Scasso ai Self Service, a Treviso devastato impianto Q8 Easy

I malviventi hanno sradicato le colonnine. Ingenti i danni. Bottino 3mila euro

Con la ruspa abbattono le colonnine self service della stazione di servizio Q8 lungo la Postumia a Motta di Livenza. Protagonisti i malviventi di una banda che, nel cuore della notte, hanno preso di mira i dispositivi automatici per il pagamento del carburante, riuscendo a sradicarli dal supporto insieme alle barre di protezione.

Per riuscirci i ladri hanno rubato una ruspa, da un’azienda poco distante. Il colpo è stato fulmineo. Uno dei malviventi a bordo della ruspa ha divelto le colonnine, mentre gli altri arraffavano il denaro contante. Poi tutti insieme sono fuggiti a bordo di un’auto di grossa cilindrata sparendo nel nulla.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di San Polo e i militari del nucleo operativo e radiomobile. Il bottino è in fase di quantificazione, ma si aggirerebbe sui 3 mila euro. Ai quali vanno aggiunti i danni che sono visibilmente ingenti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Sottoscrivi
Notificami
guest
3 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
claudio
claudio
16 giorni fa

Ripeto la solita cosa, una legge che ci obbliga, quando il distributore è in self non assistito, solo l’uso delle carte di credito. non ci vuole molto.

Beppe
Beppe
Rispondi a  claudio
15 giorni fa

Veramente la notte i distrubutori di benzina dovrebbero essere tutti chiusi; l’autonomia di un’auto è di 600 km. non ce nessuna necessità di tenere aperto h24 non è un pronto soccorso o una farmacia….

Guido
Guido
15 giorni fa

Più easy devastano, più sono felice.