GestoriCarburanti

Martedì, Feb 18th

Last update:08:32:00 AM GMT

Diventano milionari per un errore della banca, scappano con il "bottino"

E-mail Stampa
WELLINGTON
Erano una coppia qualunque, ora sono ricercati in tutto il mondo. In un paio d'ore sono stati etichettati come criminali per un errore della banca. I due, la cui identità non è ancora stata accertata, avevano chiesto un mutuo di di 10 mila dollari neozelandesi (circa 4.600 euro), ma con loro grande sorpresa si sono visti accreditare sul conto oltre 4 milioni di euro. La coppia, appena scoperto l'errore, ha ritirato immediatamente la somma e si è data alla fuga. La caccia ai "milionari per caso" è già partita.

Molte le indiscrezioni che circolano sul loro conto, anche se per ora non c'è nulla di ufficiale. Secondo la stampa locale si tratterebbe di Leo Gao e della sua fidanzata australiana Cara Young. I giovani sarebbero i gestori di una stazione di servizio a
Leggi tutto...

Shell multa da 5,8 milioni di dollari e interventi su una raffineria vicino a Houston

E-mail Stampa
Shell ha patteggiato negli Stati Uniti il pagamento di una multa di 5,8 milioni di dollari, per chiudere una causa per inquinamento atmosferico, in relazione ad una sua raffineria vicino a Houston, Texas. Inoltre, Shell dovrà ridurre entro tre anni dell’80% le emissioni dell’impianto durante gli eventi non di routine, come guasti e malfunzionamenti, ammodernare gli impianti chimici e rafforzare il monitoraggio delle emissioni.

La compagnia petrolifera era stata denunciata nel gennaio 2008 da due organizzazioni ambientaliste, Environment Texas e Sierra Club, rappresentate
Leggi tutto...

Shell intende vendere la maggior parte delle stazioni di servizio francesi

E-mail Stampa

Royal Dutch Shell Plc progetta di vendere il 70 per cento delle sue stazioni di carburante francese e tagliare di un terzo la sua forza lavoro che sarebbe di 1200 in Francia, lo cita il giornale francese Les Echos nella sua edizione in edicola Mercoledì .

La compagnia anglo-olandese del petrolio cederĂ  240 delle 340 stazioni di sua proprietĂ , in Francia, Les Echos ha detto in anticipo di copia della sua prima pagina ha ricevuto da Reuters.

Royal Dutch Shell, che ha venduto le sue tre raffinerie

Leggi tutto...

Colombia/ Autotrasportatori, via a sciopero a tempo indeterminato

E-mail Stampa
(Apcom) - Falliti anche gli ultimi tentativi di un'intesa col governo, la Asociacion Colombiana de Camioneros, che rappresenta gli autotrasportatori della Colombia, ha cominciato uno sciopero a tempo indeterminato a cui, sulla carta, hanno aderito 170mila autotrasportatori. Lo riferisce l'agenzia Misna. "Bloccheremo le strade e paralizzeremo i trasporti fino a nuovo ordine" ha detto il presidente dell'Acc, Jorge Garcia, annunciando la mobilitazione, la terza negli ultimi 10 mesi, rivolta innanzitutto contro i prezzi dei carburante, rimasti uguali nonostante il calo del prezzo del petrolio sul mercato internazionale. Secondo il sindacato, la prima conseguenza sarĂ  la paralisi della distribuzione quotidiana di 30mila tonnellate di alimenti e merci di vario genere.
Leggi tutto...

Il Delta del Niger ribolle con l’avvicinarsi del processo alla Shell

E-mail Stampa

L’ambasciata americana ha lanciato l’allarme: i ribelli del Delta del Niger potrebbero attaccare le missioni diplomatiche statunitensi a Lagos, la capitale del più grande Paese produttore di petrolio dell'Africa. La Nigeria non è mai stata colpita da deflagranti attacchi terroristici ma vive un’endemica guerriglia sul Delta del fiume Niger, una regione ampia 70.000 chilometri quadrati con 40 gruppi etnici e milioni di abitanti. Una guerriglia d'impronta anti-imperialista e criminale, ostile alla presenza delle grandi multinazionali petrolifere occidentali nell'area.

Il 3 aprile il Financial Times ha pubblicato la notizia che il colosso Royal Dutch Shell rischia di finire in tribunale per le presunte complicitĂ  nella esecuzione di Ken Saro-Wiwa, lo scrittore e attivista nigeriano impiccato nel 1995 dal governo del suo Paese.

Leggi tutto...

E Obama sfida le super-lobby

E-mail Stampa

Attacco a banche, petrolieri e assicuratori

Io lavoro per il popolo americano, che mi ha votato per cambiare Washington. So che le lobby stanno brigando per ostacolare il mio budget, ma sono pronto a lottare. Duro come sanno esserlo i leader populisti sull'onda del successo elettorale, Obama ha sferrato un attacco preventivo agli "interessi costituiti" finiti nel tritacarne del suo massiccio

Leggi tutto...

Crisi, la protesta diventa globale

E-mail Stampa

Nell'ultimo mese centinaia di migliaia di persone sono scese in strada per urlare il loro disagio e chiedere interventi   
Le stime Secondo l'associazione internazionale dei sindacati nel 2009 50 milioni di lavoratori rischiano di restare senza posto.
Sul calendario, la polizia di Londra ha già marcato in rosso le date che potrebbero incendiare la primavera dello scontento. Ed è un'ironia amara per

Leggi tutto...

Pagina 7 di 9

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalitĂ  di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicitĂ  e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie