GestoriCarburanti

Martedì, Oct 22nd

Last update:08:32:00 AM GMT

Effetto Siria, il petrolio schizza ai massimi da due anni

E-mail Stampa

L'escalation della crisi siriana mette le ali al prezzo del petrolio, che vola ai massimi da due anni, e subito scattano i rincari sulla rete dei carburanti alla vigilia dell'ultimo weekend di controesodo.

L'Unione petrolifera in un comunicato stampa precisa che "i prezzi dei carburanti ad agosto si sono adeguati solo in parte alla crescita delle quotazioni internazionali, con un bilancio complessivamente positivo per i consumatori a conferma di un comportamento di cautela e responsabilità delle compagnie petrolifere".

Il greggio americano negli ultimi giorni ha ingranato una marcia decisamente più alta superando di slancio i 112 dollari, chiudendo le contrattazioni a 110,94 dollari al barile a New York. Ancora più allarmanti le quotazioni del Brent: il greggio europeo ha ieri superato i 117 dollari, il 2,6% in più rispetto a martedì e ai massimi da sei mesi. E le quotazioni Platts della benzina segnano un rialzo di oltre 17 euro ogni mille litri e il diesel di oltre 11.

La situazione- conclude il comunicato dell' UP -  rimane molto incerta e delicata e gli effetti sulle quotazioni internazionali sono al momento del tutto imprevedibili. In questo contesto, il comportamento delle compagnie petrolifere rimane improntato alla massima cautela circa l'evoluzione del quadro internazionale che, si spera, possa rapidamente tranquillizzarsi.

Commenti (6)
  • Max

    si parla sempre di aumento di prezzo,aumento di accise,aumento dell'iva ma mai di aumento del nostro margine..evidentemente c'e' bisogno di una rivoluzione anche qui per sistemare le cose..

  • Anonimo  - Andrea- inutile

    è inutile fare rivoluzioni. in italia non siamo in grado di fare queste cose, parliamo parliamo e basta. Vedi gli scioperi da 5 giorni diventano sempre 2/3 e poi realmente quanti impianti scioperano? forse la metà! quindi a cosa serve? a nulla

  • giova

    e chi ha detto che serve uno sciopero basta tenere i prezzi più alti come stanno facendo in autostrada....... altro che sciopero casse gonfie ma tutti uniti cari benzinari......

    Poi vedi le associazioni consumatori se siam noi benzinari e non le compagnie ad alzare i prezzi che numeri che tirano fuoriiiiiiiiiii .................................................. . ;)

  • korgul

    Bravo giova, l' ho detto anche io , se alzassimo TUTTI i prezzi di 10 cent comunicando ai media che è una forma di protesta che andrà avanti finchè nn otteniamo qualcosa, sicuramente i consumatori farebbero pressioni sul governo.
    Ovvio che pompe bianche,gdo e impianti ghost saranno fuori coi soliti prezzi, ma un po' di casino lo faremmo cmq

  • DANIELE

    Tutto insospettisce
    Sono appena tornato da una vacanza croata risultato: fatto diesel il 26/08 pagato 0,982 Kn,riafatto il 31/08 pagato 0,982 Kn.
    risultato in una settimana calda per noi italiani all'estero non e' cambiato nulla, come mai ? mistero italiano

  • Anonimo

    In Croazia i prezzi vengono no cambianti e aggiornati ogni 15 giorni.

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie