GestoriCarburanti

Martedì, Mar 26th

Last update:08:32:00 AM GMT

Dimentica inserita la pistola che schizza via e colpisce un altro automobilista

E-mail Stampa

Nei giorni scorsi un nostro collega tramite il forum ha linkato una notizia successa a Treviso (link) con il quale si dava evidenza di quanto accaduto in una stazione di servizio ad alto coefficiente di automazione. Praticamente un automobilista dopo aver fatto rifornimento parte con la macchina mentre aveva ancora la pistola che lui stesso aveva inserito nel bocchettone, la pistola con il classico effetto ad elastico colpisce un altro automobilista a pochi metri di distanza, ferendolo e mandando il povero malcapitato nel pronto soccorso più vicino. 

Il fatto singolare è dato dal protagonista di questa storia, un automobilista tedesco ovvero di quelli che arrivano dalla rete carburanti ad alto tasso di automazione, efficiente e moderna. Di quelli che sono ormai da anni abituati a scendere e servirsi da soli,  e non come quei pigroni degli italiani che ancora vogliono fasela fare, molto poco Europei e poco inclini alla modernità che per i saggi del settore è data da una macchinetta Self.

Fortunatamente il super moderno automobilista tedesco si è accorto dell'accaduto ed ha potuto prestare i primi soccorsi e poi chiamare aiuto. Figurarsi se fosse andato via, oltre a lasciare sull'asfalto il malcapitato automobilista nostrano, i falchi della modernizzazione sarebbero subito stati pronti per l'ennesima lezione da darci. 

Con buona pace per quelle regole di sicurezza che non hanno modernità ma che sarebbe opportuno rispettare e fare rispettare sempre. 

Commenti (4)
  • peppe  - per carità, non fatelo sapere alle compagnie......

    io eviterei di pubblicare notizie simili, sono sicuro che , dopo la lettura di questo spiacevole evento, i professoroni della compagnie inseriranno , tra le clausole capestro del contratto di prestatore d'opera, anche l'obbligo di vigilare, 24 ore su 24 , sulle regole di sicurezza. Vogliamo scommettere? E tutto per la fantastica cifra di EURO 8000/ANNO !!! Non è forse un affare? Magari il prestatore dovrà pagarsi anche una polizza che metta al riparo da questi ed altri imprevisti.....

  • Moreno Parin

    Qualche maligno potrebbe dire che faccio danno anche dopo che ho lasciati l'impianto.... si tratta del mio ex impianto.

    Caro peppe non è del tutto esatto quello che dici, io ci aggiungerei che in quel contratto ci metteranno pure che il prestatore d'opera ci deve mettere pure la faccia nel senso che deve stare li a parare il missile che colpirebbe il cliente.

  • Anonimo  - deborah

    in riferimento a prestatori d'opera, questi contratti non rientrano con legge Fornero?
    dopo il 3° anno , ti assumono o non rinnovano...

  • gianluca

    speriamo l'altro automobilista fosse Scaroni :grin

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie