GestoriCarburanti

Martedì, Mar 26th

Last update:08:32:00 AM GMT

«Troppi debiti e troppe tasse» E il benzinaio cede al colosso

E-mail Stampa

Il distributore Tamoil sull'A8 (Castronno) cambia gestione. Al posto di Tommaso Andali e della figlia Vittoria, gestori della pompa di benzina da oltre 40 anni, è subentrata la Nuova Sidap, società del gruppo Autogrill. 

Le ragioni di questo cambio di gestione sono da ricercarsi nelle difficoltà economiche della famiglia Andali che, tra tassazione sempre più pesante e richieste delle compagnie petrolifere sempre più stringenti, non riusciva più a far quadrare i propri conti. Nel giro di circa cinque anni, il quantitativo di carburante venduto si è ridotto del 50% e i costi di gestione sono aumentati.

Così, alla famiglia Andali non è rimasta altra scelta che cedere la gestione. «Era impensabile continuare - spiega Vittoria - le cose stavano andando male da troppo tempo e abbiamo accumulato troppi debiti». Questo perché fare carburante in autostrada costa di più rispetto a un pieno fatto a una pompa di benzina della rete ordinaria. «Noi abbiamo le royalty autostradali che vanno a incidere sul costo del carburante. Quindi, anche con la Carta sconto regionale fascia B, il cliente ha più convenienza a fare carburante a una pompa di Gallarate rispetto che da noi». E i dati relativi al primo trimestre 2013 parlano chiaro: rispetto al 2012 quasi tutti i distributori di carburante autostradali hanno registrato un 37% in meno di erogato.

Così, Vittoria ha deciso di mollare il lavoro di famiglia per dedicarsi ad altro. «Mio padre è dispiaciuto: ha gestito questo distributore per 40 anni. Capisce, però, che non ci sono alternative. Io, invece, mi sento sollevata. Ora dovrò trovarmi un qualsiasi lavoro che mi permetta di pagare i debiti accumulati: dovremo fare un mutuo».

L'arrivo di Nuova Sidap nella gestione del distributore di Castronno preoccupa però i "colleghi" Tamoil dirimpettai.

Fonte: La Provincia di Varese

Commenti (24)
  • Q8

    la colpa di tutto questo e da attribuire solo a noi Gestori perchè accettiamo e firmiamo contratti da fame perchè si vuole rubare litri al vicino concorrente prova evidente nella mia città TAMOIL svende il prodotto in un modo allucinante spiazzando tutti gli altri con prezzi sbalorditivi. Mi sapete dire cari colleghi TAMOIL quant' è la vostra partecipazione allo sconto.??????

  • raffaele

    q8 easy inizio della fine........ io personalmente non sparo mai sui colleghi Gestori ma tu guardi il bruscolo e non la trave .........ogni compagnia ha i suoi espedienti per autoazzerarsi il margine quindi se chiedi a tamoil devi chiedere anche a q8 che continua a frodare la legge con gli. easy .........Gestore non tamoil

  • Anonimo

    in autostrada la realta e completamente diversa da fuori,siamo aperti 24 su 24 con personale obbligatorio.....quindi meno di 6 dipendenti non si va da nessuna parte....quando i litri non comprono piu le spese si fallisce,in teroria se il sindacato funzionasse il Gestore doveva essere ancora li....

  • rocco Tamoil

    e chiaro,che se l'andazzo continuerà ad essere questo, il caso della famiglia Andali sara tra i primi di una lunga serie, il grosso impianto che deve per forza tenere dipendenti va sicuramente prima in difficoltà rispetto al piccolo gestito, magari in famiglia,nti ma se le società continueranno con queste politiche antiGestore, chi prima chi poi deve mollare per forza, ormai siamo al fondo.....se pensiamo all'ultima trovata di Eni di non volerne sapere piu dei cali di giacenza, io credo che non appena le altre compagnie cercheranno di allinearsi all'Eni ciò avrà effetti devastanti sulle gestioni....

  • Giancarlo TV  - Comunicazione

    Gentilissima Redazione se per cortesia mi fornite la nuova mail per comunicare con voi termino Salutandovi.

    IERI HO RICEVUTO CON IMMENSO DISPIACERE INA COMUNICAZIONE (mail ) DALLA SARDEGNA DI UN COLLEGA SPIEGANDOMI CHE NELL'ISOLA, L'ENI STA PASSANDO CON TANTO DI UFFICIALE GIUDIZIARIO PER ESPROPIARE GLI IMPIANTI I CUI Gestori NON PARTECIPANO ALLE PROMOZIONI, UN Gestore A GIA' CERCATO DI SUICIDARSI DANDOSI FUOCO,
    io non esprimo commenti in merito.
    la persona che mi ha comunicato ciò è il Sig. Piergiorgio Lara dovrebbe aver partecipato a una delle manifestazioni a Roma del G.I.S.C. Treviso. Saluti

  • Redazione

    Salve Giancarlo, puoi scriverci a redazione@Gestoricarburanti.it

  • massimo da Cagliari Città del  - PRECISAZIONE!!!!!

    IL Gestore CHE HA TENTATO DI DARSI FUOCO ERA DA ANNI IN CAUSA CON ENI PER CANONI AUTOLAVGGIO NON PAGATI IL Gestore HA PERSO LA CAUSA E' STATO QUINDI DISDETTATO NON HA VOLUTO LASCIARE L'IMPIANTO E L'ENI SI E' RIVOLTA ALL'UFFICIALE GIUDIZIARIO...NON SO' SE SIA GIUSTO O NO MA LE ROMOZIONI NON CENTRANO.....ANCHIO NON HO H 24 MA SONO ANCORA AL MIO POSTO!!

  • massimo da Cagliari Città  - ERRATA CORRIGE

    LE PROMOZIONI NON CENTRANO

  • Gestore eni

    inmaginate per un attimo che i prezzi siano tutti uguali.
    con questa crisi che c'è, l'impianto autosradale venderebbe ugualmente meno.
    ormai per lavoro non viaggia più nessuno, chi prima prendeva l'autostrada per evitare il traffico nella statale, ora la percorre senza problemi.
    avete letto quanti meno veicoli sono trasitati in autostrada nel 2012 rispetto al 2011 ?
    il problema principale è questo, la gente prende l'auto e si mette in viaggio solo se non può farne a meno.
    poi oltre a questo mettiamoci anche la differenza di prezzo carburante nelle aree di servizio, ed ecco quei cali di erogato pazzeschi che stannno registrando le gestioni in autostrada.

  • Anonimo

    si ma se la compagnia ha vinto la gara,bisogna che paga chi ci lavora,anche se è in perdita!troppo comodo vincere la gara che ha fatto autostrade e finche va bene si prendono gli utili,se va male si fa fallire i Gestori!
    Che senso a far fallire un Gestore in autostrada se impianto non puo rimanere chiuso?e uno schifo.....

  • Anonimo

    Giancarlo Treviso,
    Sarà il caso che la E-mail che hai ricevuto dalla Sardegna, tu la girassi alla redazione , per girarla poi alle Federazioni sindacali, va bene tutto ma questa e una cosa che non sta ne in cielo ne in terra, (ufficiale giudiziario) non esiste, questa non deve passare. Non vorrei che i motivi fossero altri.

  • gest,eni

    E I SINDACATI SONO CAPACI SOLO DI FARE I CRONISTI.
    NON LI PAGHIAMO PER QUESTO.

  • PIPPO

    LA COLPA DI QUELLO CHE STA E VERRA E NOSTRA ;DI UN SIND AMMANICATO CON LE COMP .DI Gestori STUPIDI ,ANCORA OGGI PARLIAMO DI LITRI !!! SE IO DOMANI ,ALLA LUCE DI TUTTI QUESTI AVVENIMENTI ANUNCIASSI 7 GG DI SCIOPERO TOTALE QUANTI DI NOI PARTECIPEREBBERO ?QUARDIAMOCI TUTTI ALLO SPECCHIO PRIMA DI RISPONDERE E GUESTO E SOLO L INIZIO DELLA NS FINE PS SONO MESI CHE INVITO I SIND A DIRMI COSA STANNO FACENDO PER FERMARE LA CANCRENA CHE CI FA MORIRE GRAZIE

  • Max

    purtroppo questo e' il destino che prima o poi e' riservato a tutti..
    mi auguro che Tommaso sia prossimo alla pensione in modo da avere un'entrata certa ..entrata che spero gli consenta di vivere dignitosamente...
    ritengo che Vittoria abbia fatto la scelta giusta perche' se devi lavorare per accumulare solo debiti e' meglio comunque chiudere..
    le vere vittime dell'usura siamo noi..noi che continuiamo a lavorare per compagnie petrolifere che ormai sono solo degli strozzini legalizzati..

  • Antonio  - Domanda

    :( :( :( La domanda che mi faccio è : come fa la nuova sidap a gestire l'impianto senza perderci ?
    Tamoil userà lo stesso "metodo" che usava con il Gestore con nuova sidap ?

  • Gigi x Antonio

    8)

    Antonio la risposta è semplice:

    chi subentrerà, metterà (ingenuamente) il proprio patrimonio a disposizione dell'attività.

    Entro due anni fallirà anche lui e al suo posto arriverà un nuovo "pollo da spennare".

    -------------------------------------------------- -----------------------

    Questo metodo viene utilizzato da anni dalle compagnie di assicurazioni; ti spiego meglio:

    le compagnie gettano l'amo con l'esca ("primaria agenzia di assicurazioni ricerca brillanti ambosessi da inserire nel proprio organico, offresi possibilità di guadagno di almeno 10mila euro al mese :grin ), una volta presa la preda, "gli squali" delle compagnie, tirati a lucido con tanto di giacca e cravatta, danno ad intendere alla preda che il guadagno sarà altissimo e il lavoro sarà poco. La preda pur di fare bella figura appiopperà una costosa e inutile polizza assicurativa a babbo, mamma, sorella e zia............se stesso............... :grin ..poi, una volta esaurito il circuito parentale la povera preda ritornerà disoccupata e indebitata.

    Quei porci delle compagnie petrolifere usano il solito metodo.

    Andrebbero arrestati.

  • Giancarlo TV  - Com.

    Caro anonimo e/o redazione per cortesia permetetimi di essere al tempo stesso cattivo e arrabiato,

    Allora è ormai chiaro che più che dei benzinai o dei ( imprenditori ) siete maggiormente dediti alla pastorizia ( pecoroni-caproni ).

    mi spiego più volte ho letto all'interno dei vostri commenti la dicitura
    ( morte tua vita mia ) e su questo le compagnie ci sguazzano prova ne è la situazione in cui vi trovate.
    Nessuno dico nessuno in primis voi vuole mettere il propio
    ( sedere ) sulle braci.
    Oramai con l'indiferenza del sindacato che probabilmente non ha saputo informarvi in maniera adeguata O VOI NON AVETE PRESTATO ABBASTANZA ATTENZIONE NELLE RIUNIONI, le compagnie petrolifere anno creato una rete tale di ( bianchi e affiliati ) che a loro ( compagnie ) oramai non servite più.

    PROVA NE E' QUANTO STA SUCCEDENDO.

  • gest.eni

    Concordo con quanto dice Pippo.

  • mario da parma

    è da molti anni che le compagnie hanno puntato alla eliminazione dei Gestori,rimarranno solo gost e qualche impianto servito,con altre attività,come erano molto tempo fà,che molti di voi non ricordano,chiamati impianti appoggiati,che noi con molte rivendicazioni riuscimmo a farli chiudere

  • Giancarlo TV

    Per conoscenza a tutti la redazione gentilissima ha messo la mail e immediatamente ho girato il testo inntegrale

    . Date: Sun, 24 Mar 2013 19:59:04 +0100


    l'eni a Cagliari sta mandando l'ufficiale giudiziario in diversi impianti d carburante per mettere in strada diversi benzinai,rei di non aver voluto aderire alle imposizioni assurde della compagnia petrolifera.l'eni sta mettendo in strada benzinai con oltre 30 anni d lavoro,privandogli della possibilita' d'accesso alla pensione ,e inoltre per far posto vergognosamente a gli ex dipendenti dell'ag-eni d Cagliari,chiusa a novembre 2012.alcuni mesi fa' uno dei Gestori disdettati ha tentato d darsi fuoco d fronte all'ufficiale giudiziario..si prega d dar notizia urgentemente Grazie.

    Eccovi accontentati il testo integrale.

  • fusaris

    ho capito bene? per dare posto a ex dipendenti? che così si mangiano la liquidazione per giocare a sto carosello?

    che goduria

  • Massimo cagliari  - CHE CAZZATA

    E Quindi io che non ho ne carte e ne h24 verrò mandato via dall'ufficiale giudiziario?ma cosa vuol dire....la verità è che stanno cacciando i Gestori che non hanno più soldi perchè hanno firmato di tutto e di più!!!

  • Anonimo

    massimo d Cagliari ? sei un Gestore? o forse sei semplicemente uno ''eni''.quanta tempestivita',sei imformato bene sui canoni non pagati. o ''calloni''...............sei un giuda...............

  • massimo cagliari  - Caro Anonimo

    Si sono un Gestore ma non Eni e su calloni se tui....nonostante tuute le minchiate che hanno fatto agenzia e comp.petr. questa volta tutto questo non centra....PRECISO CHE NON VOGLIO DIFFENDERE NESSUNO MA LAVERITA' VIENE PRIMA DI TUTTO!!!

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie