GestoriCarburanti

Martedì, Jan 22nd

Last update:09:26:38 AM GMT

Esplosione sulla Salaria, indagate tre persone tra cui il gestore della stazione di servizio

E-mail Stampa

salaria ipSono tre le persone indagate, il gestore della stazione di servizio, un dipendente della stessa, e l'autista della cisterna esplosa. Sono stati iscritti nel registro degli indagati a seguito della violenta esplosione verificatasi presso il distributore Ip di Borgo Quinzio, nel Reatino.

A rivelarlo il procuratore capo Lina Cusano Piro, nel corso di una conferenza stampa. L'iscrizione nel registro degli indagati delle 3 persone si è resa necessaria "per lo svolgimento di attività irripetibili", secondo quanto ha riferito la procura reatina.

"La procura non ha piste in questo momento - ha spiegato ancora il procuratore - abbiamo recuperato elementi di valutazione, certamente non doveva accadere. Sicuramente l'attività investigativa dei vigili del fuoco ci sarà da supporto". Non si esclude che sui fatti di Borgo Quinzio venga disposto, nei prossimi giorni, l'incidente probatorio.

Intanto è in corso nel reparto di medicina legale dell'ospedale de' Lellis di Rieti l'autopsia delle due vittime dell'incidente, sono il vigile del fuoco di Rieti Stefano Colasanti, 50 anni, e un 38enne che si trovava nella zona, Andrea Maggi.

La SS4 e' stata oggi riaperta al traffico, e la viabilità è ripristinata in entrambi i sensi di marcia. Al momento le forze dell'ordine presidiano l'area della stazione di servizio, ancora interdetta e posta sotto sequestro dalla Procura della Repubblica di Rieti, che indaga per omicidio colposo.

Commenti (2)
  • Alex

    Forse dobbiamo iniziare a pensare a degli impianti un po più all'avanguardia, con impianti antincendio nelle zone più sensibili,
    lo scarico e il rifornimento.
    Non possiamo indagare un Gestore solo perché è costretto a fare un lavoro senza garanzie.
    Il Gestore gestisce al meglio secondo le sue conoscenze quello che l'azienda gli mette a disposizione.
    Se l'azienda ti da una vettura Euro 3, non puoi girare al centro città,
    anche se gli fai i tagliandi è sempre un Euro 3.
    Mi dispiace perché se tutto gli andrà per il meglio, come spero, il Gestore si giocherà un capitale ,
    senza avere nessuna colpa, se non quella di fare un lavoro senza garanzie.

  • Anonimo

    Le manovre per il rifornimento camion cisterna sono sicure per l 80 % ,Se adorassimo alla lettera il manuale sarebbero al 90 %
    Purtroppo la sicurezza totale non esiste
    In ogni caso ,è vergognoso che si obblighino gli autisti ha mettere i tappi ,mettere i birilli ,e non esista un sistema automatico di spegnimento in caso di fuoco .Esiste nei camerini di prova dentro all ovs !!!! dove se uno fuma scatta !!!!
    Quei morti sono a carico di chi cretinamente non impone certe regole
    Secondo il cpi io dovrei ,succedesse un caso come nel Reatino ,avvicinarmi con un estintore carrellato per provare a spegnerlo .col piffero !!!

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie