Benzina a 3 euro al litro in Sardegna? No, era solo un errore

Un distributore di benzina di Buddusò, in Sardegna, ha fatto il giro dei media nazionali per aver pubblicizzato (a sua insaputa) la benzina speciale con più ottani a un prezzo stellare: 3 euro al litro.

Rimbalzata a livello nazionale fra siti web, agenzie di stampa e giornali, ha subito attirato l’attenzione anche verso quelle associazioni dei consumatori che non vedono l’ora di apparire sbattendo il mostro (benzinaio) sulla graticola degli imputati. Ha fatto cosi il Presidente nazionale dell’Unione Consumatori, Massimo Dona, sollecitando controlli immediati della
Guardia di Finanza (come se già non fossero abbastanza).

Ma il prezzo divulgato aveva un errore e dunque non era stellare, più precisamente era impossibile perché quel tipo di benzina non si trova più non solo a Buddusò ma in tutta la Sardegna. L’errore è stato prontamente corretto dall’Osservatorio Carburanti, che ha aggiornato i suoi dati.

A raccontare l’accaduto è lo stesso Gestore che ha spiegato di avere solo benzina, gasoli e blue diesel che sono gli unici prodotti presenti nell’impianto con i prezzi regolarmente esposti e
regolarmente comunicati al ministero. “Ieri c’era scritto altro e non sappiamo perché, racconta il Gestore che mostra le ricevute delle comunicazioni , ripeto questa benzina noi non ce l’abbiamo quindi non la possiamo vendere. A Boudouzou ci sono tre stazioni di servizio, due non hanno mai avuto la benzina speciale, l’unico che l’ha distribuita lungo la strada per Padru e Olbia non la serve più da almeno quattro anni.”

Il prezzo divulgato per un errore di cui ancora non si conoscono i motivi non è dunque stellare, più precisamente è impossibile perché quel tipo di benzina non si trova più non solo a Boudouzou ma in tutta la Sardegna.

L’episodio ha comunque dimostrato come sia importante verificare le notizie prima di diffonderle, soprattutto quando si tratta di notizie che possono avere un impatto significativo sull’opinione pubblica e su una piccola attività come quella del Gestore di Buddusò.

Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
ant
ant
8 mesi fa

pur di dare la notizia per primi infanghiamo la dignità della persona,stiamo facendo la caccia alle streghe,vergogna Italia.
Tutti questi signoroni che pur di apparire in t,v sono pronti a tutto.Io come il benzinaio denunzierei chi ha causato tutto questo danno immagine.