GestoriCarburanti

Mercoledì, Dec 12th

Last update:12:36:43 PM GMT

Vende gasolio agricolo a prezzo scontato: tradito dalla coda di auto

E-mail Stampa

gasolio rifornimento contraSi è improvvisato benzinaio ed ha iniziato a vendere illegalmente gasolio agricolo a prezzo scontato grazie ad una stazione di servizio ambulante. Il "benzinaio" abusivo è un uomo della provincia di Lecce, di 34 anni, scoperto dai carabinieri nelle campagna di Carovigno, in provincia di Brindisi, e denunciato per omessa denuncia di merce infiammabile.

A creato una sorta di “stazione di rifornimento” in aperta campagna. Il 34enne di Nardò è stato beccato, venerdì scorso, alla periferia di Carovigno, dai carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni. Una colonna di automobili si trovava in fila, come in una vera area di servizio, per poter acquistare il carburate che il 34enne ha dichiarato di aver prelevato poco prima, a Taranto. Nel fare rientro nel Salento, dunque, si sarebbe fermato improvvisandosi benzinaio.

Sono 10 i quintali sequestrati dai militari dell’Arma del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di San Vito dei Normanni e dai colleghi dei “cacciatori di Puglia”. L’uomo risponderà di omessa denuncia di merce infiammabile, sottraendosi in quel modo al pagamento dell’accisa sul gasolio ed irregolarità nella circolazione.

Quando lo hanno notato, si trovava con un autocarro nel territorio al confine con Carovigno. Alla vista dei “cacciatori” dell’Arma, alle prese con una mappatura di ruderi e masserie della zona, i vari automobilisti si sono immediatamente dileguati: chi ad elevata velocità, chi meno tanto da essere bloccato per una verifica. Il 34enne neretino aveva allestito, nel suo autocarro, tre cisterne in plastica di circa 1000 litri l’una.

Con una pompa idraulica collegata alle cisterne e 4 tubi in plastica di diverso diametro, inoltre, riforniva di carburante le autovetture dei “clienti”. I primi accertamenti hanno stabilito che il gasolio contenuto nelle cisterne è destinato all’uso agricolo, da utilizzare solo quindi per quella finalità e naturalmente non poteva essere commercializzato e utilizzato per altri fini. Il carburante veniva venduto dall’indagato ad un prezzo notevolmente inferiore a quello delle stazioni di rifornimento. Il mezzo rifornitore comprensivo delle cisterne è stato sottoposto a sequestro, sono in corso verifiche per accertare la vera provenienza del carburante destinato a scopi agricoli.

Commenti (2)
  • Libero  - Libero

    Chiunque abbia una cisterna omologata può rivendere carburante.
    Chiunque può comprare carburante anche estero, di qualsiasi paese, questo è libero mercato.
    Quando non conviene, i carburanti sono controllati dallo stato, in caso contrario i carburanti sono di aziende private, decidete da che parte stare.

  • Libero

    Chiunque abbia una cisterna omologata può rivendere carburante.
    Chiunque può comprare carburante anche estero, di qualsiasi paese, questo è libero mercato.
    Quando non conviene, i carburanti sono controllati dallo stato, in caso contrario i carburanti sono di aziende private, decidete da che parte stare.

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie