienti sono come li si abitua”.io vendo carburante.non faccio il gommista,non faccio il banchiere ne tantomeno il commercialista.

Antonio provenzano
Antonio provenzano
1 anno fa

Oramai siamo una categoria che andrà a sparire…
resisteranno i vecchi gestori per via della pensione….ma il cambio generazionale non ci sarà….dichiarando la fine di questo settore…
POI le società vogliono questo d’altronde con dei miseri margini non si riesce più ad arrivare a fine mese…