GestoriCarburanti

Giovedì, Mar 21st

Last update:08:32:00 AM GMT

Cronaca annunciata della fine di una professione

E-mail Stampa

Messo in ginocchio dalla crisi, dalla politica di scontoni in voga nei week end e soffocato dalla stretta della sua compagnia petrolifera, il Gestore della Totalerg di Galliera Veneta, Italo Perfetti,  ha deciso di chiudere dopo 17 anni. Confortato dalla presenza di amici-clienti, colleghi e sindacato, ha chiuso, tra la commozione generale, per l'ultima volta, la stazione di servizio che gestiva da 17 anni.

Drastica la diminuzione del volume di litri venduti passati dai 25mila litri la settimana a 9 mila con un crollo del 70% rendendo praticamente impossibile a Italo il proseguo della sua attività di Gestore. "Da due anni la situazione era critica e gli sconti, praticati in questi ultimi fine settimana da molti colleghi, l'hanno resa insostenibile".

"In segno di solidarietà, mi hanno raggiunto anche una decina di colleghi provenienti da diverse province: anche loro, come me, stanno soffrendo la "stretta" economica delle compagnie petrolifere. Sono due anni che soffriamo", continua Perfetti, "ma la società non ha mai fatto nulla per rendere competitivo il nostro carburante. I 20-25 centesimi di sconto praticati gli ultimi fine settimana dagli altri distributori mi hanno penalizzato tantissimo". Perfetti aveva chiesto alla società di poter aggiungere una attività collaterale come il lavaggio: "Avevano assicurato che mi sarebbero venuti incontro, ma nessuno si è mai fatto sentire. Ci hanno fatto tante promesse, per poi ignorarci ed ora mia sorella ed io siamo senza lavoro".

Quella di Italo era una gestione, cosi come moltissime,  a carattere familiare. Con lui collaborava, appunto,  la sorella che tra la commozione si è detta delusa perchè ieri la società non si è neppure fatta vedere.

Accanto a Perfetti, oltre al sindaco di Galliera Stefano Bonaldo, c'erano Moreno Parin, coordinatore settore carburanti Confcommercio Veneto, Paolino Padoan, presidente Gestori carburanti Ascom ed Enrico Baggio, presidente Ascom Cittadella. "Oggi abbiamo fatto il funerale di una professione che viene distrutta per colpa della ricerca del profitto da parte delle compagnie petrolifere ". Non hanno usato mezze parole i rappresentanti di categoria presenti. "Italo ha avuto il coraggio di rendere pubblica la situazione -spiega Parin - ma entro un anno in Veneto chiuderanno il 50% degli impianti con i Gestori. Margini di guadagno inesistenti e costi enormi. Diventeranno self-service e basta o chissà. Si distrugge una professione". "Siamo dimenticati dallo Stato - dice Padoan - in poco tempo nel padovano hanno chiuso venti distributori. Galliera ha perso un professionista, un punto di riferimento ed un servizio che non era solo quello del rifornimento di carburanti, anzi - sono le parole del primo cittadino - Soprattutto due famiglie hanno perso il lavoro, questa è la cosa più grave in assoluto".

"Non so cosa farò ora, mi ingegnerò. Ringrazio i tanti amici-clienti che mi hanno dato fiducia e chiesto di non mollare. Ha concluso Italo.

A Italo noi della Redazione facciamo i migliori auguri di buona vita e lo ringraziamo per aver avuto il coraggio di questo gesto, che diversamente, cosi come succede troppo spesso, sarebbe passato nell'indifferenza di tutti e a solo vantaggio della compagnia di turno pronta a rivendere questa situazione come un fallimento dell'incapacità gestionale del malcapitato Gestore.

Commenti (49)
  • Max

    mi riesce difficile comprendere la politica commerciale attuata in questo caso...hai un impianto che perde lt e non intervieni?
    che vantaggio c'e' a ridurre le vendite a zero?
    a giudicare dalle immagini la struttura e' messa bene e mi sembra che si potesse fare molto e invece non e' stato fatto nulla...
    da dove tireranno fuori il nuovo Gestore?dal cappello magico?
    e quanto tempo passara' prima che si riapra?
    e' deplorevole che si mandino a casa persone che per anni hanno dato fatto il loro lavoro e oggi lo perdono per colpa di un prezzo non competitivo...
    e' vero ci vuole molto piu' coraggio a lasciare che a rimanere e questo Gestore solo per questo gesto merita di trovare al piu' presto un nuovo lavoro...

  • anonimo

    ti capisco sono nelle tue stesse condizioni. Ci stanno uccidento

  • Anonimo

    tira fuori le palle e chiudi TU che loro Questo dovrebbero fare tutti

  • Anonimo

    solidarieta al collega


    ne rimarra solo uno .....................

    tony montana e il suo over

  • Guido

    Non e' solo.....

  • anonimo

    Per le compagnie petrolifere noi siamo solo numeri......sfruttati fino all'inverosimile. Chi di voi ogni volta che bisognava firmare qualcosa per l'acr veniva sorridente e gentile purchè che firmavi altrimeti arrivavano minacce a ripetizione?Sono rimasto cosi schifato dalla loro mentalità che ho dovuto perforza fare pompa biancha.Finalmnte adesso ho riscoperto il mio lavoro...... prima ero solo accecato di rabbia.

  • TotalErg

    Vergogna Vergogna Vergogna è lo stato dové? Dové lo stato che difende i lavoratori!!!!!!!!!! GUERRA GUERRA GUERRA dobbiamo mandare via tutti questi politici falliti, a Italo Non è stata data nessuna possibilità per potere mandare avanti la sua attività e tutti questi politici falliti continuano a sbagliare come vogliono e noi dobbiamo pagare per i suoi errori BASTA NON SE NE PUO' PIU', ma quello che mi indigna di piu' e che la televisione di stato non tratta minimamente l'argomento di tantissime persone che stanno perdendo il lavoro e la vita PER IL LAVORO come cita l'1 Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro sveglamoci tutti difendiamoci la nostra vita

  • iena

    cari Gestori facciamo tante parole ma non facciamo i fatti....
    impotenti a questa politica mafiosa.
    siamo ridicoli in europa e nel mondo
    comunque prima o poi succederà KE IL POPOLO ITALIANO DEVE RIBELLARSI. NON SONO PER LA VIOLENZA MA NON VEDO ALTERNATIVE.

  • bo

    questa totalerg e proprio un m...a di societa' non ti rimborsa i cali non ti rimborsa sconti che si inventa fa chiudere cosi i suoi Gestori e non muove una paglia che schifo............................................ ...........................
    pensate solo alla vostra sampdoria che quei poveri calciatori non sanno come arrivare a fine mese e si sono permessi pure di fare la sciopero poveri loro

  • Fabio  - Slidale....

    :sigh
    Purtroppo sono nella stessa situazione.
    Gestore ERG dal 92, con la Totalerg è stata una escalation di insoddisfazioni. La compagnia non esiste più, ogni ufficio è a sè, non si comunicano. Il Sig. ( e lo chiamo ancora Sig....) Fedele scrive belle parole sul giornalino ma sono tutte chiacchere al vento!!!
    Non so per quanto ancora resisterò......

    Fabio

  • mario api ip

    prima bisogna convincere i Gestori aderenti alle iniziative a fare retromarcia , da quello che ho capito a loro fare i volumi fanno comodo, vedremo in futuro se ne e valsa la pena , io dico a quelli che chiudono di consorziarsi e fare causa alle compagnie ..
    io personalmente a settembre prendo una decisione con la speranza che finiscono gli sconti..
    NON CONSEGNATE LE CHIAVII
    NON CONSEGNATE LE CHIAVII
    NON CONSEGNATE LE CHIAVII
    NON CONSEGNATE LE CHIAVII

  • Anonimo

    non e i caso di questo punto vendita che mi sembra piu she decoroso
    ma non e il momento di far chiudere con indennizzo quelli incompatibili prima che chiudano molti altri gratis


  • ivan

    già tardi...dovevano chiudere nel 1998...
    Adesso è meglio che chiudano sti 10000 impianti(con indennizzo) e buona fortuna a tutti!

  • IENA IP

    ore 11.45 porsche cayenne euro 10,00 carta di credito
    tipico italiano barbone.

  • Anonimo

    Non hai controllato .....l'olio alla bionda accanto?.......male

  • Flavio

    Non ho idea se il Sig Italo legga questo forum e di conseguenza mi possa rispondere.
    Ma un paio di domande solo per capire alcuni aspetti le vorrei fare.
    Diceva di vendere 25mila litri alla settimana che sono circa 1milione e 300 mila litri. 2 persone per un venduto così basso ? a meno chè lei si dedicasse ad altre attività che dalle immagini del suo piazzale sembravano esserci ( si intravede una specie di officina).
    SOno andate male anche quelle ? Parla di lavaggio, la società le bloccava l'idea oppure lei aspettava che la costruissero loro ? Mi scusi per le domande che magari le sembreranno inopportune, ma conosco situazioni di Gestori che in alcuni casi non cambiano nemmeno una lampadina e poi si lamentano. Ovvio, non sarà il suo caso, ma come nella situazione di Borsoi prima di parlare a vanvera sarebbe un bene conoscere la situazione in tutti i dettagli.
    Sia ben chiaro, non è assolutamente tenuto a rispondermi.
    Le ho già espresso la mia solidarietà e le ho fatto i miei più sinceri auguri. Ma ogni tanto si scoprono delle cose che non corrispondono esattamente ai fatti esposti.

  • collega vicino

    Caro Flavio, non è guardando un filmato che si può capire. Le tue domande sono certamente giuste e sono sicura che Italo adesso non se ne avrà se intervengo. L'impianto in questione vendeva effettivamente benino e la sala vendite permetteva un ulteriore introito al guadagno, ma è stato aperto l'IPER a Castelfranco Veneto che come tutti gli ipermercati sembra che abbia buoni prezzi ed invece ti frega. Purtroppo la gente va in questi centri commerciali e si comportano come pecore seguendo la corrente e comprano e comprano senza rendersi conto di pagare anche di più. E qui viene il primo calo di guadagno.... gli accessori! Poi ci si mettono le case automobilistiche che come ben saprai hanno fatto in modo che il nuovo parco macchine sia ad esclusiva dell'officina della casa costruttrice........... altro secondo calo di gudagno... cambio olio e filtri. Come ben saprai per lavare auto ci vogliono una marea di permessi e annessi.... prima lavava, poi la società gli ha chiuso il depuratore perchè non in regola e non lo ha più sistemato.... altro calo.... colpo finale l'apertura del più conveniente distributore d'Italia a Castelfranco Veneto.... con un differenziale da paura e la Totalerg che non capisce il problema! Come ben saprai, visto che sei un Gestore, se la società ti discrimina alla fine non ce la fai più. Non poteva ormai fare altro e lo ha fatto con grande dignità! In ultima, non mescolare questo con il caso Borsoi, ma che c'entra? Solo il fatto che ambedue erano Totalerg? Forse allora questo dovrebbe far riflettere.... Cordialmente

  • italo  - re:
    Flavio ha scritto:
    Non ho idea se il Sig Italo legga questo forum e di conseguenza mi possa rispondere.
    Ma un paio di domande solo per capire alcuni aspetti le vorrei fare.
    Diceva di vendere 25mila litri alla settimana che sono circa 1milione e 300 mila litri. 2 persone per un venduto così basso ? a meno chè lei si dedicasse ad altre attività che dalle immagini del suo piazzale sembravano esserci ( si intravede una specie di officina).
    SOno andate male anche quelle ? Parla di lavaggio, la società le bloccava l'idea oppure lei aspettava che la costruissero loro ? Mi scusi per le domande che magari le sembreranno inopportune, ma conosco situazioni di Gestori che in alcuni casi non cambiano nemmeno una lampadina e poi si lamentano. Ovvio, non sarà il suo caso, ma come nella situazione di Borsoi prima di parlare a vanvera sarebbe un bene conoscere la situazione in tutti i dettagli.
    Sia ben chiaro, non è assolutamente tenuto a rispondermi.
    Le ho già espresso la mia solidarietà e le ho fatto i miei più sinceri auguri. Ma ogni tanto si scoprono delle cose che non corrispondono esattamente ai fatti esposti.
    Flavio ha scritto:
    Grazie mille per la pronta risposta.
    Le domande che ho posto mi servivano per avere un quadro personale della faccenda in quanto troppo spesso si traggono conclusioni senza sapere la verità. Sempre più sovente ci troviamo davanti a colleghi che aprono bocca senza conoscere i dettagli. Io non amo questo genere di persone e di conseguenza chiedo.
    La situazione che mi hai descritto diciamo che la immaginavo. Come hai sottolineao tu però, alcuni aspetti nel calo del lavoro non sono da attribuire esclusivamente ne a Italo ne alla compagnia. Quasi tutta la meccanica e il non oil è stato assorbito da altri personaggi sul mercato.
    Dispiace sentir dire che per i costi o problemi vari il lavaggio è stato chiuso e non più riaperto, forse anche questo ha inciso nel perdere clienti.
    Per finire la compagnia................ pazzesco arrivare a questi livelli discriminatori........ un vero peccato.
    Comunque per quello che ho seguito la storia di Borsoi come sostanza di fondo non era particolarmente diversa.
    Rinnova i miei auguri a Italo se avrai modo di vederlo, consapevole che anche questi serviranno a poco.
    Ciao, Flavio
    Flavio ha scritto:
    Non ho idea se il Sig Italo legga questo forum e di conseguenza mi possa rispondere.
    Ma un paio di domande solo per capire alcuni aspetti le vorrei fare.
    Diceva di vendere 25mila litri alla settimana che sono circa 1milione e 300 mila litri. 2 persone per un venduto così basso ? a meno chè lei si dedicasse ad altre attività che dalle immagini del suo piazzale sembravano esserci ( si intravede una specie di officina).
    SOno andate male anche quelle ? Parla di lavaggio, la società le bloccava l'idea oppure lei aspettava che la costruissero loro ? Mi scusi per le domande che magari le sembreranno inopportune, ma conosco situazioni di Gestori che in alcuni casi non cambiano nemmeno una lampadina e poi si lamentano. Ovvio, non sarà il suo caso, ma come nella situazione di Borsoi prima di parlare a vanvera sarebbe un bene conoscere la situazione in tutti i dettagli.
    Sia ben chiaro, non è assolutamente tenuto a rispondermi.
    Le ho già espresso la mia solidarietà e le ho fatto i miei più sinceri auguri. Ma ogni tanto si scoprono delle cose che non corrispondono esattamente ai fatti esposti.
  • IENA

    complimenti ai Gestori eni esso q8 ip per aver firmato gli sconti!!!!
    MEGLIO UN GIORNO DA LEONE KE ANNI DA PECORA.

  • Tony Montana

    Voi ridete alle mie spalle canaglie , intanto il mio over di 0,025 rimane li bello scintillante, i miei clienti li ho lo stesso, a parte qualche stronzo ma non me ne frega un c***o, e per giunta l assistente rete gira tutti gli impianti nei paraggi ma da ma non viene perché sa che ho la mazza da baseball dietro alla porta .

  • Flavio

    Noi ti stimiamo fratello !!!!!!!!!
    Ciao Tony, buon appetito.......

  • mp

    idem.
    vendite in calo = aumento over.
    oggi +3 cent ssp e +2 gasolio.
    i clienti si possono lamentare quanto vogliono, il prezzo è li esposto.
    vendo meno, guadagno uguale.

  • FW14  - ridicoli


    MARGINE LORDO CABRONES 0.032 MEDIA
    MARGINE LORDO TONY 0.079

    INVECE DI SCRIVERE CAZZATE E TANTE ACCODATEVI
    CAGASOTTO!!!!!!

  • Anonimo

    5000x .0,032 160


    1000x0.0079 79


    non e la strada giusta per nessuno dei due

  • Mrp80  - progresso

    cosa ci vogliamo fare? è il progresso. ricordate quando sui caselli autostradali venivano montate le prime viacard, poi il telepass, poi l'accettatore di monete e banconote? mi chiedevo quando sarebbero spariti i casellanti. mi chiedevo nei giorni da bollino rosso o nero che casino sarebbe stato. invece tutto ok, 10 porte un solo casellante.
    stringiamo i denti e chi resterà potrà ritenersi soddisfatto.

  • mario api ip

    io sono a 0,058 ma se mi girano ritocco un altro centesimo, tanto peggio di così

  • Tony Montana

    Se è per quello in queso momento stò guadagnando 0,1654 sul gasolio ..... Ho messo 25.000 litri prima degli aumenti !!!

  • Giancarlo TV  - X ITALO e/o

    Caro Italo io sono qui e due è già il doppio di uno, Informati e fai lavorare un pò il Prefetto della tua Provincia,
    L'unione, volontà e costanza fanno molto, il tempo e la pazienza fanno il resto.

    Ciao sai dove trovarmi.

  • peppe

    paragonare noi benzinai ai casellanti, è una cazzata mostruosa. Non un solo casellante ha perso il posto di lavoro, due miei amici facevano quel tipo di lavoro, oggi si lamentano solo della riduzione dello stipendio (da oltre 2500 euro netti mensili a poco più di 1800, non male) per la perdita dell'indennità notturna , di quella di operatore di videoterminale e quella di rischio, lavorano sempre 6,40 ore al giorno (quasi mai la domenica) e la Società autostrade continua ad assumere per scaldare le sedie degli uffici. Non fanno un emerito c***o dalla mattina alla sera e nel solo ufficio dove lavorano entrambi, su 19 dipendenti, 18 godono dei benefici della legge 104 e lavorano non più di 19 giorni al mese. ONESTAMENTE FAREI VOLENTIERI A CAMBIO !!! che c***o ci azzeccano i asellanti con noi? Mica guadagnavano sui pedaggi?

  • Tony Montana

    I petrolieri hanno detto NO !!!! Che bello il 4 5 agosto mare mare e libertà ...... Spero di ritrovarmi la Bergamasca dell anno scorso !!!

  • calogero rav  - grande over

    mi riconosci l'amico viola tidice qualcosa? sono d'accordo con te

  • Anonimo  - over montana salvo

    over montana salvo

    ROMA - Lo sciopero dei benzinai, indetto per il 4 e 5 agosto, è stato rinviato. La prossima settimana si apriranno delle trattative ed è prevista una verifica per settembre. E' quanto è emerso dal tavolo del ministero dello Sviluppo economico.


    notizia ansa

  • Tony Montana

    De ura de hota de dx de sx ............ Cmq per quanto riguarda l unione petroli : CHE SCHIFO !!!!

  • Tony Montana

    NON SI PUò SOSPENDERE UNO SCIOPERO SENZA NON AVER PRIMA DEFINITO !!!!!!

  • Anonimo  - a tony montana

    a me piace scherzare e te sei una persona che ribatte colpo su colpo
    e sei divertente ma la notizia e vera vai al sito dell ansa

    e poi scrivi qualcosa sui sindacati a modo tuo

  • Tony Montana

    Non andrò al mare ma farò i prezzi che voglio io estesi per tutto il mese di agosto !!!

  • Anonimo  - a tony

    ok salviamo almeno l over

    in settimana mi trovo un bel nome anchio cosi mi puoi rispondere

  • Gestore eni

    VERGOGNA SCIOPERO SOSPESO
    COSI MUNAFò E COMPAGNIA BRUTTA POSSONO PRESIDIARE TRANQUILLAMENTE DOVE ANDREMO A FINIRE????????????

  • Flavio

    Grazie mille per la pronta risposta.
    Le domande che ho posto mi servivano per avere un quadro personale della faccenda in quanto troppo spesso si traggono conclusioni senza sapere la verità. Sempre più sovente ci troviamo davanti a colleghi che aprono bocca senza conoscere i dettagli. Io non amo questo genere di persone e di conseguenza chiedo.
    La situazione che mi hai descritto diciamo che la immaginavo. Come hai sottolineao tu però, alcuni aspetti nel calo del lavoro non sono da attribuire esclusivamente ne a Italo ne alla compagnia. Quasi tutta la meccanica e il non oil è stato assorbito da altri personaggi sul mercato.
    Dispiace sentir dire che per i costi o problemi vari il lavaggio è stato chiuso e non più riaperto, forse anche questo ha inciso nel perdere clienti.
    Per finire la compagnia................ pazzesco arrivare a questi livelli discriminatori........ un vero peccato.
    Comunque per quello che ho seguito la storia di Borsoi come sostanza di fondo non era particolarmente diversa.
    Rinnova i miei auguri a Italo se avrai modo di vederlo, consapevole che anche questi serviranno a poco.
    Ciao, Flavio

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie