Carburanti, il TAR respinge la sospensiva sul decreto del cartello del prezzo medio. Fegica e Figisc propongono l’appello immediato al Consiglio di Stato.

La quarta sezione del TAR del Lazio ha respinto la richiesta di sospensiva urgente dell’obbligo di esporre il cartello del prezzo medio dei carburanti dal primo agosto. In merito le Associazioni di rappresentanza dei Gestori Fegica e Figisc Confcommercio, “annunciano l’appello immediato al Consiglio di Stato, auspicando l’accoglimento delle motivazioni che le hanno indotte a presentare il ricorso avverso i provvedimenti governativi.”

“In questo senso, prosegue il comunicato, Fegica e Figisc Confcommercio confermano la propria ferma determinazione diretta alla tutela, in ogni sede, dei legittimi diritti di una Categoria che non ha, come noto ormai a tutti, nessuna possibilità di incidere sul prezzo finale dei carburanti e, nonostante tale accertata evidenza, risulta destinataria di nuove norme e nuovi obblighi, di cui ribadiscono l’assoluta inutilità e la devianza del cartello del “prezzo medio”, che non porterà alcun vantaggio ai consumatori, ma come, più volte espresso dalla stessa AGCM, è incompatibile ai fini della concorrenza.”

La decisione del TAR del Lazio di respingere la richiesta di sospensiva urgente rappresenta un ulteriore sviluppo nelle controversie riguardanti le riforme del settore carburanti. L’appello presentato da Fegica e Figisc Confcommercio al Consiglio di Stato sarà un passo importante nella ricerca di una soluzione adeguata per la tutela dei diritti dei gestori.

Sottoscrivi
Notificami
guest
9 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
oleoblitz
oleoblitz
9 mesi fa

se ne vedranno delle belle la mattina del primo agosto………

antonio
antonio
Rispondi a  oleoblitz
9 mesi fa

Vai a vendere panini!!!!!!!!
e’ ti metti pure da solo +,tanto ti riconoscono che non fai parte della categoria

oleoblitz
oleoblitz
Rispondi a  antonio
9 mesi fa

oltre i carburanti vendo anche panini caro Antonio da Novara

Gio
Gio
9 mesi fa

Ho visto il TG che diceva che in autostrada la benzina costa più di 2,50 euro al litro nel servito, ma gli italiani non sono come i giornalai, e se la fanno. Chissà quando i giornalai si sceglieranno.

Mirco
Mirco
Rispondi a  Gio
9 mesi fa

… e intanto lo Spriz lo trovi da 3,00 a 16,00 euro….Voglio il cartello per il prezzo medio dello Spritz…

Last edited 9 mesi fa by Mirco
pippo
pippo
9 mesi fa

Tutto come da copione
Carburanti alle stelle !!! nel periodo delle ferie 2.5 al litro al servito !! che se la facciano e se non hanno i soldi restino a casa !!!!!
Anti trust e finanza alla caccia del gestore disonesto GESTORE !!!! NON COMPAGNIA Pezzi di me….a
Da domani obbligo del cartello prezzo medio o multe salate (in prima pagina )dove il cliente potrà vedere chi fa il furbo
Nessuno dice che le compagnie stanno guadagnando a iosa !!!!
Che il gestore continua ad avere un centesimo netto al litro
Come già detto da ieri il mio slogan sarà NULLA E” PIU GRATIS e spero ,mi auguro che dopo l ennesima denigrazione dei gestori ,colpevoli del nulla proclami uno sciopero ad Agosto .E non mi si venga a dire che non serve a nulla !!!non serve a nulla non fare nulla ,rimanere ottusi e ignoranti ,quello serve alle compagnie per fare i loro porci comodi

Sal
Sal
9 mesi fa

Buongiorno, mi raccontano che in Puglia espongono un adesivo con QR code che recita:PREZZO MEDIO REGIONALE Inquadra il QR code con il tuo smartphone per conoscere il prezzo medio regionale in Puglia. Ai sensi del DM del 31.3.2023. Cosa mi è sfuggito fino ad’ora?

Sal
Sal
Rispondi a  Sal
9 mesi fa

IP-API espone adesivo con QR Code.

oleoblitz
oleoblitz
Rispondi a  Sal
9 mesi fa

e….stamane al mio collega IP è arrivato il cartellone prezzo medio in attesa di quello elettronico, e brava IP…..