Italiana Petroli, Gestori e dipendenti nella tempesta

Continuiamo, purtroppo, a dover constatare il malessere tra i Gestori e dipendenti di Italiana Petroli. I Gestori continuano a lamentare la mancanza di un accordo che riporti i margini ad un livello almeno accettabile con la speranza che riprenda al più presto l’azione al Mise dove è aperta la Vertenza purtroppo ferma dal cambio di governo.

Questo nella speranza di risolvere (anche)  quelle problematiche dovute al comportamento della compagnia la quale continua a non rispettare alcuni punti cardine dell’attuale accordo. Tra le criticità più importanti segnaliamo, ancora, quella del riconoscimento di margine sul servito calcolato in base alla percentuale di penetrazione e che a quanto risulta dalle comunicazioni dei Gestori non viene riconosciuto. Un altro mancato riconoscimento è quello del pagamento dei cali carburanti. I Gestori che hanno eseguito le procedure di riconoscimento degli importi sono ancora in attesa della comunicazione sulle note di credito.

Tra le altre criticità rileviamo anche quelle date dalle transazioni sia Bancarie che petrolifere. In questo caso il meccanismo dovrebbe essere collaudato e senza ritardi. Invece il Gestore è costretto ad un controllo costante per richiedere ammanchi e ritardi delle diverse transazioni. Ad esempio ci sono transazioni Mastercard con data 15 ottobre non ancora riconosciute oppure (cosa ancora più grave) transazioni Petrolifere non correttamente inserite nel netting o Mancanti.

Altro problema è quello dei Buoni Carburante IP. Per permettere al Gestore il ritiro dei Buoni era previsto un aggiornamento dei Pos dal 1° ottobre. Purtroppo molti impianti non sono ancora stati aggiornati nonostante questo l’azienda (tramite apposito sito internet ) indirizza l’automobilista a consumare il buono in impianti non aggiornati e quindi non abilitati al ritiro con conseguente danno di immagine per il Gestore. 

Tutto questo si scontra anche con lo stato di sofferenza in cui sono da tempo i dipendenti tra cui la parte degli assistenti rete (ACR) dei Gestori. Una situazione che li ha visti accettare il contratto di solidarietà che riduce il monte orario lavorativo. Una riduzione delle ore di lavoro che danneggia ancora di più i Gestori che non trovano assistenza in una situazione drammatica come quella appena descritta. Non aiutano i telefoni spenti, le email non lette e un accumulo inevitabile di problemi che si sommano, facendo sempre di più affondare le ultime limitate risorse.

Questioni non emerse alla audizione di Ip ma che sono ben presenti negli occhi sempre più disperati di molti Gestori Ip. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Sottoscrivi
Notificami
guest
11 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
IL GESTORE
IL GESTORE
1 anno fa

vi siete dimenticati :
giacenze fine anno
erg mobile (sim )
buoni IP (NON SI SA COME E QUANDO VENGONO RIMBORSATI)

fabio
fabio
1 anno fa

AGGIUNGIAMO IL FATTO CHE NON AGGIORNANO I SELF E LI MANDERANNO IN BLOCCO IL 26 OTTOBE.

max
max
Rispondi a  fabio
1 anno fa

dove sta scritto che andranno in blocco a me e arrivata una comunicazione che dal 28 ottobre aggiorneranno il sistema ! che ci devono adeguare al nuovo sistema T2 a carico delle compagnie !
Ai ragione che molte compagnie non faranno nulla !

Giovanni Ruiu
Giovanni Ruiu
1 anno fa

SONO UN GESTORE IP.. CREDO SIA LA PEGGIORE COMPAGNIA PRESENTE SUL MERCATO.. SENZA NULLA TOGLIERE ALLE ALTRE.. LASCIO TRA POCO L’IMPIANTO.. VORREI TANTO CHE LE COSE MIGLIORASSERO IN FUTURO X I MIEI COLLEGHI.. LA VEDO DURA.. MI SPIACE CHE TANTI GESTORI CHIUDANO PER COLPA DI QUESTI VERMI SENZA SCRUPOLI E SPECULATORI.. BASTAVA UN GIUSTO AUMENTO DI MARGINE..BASTARDI.. GESTORI CHE HANNO CURATO L’IMPIANTO, MEGLIO DI CASA PROPRIA.. CHE TRISTEZZA.. COMUNQUE NON SMETTERO’ MAI DI SUPPORTARVI.. CARI AMMINISTRATORI DELEGATI ECC.. AVETE SOLO DA IMPARARE DAI GESTORI..

IP Fulvio P.
IP Fulvio P.
1 anno fa

Sempre più convinto e felice di aver dato disdetta del contratto di gestione….una liberazione!!!

Roberto
Roberto
Rispondi a  IP Fulvio P.
1 anno fa

Il giorno della chiusura arrivateci con le CISTERNE VUOTE !!! mi raccomando , non fatevi CONVINCERE di lasciare un po di giacenza carburanti che poi vi sara’ pagato in breve tempo !!!
Non li vedete piu’ i soldi !!! Occhio !!!

Massimo Moroni
Massimo Moroni
1 anno fa

Ciao Fulvio, mi hai tolto le parole di… bocca… ho iniziato il conto alla rovescia, poi a non più rivederci a tutti,, NON è stato un piacere!

taro69
taro69
1 anno fa

anche io dal 1° dic faccio festa ERG/TOTALERG/IP ora il barile è sfondo

fabio
1 anno fa

Per fortuna mi sono staccato da Totalerg nel 2016!!! Purtroppo non ho risolto ancora tutto ma vi sono vicino perchè capisco tutti questi problemi!!!!

Max
Max
1 anno fa

piu’ che nella tempesta sia nella m…. fino al collo..aggiungerei che la manutenzione e’ totalmente assente..se vi si ferma una pompa ,il pc o il self ci passano non i giorni ma le settimane prima di vedere qualcuno che passa ad aggiustarveli..a voglia a solleciti..questa azienda e’ totalmente inadempiente..

pippo
pippo
1 anno fa

Il 6/7 novembre si sciopera ,salvo revoca !!?? spero che almeno tutti gli impianti IP restino chiusi ,e magari vederli chiusi anche il gg successivo Perche penso ai gestori ,quella categoria composta da 2 figure ,una i gestori imprenditori ,e l altra i benzinai ,quella che pensa ci sia sempre qualcuno che faccia quello che dovrebbero fare loro le ZECCHE ,i parassiti ,capaci solo di lamentarsi e quando servono fanno un passo indietro