Appello al Ministro Speranza, inserire i Gestori in via prioritaria nel piano vaccinale anti Covid-19

Con una nota indirizzata Al Ministro della Salute On. Roberto Speranza, Faib Confesercenti, la Fegica Cisl e la Figisc Confcommercio, hanno richiesto di inserire in via prioritaria nel piano vaccinale anti Covid-19 i gestori della rete di distribuzione carburanti.

Le Associazioni dei Gestori hanno evidenziato il ruolo svolto dai gestori carburanti, che è stato “fondamentale nelle fasi più critiche della pandemia, garantendo il servizio di rifornimento carburanti al personale e ai mezzi di pronto soccorso, a quelli di pubblica utilità e alla mobilità dei cittadini, in una situazione di generale chiusura del paese e di grande rischio di esposizione al contagio. Una particolare attenzione in considerazione dell’elevata esposizione al pubblico in conseguenza della necessità di continuare a garantire il servizio essenziale costituito dalla distribuzione carburanti così come richiesto dalla legislazione d’emergenza contenuta nei Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri che hanno espressamente richiesto l’apertura degli impianti di distribuzione carburanti in quanto erogatori di servizi ritenuti essenziali, sia su rete ordinaria che su rete autostradale. “

Faib, Fegica e Figisc hanno precisato che tale richiesta è “coerente con la normativa nazionale sviluppata sin dal primo lockdown, essendo la categoria rappresentata chiamata dal legislatore, nell’ambito delle misure anti Covid di cui all’allegato 23 dei diversi DPCM, ultimo quello del 2 marzo 2021, a garantire in sicurezza la continuità del servizio alla base della mobilità del paese. In ragione di questo straordinario impegno, che li vede costantemente esposti al rischio da oltre un anno, con centinaia e centinaia di contagiati, deve essere riconosciuta questa priorità, sia per un efficace contrasto alla pandemia che di garanzia di continuità al servizio di rifornimento carburanti, necessario alla mobilità del Paese.”

Per le scriventi, conclude la nota, “solo un piano di vaccinazione mirato secondo le giuste priorità, abbinata all’attenta attuazione dei protocolli di sicurezza, può risultare davvero efficace, essendo in alternativa a rischio un canale di rifornimento essenziale per la collettività nel suo complesso.”

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
Alex
Alex
30 giorni fa

Non insistete su questo argomento,
altrimenti sfrutteranno l’idea x faci somministrare i vaccini alla popolazione, risparmiando le diciotto Euro da dare hai medici di base ed inoltre noi siamo il servizio pubblico che copre più ore nel arco della giornata.