GestoriCarburanti

Giovedì, Maggio 23rd

Last update:08:32:00 AM GMT

Palermo: blitz delle Fiamme gialle in molte stazioni di servizio

E-mail Stampa

Controlli a sorpresa da parte degli uomini del comando provinciale di Palermo a 67 impianti della città: 35 quelli multati per un totale di 87.000 euro. Tra i 67 impianti,  22 sono stati segnalati agli uffici competenti per irregolarità nella esposizione delle tabelle previste da decreti assessoriali della Regione Sicilia a garanzia della corretta informazione dell'utenza in merito al giorno di chiusura infrasettimanale, all'orario giornaliero di apertura e di chiusura, all'elenco degli impianti abilitati al servizio notturno  e festivo.

Altri 3 sono stati segnalati per inosservanze della disciplina prezzi in quanto non esponevano come previsto i prezzi praticati agli utenti nell'apposita cartellonistica da porre a margine della carreggiata; nei riguardi di 7 sono state riscontrate palesi discordanze tra le giacenze contabili e le giacenze effettive di carburanti, superiori ai limiti di tolleranza previsti per le eccedenze e le deficienze ammesse dalla normativa di settore; 2 sono risultati inadempienti al prescritto obbligo di chiusura infrasettimanale; un impianto aveva una colonnina che presentava evidenti manomissioni nei sigilli apposti nei congegni di taratura dei dispositivi di erogazione  Per questo impianto è scattato il sequestro penale della colonnina manomessa e dei 1.750 litri di benzina senza piombo contenuti. Il gestore è stato denunciato.

Un altro gestore non ha presentato la dichiarazione dei redditi per il 2011. Sono in corso le analisi sui campioni di prodotto petrolifero prelevati dai finanzieri durante i diversi controlli ed inviati al  Laboratorio chimico dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli al fine di verificare le qualità merceologiche dei carburanti erogati.

Commenti (4)
  • DONATO I I

    cos'e' una caporetto? :eek :eek :eek :eek :eek :eek

  • Alex

    Come al solito il cane azzanna il disperato !!
    Sicuramente il Gestoreavrà la sua parte di colpa,
    la colpa più grande del Gestore è quella di non aver il tempo di documentarsi, di non potersi aggiornare, di non ricevere la documentazione informativa e di avere tanta responsabilità di un qualcosache non gli appartiene.
    Troppo comodo e troppo facile azzannare il Gestore.
    Nessuna obbiezione sul controllo dei sigilli, del prodotto,
    mah se dobbiamo controllare la qualità del prodotto, ben venga !
    Visto che noi siamo clienti che acquistiamo il prodotto e lo paghiamo, è anche giusto che veniamo considerati parte lesa quano il prodoo consegnato non è conforme.
    E' anche giusto che vengono controllate tutte quelle aziende e non che posseggono cisterne dove si approviggionano alingrosso di foniture di carurante eccessive per i loro mezzi, oh che non posseggono reqisiti per tale approviggionamento.
    Percè non controllano le quantità di gasolio agricolo ce circola nel nostro paese ?
    Il Gestore è soltanto una mucca da mungere, per fare cassa e per aggiungere una stellina sulla giacca per una maggiore riconoscenza quando si v in pensione,
    la legalià e la giustizia diventa solo una maschera per giustificare i presunti doveri .
    Se viene un ladro ruba tutto in pochi minuti,
    se vengono gli organi di competenza ti danno 30 giorni per pagare, in ogni caso ti prendono qualcosa.
    Sarebbe più civile per distinguersi dai ladri e per applicare la legge come "buon padre di amiglia", la prima volta avvisare e spiegare l'errore, la seconda punire il trasgressore.
    Nessuno immagina , nemmeno il Gestore, si rende conto, di lottare così tanto per un lavoro di 12/13 ore al giorno, con tutti i rischi che corre, con la reperibilità in caso di problemi, per una manciata di spiccioli, per questa raggione tutti si accaniscono contro il Gestore, la sua caparbietà ed il suo bisogno lascia immagiare profitti da sballo, mentre è solo un poveraccio che non ha ferie, non ha malattie, non ha permessi, non usufruisce della104, non conosce i diritti dei dipendenti pubblici, e pure lotta per quel miserabile lavoro.

  • FRANCESCO SAVERIO  - qualcosa non va !!!!!!!!!

    QUALCOSA CHE NON VA E' MOLTO EVIDENTE , ARRIVA SULL'IMPIANTO L'AUTOBOTTE , NON POSSO CONTROLLARE I LIVELLI , SONO ERMETICAMENTE SIGILLATI, NON POSSO CONOSCERE LA QUALITA' DEL PRODOTTO EPPURE SONO L'UNICO RESPONSABILE FINALE .-QUESTI CONTROLLI QUALITA' DOVREBBE GARANTIRLI LA SOCIETA' PETROLIFERA CHE NEL BENE E NEL MALE CI METTE IL MARCHIO , INVECE NO DAL MOMENTO CHE VI E' IL Gestore ONNIPOTENTE E SI ,DEVE ESSERE ONNIPOTENTE PERCHE' DEVE ESSERE SIMILE A DIO INFATTI DEVE SAPERE DA QUALE DEPOSITO ??? LA MERCE E' PARTITA, CONOSCERE LA TEMPERATURA DI PARTENZA E IL TRAGITTO DELL'ATB PER CALCOLARE EVENTUALI ZONE FREDDE ,DOVREBBE SAPERE SE L'AUTISTA SI E' FERMATO E SI E' FATTO UN BIDONE, DEVE SAPERE SE IL DISTRIBUTORE SI E' STARATO NELLE GIUSTE TOLLERANZE IN PIU O IN MENO , E SI SE DA IN PIU' ED E' NELLE TOLLERANZE VA BENE LO STESSO , DEVE CONOSCERE LA TEMPERTURA DEL SUO SERBATOIO INTERRATO ETC ETC .- ORBENE DAL MOMENTO CHE NON E' DIO , MA UN POVERO Gestore SARA' SEMPRE SOTTO SCHIAFFO

  • aldo randazzo  - ... E I CONTROLLI ALLE POMPE BIANCHE E DEPOSITI AG

    NON SONO RIUSCITO A CAPIRE IN TANTI ANNI (QUARANTA) PERCHE' I CONTROLLI MIRANO SOLO AI DISTRIBUTORI DI CARBURANTI STRADALI E AUTOSTRADALI E NON, PER ESEMPIO, ALLE POMPE BIANCHE E ANCOR PEGGIO AI DEPOSITI AGRICOLI? GLI ORARI DI APERTURA E CHIUSURA (COMPRESO GIORNO DI CHIUSURA) DEVONO ESSERE RISPETTATI (GIUSTAMENTE), MA NON DELLE "BIANCHE"? I CONTROLLI DELLE GIACENZE SPETTA SOLO A NOI? O ANCHE ALLE "BIANCHE"? SE ESPRIMO QUESTE IDEE E' PERCHE' VIVO A CONTATTO CON LE "BIANCHE" E SO CHE TUTTO QUESTO, E ALTRO, AVVIENE. QUALCUNO MI SA RISPONDERE? GRAZIE.

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie