Diesel a 1,40 Euro al Litro”: denunciato distributore abusivo di carburanti

Nel corso di un’operazione condotta dalle Fiamme Gialle della compagnia di Lanciano, è stata scoperta un’attività illecita di vendita di carburante sprovvista di licenza a Villa Santa Maria. Il titolare, un uomo di 50 anni originario di Sant’Angelo del Pesco (Isernia), è stato sorpreso mentre riforniva un’auto con una pistola di erogazione adattata a una cisterna su un autocarro leggero.

Le indagini, condotte sotto la direzione del capitano Domenico Siravo, hanno rivelato che l’uomo praticava la distribuzione di carburanti senza autorizzazione. Nel corso degli appostamenti, i finanzieri hanno constatato la mancanza di licenza per gli impianti di distribuzione e l’incapacità del titolare di dimostrare la legittima provenienza del carburante in commercio.

Durante la perquisizione dell’area, sono state scoperte quattro cisterne di stoccaggio con una capacità totale di 70.000 litri, complete di pistole erogatrici e contalitri digitali. Tutta l’attrezzatura è stata posta sotto sequestro insieme a 4.650 litri di carburante. Inoltre, è stato sequestrato un autocarro leggero, un terminale POS per i pagamenti al fornitore e una banconota da 50 euro appartenente a un cliente intento a ottenere il rifornimento a un prezzo vantaggioso (diesel a 1,40 euro al litro).

Il titolare dell’attività è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Lanciano per i reati di sottrazione all’accertamento o al pagamento dell’accisa sui prodotti energetici e ricettazione. Gli accertamenti in corso mirano a determinare l’origine illecita del carburante commercializzato.

Sottoscrivi
Notificami
guest
2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
Gestore stufo
Gestore stufo
2 mesi fa

Apperò, accettava anche carte di credito…

SALVATORE
SALVATORE
2 mesi fa

Ma cosa vi credete che a costui gli danno una giusta pena per aver commesso una frode commerciale ,al limite gli daranno una piccola sanzione pecuniaria e cosa volete che lo mettono al fresco per un po’ di tempo.. non se ne parla proprio , non ci vanno gli assassini figuriamoci per una roba del genere ,su via siamo seri ” non è mica un ladro di galline !!!!”