Riforma Rete Carburanti: rimandato il voto sulle risoluzioni, ma avviata l’Indagine sulle Frodi

La commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati ha deciso di posticipare il voto sulle risoluzioni concernenti la rete carburanti. L’atteso verdetto, a quanto riportato da Quotidiano Energia, è stato rimandato alla prossima settimana, sottolineando la necessità di ulteriori valutazioni e discussioni in merito a questa delicata tematica.

L’attenzione dei parlamentari è focalizzata sui testi presentati dai rappresentanti di differenti forze politiche, tra cui spiccano i nomi di Peluffo del Partito Democratico, Appendino del Movimento 5 Stelle e Zucconi di Fratelli d’Italia. L’obiettivo è trovare una sintesi tra le varie proposte allo scopo di promuovere una regolamentazione adeguata del settore. Queste iniziative sono di grande rilevanza, considerando anche l’affermazione del Governo che ha dichiarato l’importanza dei contributi forniti dai parlamentari per la formulazione del Disegno di Legge sul riordino della rete carburanti.

Nel contesto delle tematiche legate ai carburanti, informa ancora Quotidiano Energia, sembra che la commissione Finanze abbia sbloccato i preparativi per l’indagine conoscitiva sulle frodi. Questa indagine, attesa da tempo, è prossima all’avvio. Le prime convocazioni sono state inviate e ai soggetti operanti nel settore, che saranno sottoposti ad audizione, è stato inviato un questionario per individuare le criticità del comparto e delineare una strategia di intervento adeguata.

Non rimane che attendere gli sviluppi futuri su entrambi questi fronti, considerate anche le promesse del governo a fare in fretta.

Sottoscrivi
Notificami
guest
3 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
stefano
stefano
7 mesi fa

Speriamo facciano bene e in fretta.Stefano V

pippo
pippo
7 mesi fa

Questi signori alla stessa stregua di URSO ,non illudiamoci ,stanno decidendo sulle sorti di NOI gestori ,senza sapere minimamente cosa sia un distributore e le regole che lo governano Questi ,quando caleranno la mannaia ,sarà un macello .ben che vada molti gestori a fine mandato si troveranno con un sacco di nulla in mano .Nel frattempo il sindacato cosa fa ? boooooo chi lo sa è bravo ,aspetta e a babbo morto deciderà ,Le frodi .sono anni che Vi rubano miliardi e attendete un indagine conoscitiva ??? ma fino ha oggi che cazzo avete fatto !!! il questionario l avete mandato ai gestori o ai ladri per sapere come fanno .E in tutto questo il sindacato tace ,tace ,tace ,non disturbiamo ci mancherebbe

SALVATORE
SALVATORE
Rispondi a  pippo
7 mesi fa

Ragazzi qui non c’è trippa per gatti ,se ci aspettiamo qualcosa di buono siamo dei poveretti , questi faranno solo macelleria sociale ,guardate solo chi dovrebbe decidere le sorti di questa categoria con che razza di ministri abbiamo a che fare, qui se non si torna in piazza incazzati come un toro nell’ arena ,rivendicando i nostri diritti, non possiamo pretendere un bel c….o di niente questi oramai non ci considerano minimamente siamo in balia delle compagnie che pensano esclusivamente al loro business governanti che se ne strafottono ,e per ultimo questi famigerati sindacati che spesso li sento nominare nei post ma di loro neanche l’ombra,sono troppo impegnati a pensare come non sporcarsi le mani,e aggiungo che alcuni di loro sono anche gestori?????