Keropetrol acquisisce le stazioni di servizio italiane a marchio Avia

Il Gruppo Keropetrol ha annunciato l’acquisizione delle stazioni di servizio italiane a marchio “AVIA” di proprietà di Nuova C.L.A.R. S.r.l.

Con tale acquisizione il Gruppo Keropetrol rafforza la propria posizione nel mercato della distribuzione di carburanti nel Nord Italia e, in particolare in Emilia-Romagna, ampliando l’offerta di prodotti e servizi ai clienti, offrendo una gamma completa di carburanti, tra cui benzina, diesel, GPL, metano e GNL.

“È un ulteriore tassello della nostra rete di distribuzione carburanti. Il Gruppo Keropetrol prosegue la propria politica di consolidamento ed espansione, affiancando ai carburanti tradizionali nuove soluzioni energetiche innovative e sostenibili per la nostra clientela” commenta Enrico Mainardi CEO del Gruppo Keropetrol.

“Crediamo in un futuro dove le varie fonti energetiche dedicate alla mobilità dovranno convivere con sempre maggiore attenzione alla sostenibilità ed alla neutralità tecnologica. Per tale ragione il Gruppo Keropetrol offrirà una gamma completa di prodotti e servizi per gli automobilisti, che integrerà ai carburanti tradizionali, HVO, Idrogeno green, energia elettrica e servizi per la mobilità..”

Kerolpetrol nel mese di settembre 2023 aveva perfezionato l’acquisto di 10 impianti di distribuzione carburanti da Butangas S.p.A.

Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
SALVATORE
SALVATORE
1 mese fa

Ultimamente osservo che nel settore dei carburanti ci sono diversi soggetti che fanno acquisizioni di impianti carburanti di piccoli privati, per avere un maggiore consolidamento e soprattutto visibilità sul mercato dei prodotti petroliferi, e mi chiedo se tutto questo fermento da parte di questi soggetti che a quanto mi pare di capire, non credo che investono tutti questi denari in questo settore senza un minimo di certezza per il futuro con tutti i cambiamenti in atto ed è evidente che se ci sono questi investimenti è un mercato appetibile per coloro che investono , ma per noi gestori il futuro avrà ancora un suo spazio???? oppure come credo e non sono il solo ma anche altri miei colleghi non ci sono più tante speranze visto la situazione che stiamo vivendo…e come disse il M….. a voi l’ardua sentenza!!!!