Eni adotterà misure di sostegno ai Gestori danneggiati dai problemi di approvvigionamento impianti

Eni interverrà a sostegno dei gestori per i litri persi per effetto delle mancate consegne. E’ quanto emerso nel corso dell’incontro odierno tra Azienda e le Associazioni dei Gestori Faib, Fegica e Figisc dove si è affrontato anche il tema relativo ai disservizi registrati nell’approvvigionamento dei carburanti con riferimento agli episodi occorsi a partire dal 18 giugno per i Punti Vendita ricompresi nell’hinterland distributivo di Fiorenzuola e Rho e con riferimento al recente episodio di questi ultimi giorni verificatosi presso la base Venezia (Petroven).
 
Preso atto delle segnalazioni pervenute dalle OO.SS riguardo alla situazione emergenziale che si è determinata, l’Azienda ha condiviso con le OO.SS l’opportunità di adottare misure a sostegno e si è resa disponibile  a ristorare le perdite di margine dei gestori, conseguenti al mancato erogato nel suddetto periodo.
 
Faib, Fegica e Figisc esprimono apprezzamento per l’intervento dell’Azienda a favore delle gestioni interessate.

  • 108
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
Alex
Alex
28 giorni fa

Se non vi chiede nulla in cambio, x tutti i disagi, gli insulti e le offese, ammesso che non vi decurta le ipotetiche spese che non avete subito a causa della mancanza di prestazione vi daranno se tutto va bene l’equivalente di un paio di migliaia di litri al giorno di mancato venduto cioè 60.00 Euro lordo ammesso che riuscite a dimostrare che nonostante l’ordine avevate una scorta a sufficienza per attendere l’autobotte e non è bastato.