Cdm proroga taglio accise benzina fino al 18/11

Lo prevede, secondo quanto si apprende, il decreto legge approvato oggi dal Consiglio dei ministri.

Il Consiglio dei ministri odierno, suproposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro dell’economia e delle finanze Daniele Franco, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti in materia di accise e IVA sui carburanti.

Al fine di contrastare il perdurare della crisi energetica e, in particolare, l’aumento dei costi dei carburanti, in continuità con gli interventi emergenziali adottati nel corso del 2022, si proroga, fino al 18 novembre 2022: la riduzione delle aliquote di accisa su prodotti energetici utilizzati come carburanti (aliquote di accisa sulla benzina, sul gasolio e sui gas di petrolio liquefatti (GPL) impiegati come carburanti); l’esenzione dall’accisa per il gas naturale per autotrazione; la riduzione dell’aliquota IVA (fissata al 5%) per le forniture di gas naturale impiegato in autotrazione.

Lo riporta una nota di Palazzo Chigi.

Fonte: Ansa

Sottoscrivi
Notificami
guest
16 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
Stefano
Stefano
1 anno fa

Qualcuno sa se il governo è obbligato a farci avere il rimborso oppure no ?

antonio
antonio
Rispondi a  Stefano
1 anno fa

Non lo è, si dovrebbe intentare causa allo stato che richiederebbe almeno 10 anni per arrivare a giudizio, senza sapere se ti verrà riconosciuto qualcosa o meno.
Se ci fosse stato, le società petrolifere che avrebbero “perso” molti milioni si starebbero muovendo a questo punto…

Stefano
Stefano
Rispondi a  antonio
1 anno fa

non capisco all’ ora perché la Fegica non ci faccia fare una causa collettiva visto che mica possiamo regalare decine di migliaia di euro ? boh

Tony
Tony
Rispondi a  Stefano
1 anno fa

A Marzo ci sono stati degli idioti che hanno subito abbassato.
Altro che sanzioni ,si dovevano finire le scorte e dopo aggiornare col le accise invece no..se erano state altre categorie subito tutelate ma i gestori sono delle capre che non capiscono quindi diamo voce ai media cosi’ faccio capirei quale situazione ci ha portate il governo Mario Draghi

roberto timpani
roberto timpani
Rispondi a  Stefano
1 anno fa

Stiamo solo aspettando che il nuovo Governo si insedi, ovvio se si insedia ….e riproporremo la questione.

Stefano
Stefano
Rispondi a  roberto timpani
1 anno fa

Grazie per l’ attenzione Sig Timpani lei è l ‘ unico che ci assiste e ci ascolta su questa chat . Hashtag#Timpanisantosubito.Saluti.

pippo
pippo
Rispondi a  Stefano
1 anno fa

il rimborso se lo vogliamo possiamo andare dall’ortolano che ce lo da tutto quanto e se vogliamo anche il doppio. i sindacati sono corrotti come il governo e questo e tutto quanto. parole al vento e non fanno niente perche sparano sempre ca…te e dicono che aspettano ma alla fine prendono solo soldi e se li mangiano tra diloro come anno sempre fatto

roberto timpani
roberto timpani
Rispondi a  pippo
1 anno fa

Caro Pippo, sono preoccupato per la tua salute , un po’ come il Berlusconi di questi giorni. Non ti sei mai espresso cosi, mi dispiace. Una cosa è il dibattito, anche duro , ma sempre un dibattito. Altro è sparare battute di questo tipo. Ed anche se risponderai con le solite considerazioni, stavolta hai superato il limite. Ho una educazione troppo ferrea, da figlio di benzinaio , che mi impedisce di risponderti a tono. Credi che cosi’ ti trascini le folle ? credi che cosi’ qualcuno ti possa ricordare come l’unico paladino dei deboli ?
Nel frattempo, oggi abbiamo ottenuto un ottimo risultato con gente in gamba e coraggiosa, che ci mette la faccia, come i gestori EG.
Invece tu hai solo ottenuto l’effimero e rivoltante effetto di renderti ridicolo e frustrato. Fatti un bel viaggio con il Lexotan e poi ci si rivede.

pippo
pippo
Rispondi a  roberto timpani
1 anno fa

Buongiorno Timpani. Purtroppo ce un figlio di m…..ta che si spaccia per me .Non sono io che LE risponde in questi toni .Non mi permetterei mai di dire che il è corrotto
La redazione dovrebbe avere la mia mail ,che confrontata non è la mia .Grazie

Timpani
Timpani
Rispondi a  pippo
1 anno fa

Allora scusami caro Pippo “vero”, hai ragione : dobbiamo diffidare dalle imitazioni !! Scusami ancora e buona giornata . Continueremo a discutere anche con passione e idee diverse ma sempre con rispetto !!

pippo
pippo
Rispondi a  pippo
1 anno fa

TU SEI UN POVERO DEFICENTE IGNORANTE ,FAI UN BENE ALL UMANITA ,ESTINGUITI

antonio
antonio
Rispondi a  pippo
1 anno fa

usa almeno gli accenti giusti e gli apostrofi al posto giusto, poi puoi concentrarti ad augurare il male a chi ti pare…

pippo
pippo
Rispondi a  antonio
1 anno fa

Con l accento ,o senza ,Ti mando volentieri a CAGARE ,assieme a quello sopra ,non tutti abbiamo il tempo di rileggere ,o essere intelligenti come TE povero intelligente del cazzo ,e augurarsi che un deficiente si estingua non è male ,ma un bene per chi resta

Roby
Roby
1 anno fa

Sono un lettore fedele del sito e anche gestore di un impianto di carburanti, e mi spiace sempre vedere queste cose e queste discussioni inutili che dimostrano come non ci sia unione o compattezza del settore. Invece di mandarci a quel paese tra di noi, dovremmo semplicemente aiutarci l’un con l’altro e avere fiducia nelle leggi e nei sindacati che ovviamente fanno quello che possono. Siamo solo persone contro burocrati e legislature che vanno e vengono, se ci alziamo la mattina per andare a lavorare, lo facciamo con le nostre forze. Onestamente da gestore, mandare a quel paese o inveire contro altri che esprimono la loro opinione senza sapere purtroppo il loro contesto, mi duole ammetterlo, ma mi vergogno io stesso. Hope for a beautiful future for all of us.

pippo
pippo
Rispondi a  Roby
1 anno fa

Hai perfettamente ragione ,ma quando è troppo è troppo .Quando si offende o si viene offesi da certi personaggi ,si da del ladro o del cretino ingiustamente ,Ti meriti una reazione nella speranza che ti sia da monito Saluti

Roby
Roby
Rispondi a  pippo
1 anno fa

Certamente pippo, ci sta il tuo discorso, ma alla fine appunto siamo sempre li. Capisco te come parte offesa, capisco tutti i gestori (in maniera moderata) che criticano e parlano contro qualcuno, dal canto loro magari stanno in una posizione di difficoltà economica e rabbia repressa per questa politica errata che va a colpire sempre il più piccolo. Proprio per questo saremmo tutti più tranquilli e sereni se ci mettessimo a protestare realmente e unitamente per i nostri diritti che ormai sono andati persi e calpestati fino alla completa cancellazione. Attendiamo con fiducia qualche manovra governativa o che magari lo stesso governo accolga le parole dei sindacati per poter fare almeno qualche cosa nei nostri confronti.