Fegica, Figisc e Anisa: garantita la fase di emergenza i Gestori entrano in sciopero

GOVERNO/BENZINAI: 9 SETTIMANE DI LOCKDOWN E DI PRESE IN GIRO. I GESTORI LASCIATI SENZA ALCUN SOSTEGNO AD ASSICURARE IL SERVIZIO ESSENZIALE DELLA DISTRIBUZIONE DEI CARBURANTI. GARANTITA LA FASE DI EMERGENZA, I GESTORI ENTRANO IN SCIOPERO. SI COMINCIA DALLA CHIUSURA DELLE AUTOSTRADE IL 13 E 14 MAGGIO.

9 settimane di assoluta sofferenza, lasciati completamente soli a presidiare sulle strade il territorio a rischio della propria incolumità ed accollandosi ogni onere economico e finanziario necessario a garantire la distribuzione di energia e di carburanti per assicurare il trasporto delle persone e delle merci.

9 settimane di impegni non mantenuti, di promesse lasciate cadere nel vuoto, di retromarce
imbarazzate e infine di silenzi ingiustificabili.

I gestori non chiedevano altro che condividere responsabilità e oneri con il Governo e l’intera filiera
composta da tanti soggetti economici -concessionari autostradali primi fra gli altri- con ben altra solidità
ed una incommensurabilmente maggiore remunerazione.

A nulla è valso resistere pazientemente e stringere i denti in tutto questo periodo, moltiplicando
appelli e sollecitazioni.

Ora, con il termine della fase acuta dell’emergenza, avendo in tutta coscienza adempiuto interamente
alla responsabilità di cui é fieramente portatrice, la categoria non ha altra risorsa che tornare ad agitare
gli strumenti della protesta, a sostegno delle proprie legittime rivendicazioni.
Nella convinzione che i cittadini di questo Paese comprendano le loro giuste motivazioni, che sono poi
quelle che similmente agitano anche moltissimi di loro.

Per queste ragioni, le Organizzazioni di categoria Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio proclamano
lo stato di agitazione della intera categoria ed una prima tornata di scioperi che prenderà avvio dalla
rete autostradale con la chiusura della aree di servizio nei giorni del 13 e 14 maggio prossimi.

  • 23
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Sottoscrivi
Notificami
guest
3 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
pippo
pippo
4 mesi fa

Speriamo che anche tutte le altre sigle sindacali partecipino allo sciopero senza tanti distinguo ,perché in guerra ,si cercano tutte le alleanze possibili ,poi in tempi di pace si può permettersi il lusso di avere opinioni diverse ,e se questa non è una guerra ?
Speriamo che questo sciopero si faccia indipendentemente dalle inutili promesse che verranno fatte per bloccarlo come al solito ,si faccia e basta
Si faccia per iniziare una NUOVA stagione di richieste ,che si DEVONO tramutare in diritti ,diritto di decidere del proprio futuro e di non essere più presi per i fondelli
I gestori hanno il diritto di avere un sindacato che non scappi e accetti quel pochissimo che gli viene offerto quale fosse una elemosina ,un osso mentre loro si spolpano il cosciotto Non abbiamo più bisogno di manager fasulli ,contrabbandieri ,di retisti improvvisati ,ma che cazzo di categoria siamo diventati !!! dove circolano miliardi di carburante in nero e nessuno fa nulla !!!Parlamentari da 20 mila € al mese che non fanno e non sanno nulla !!Sono scappati e qualcuno si ostina a chiedere udienza come fosse il medio evo
i Soldi si devono prendere dove ci sono ,dalle compagnie ,e non l ho detto io ma il sindacato mesi fa!!!
Il sindacato ha il dovere di portare ,Finalmente ,i gestori a una stagione di rivendicazioni sia salariali che normative ,questa nuova stagione deve portare i gestori a capire che senza un sindacato forte non si otterrà nulla ,anzi sarà un bagno di sangue ,e lo SCIOPERO resta l unica arma
Questa è l occasione per “contarci” da una parte e dall altra ,se oggi lo sciopero fallisce possiamo tornare alla zappa ,non ci saranno scuse per nessuno
Ciao a tutti

mario da parma
mario da parma
Rispondi a  pippo
4 mesi fa

Pippo tu ai ragione ma con colleghi che abbiamo pensi veramente che sia possibile me lo auguro le richieste debbono essere chiare fattibili ed approvate dala base,altrimenti andiamo incontro ad nuovo e terribile
fallimento

gioeni
gioeni
4 mesi fa

CHE TUTTI I BANZINAI FACCIANO SCIOPERO!!! non come l’ ultimo che il 70% degli impianti erano aperti o con il self acceso…
perché chi non lo fa si deve solo vergognare