Il distributore è low-cost tutti in coda alla Foce

Stampa

Genova - Una strada che sarebbe a due corsie ma che da qualche giorno a questa parte si è trasformata in una "corsia preferenziale" in direzione della "pompa bianca". Tanto da creare non poche complicazioni alla viabilità: un ragazzo bloccato all'incrocio con via Armenia scende dall'auto e cellulare alla mano chiama i vigili: "Lo so che non è colpa tua"—si rivolge al gestore — ma non si può andare avanti così".

C'è solidarietà tra gli automobilisti e questo "discount del petrotio" ma l'esigenza di muoversi supera anche quella di risparmiare. E in effetti al distributore si fanno in quattro e devono anche improvvisarsi ausiliari del traffico, cercando di far defluire i mezzi il più veloce possibile e facendo benzina ai clienti a tempi da Formula Uno.

A fare il pieno ci sono la Panda del '98 come il Suv di ultima generazione. Il motivo è tutto nel cartello dei prezzi: 1,654la verde e 1,598 il diesel."Ieri mattina il prezzo consigliato dalla Q8 era di 1,796 euro al litro, il diesel a 1,792 — dice il gestore della pompa — tenere un prezzo competitivo si può e noi lo facciamo da luglio". Gli automobilisti confermano: "Ho fatto il giro di tutti i distributori della città, questo èil più conveniente", spiega Claudio in coda dal suo camper.

Ilcarobenzina, sisa.hacolpitoin particolar modo la Liguria tra l'aumento delle accise nazionali sui carburanti e quello dell'imposta regionale sulla benzina che è salita dal primo gennaio a 5 centesimi.

E a schizzare alle stelle insieme agli aumenti sul greggio è anche la preoccupazione dei cittadini: "Non sono tanto i decimali a far paura, quanto il primo numero dopo la virgola — dice Giuseppe — questo è l'unico distributore dove si può leggere ancora un sei e una differenza del genere al litro vale una coda anche di mezz'ora".

C'è anche chi tradisce il rifornitore di fiducia per risparmiare qualcosa: «Non vado più dal mio benzinaio perché ho scoperto questo e in tempi di crisi si va in cerca di quello che costa meno», spiega Rosa Granata.

C'è chi si è "mappato" tutti i distributori della città, trascrivendosi i prezzi a confronto e ha tratto le sue conclusioni: "Abito a Montaggio e lavoro a Nervi, li ho girati tutti, è l'unico posto dove costa di meno in centro" spiega Veronica. In coda c'è anche una macchina data in servizio a una cooperativa sociale: «Pemoihaunsignificato inpiùcer-care di risparmiare», raccontano le dipendenti a bordo.

Del ribasso i più se ne sono ac-cortinotando la codadi questi giorno e leggendo il cartello dei prezzi, ilrestolohafattoilpassaparola:"La prima volta me lo ha detto un mio amico che a sua volta lo aveva saputo da sua mamma" dice Luigi, 15 anni, in coda sul suo motorino.

C'è anche chi viene qua per protesta: "Non è tanto per il risparmio è per il principio. Mi sono informato e credo che non si dovrebbe più andare nei grossi distributori e ritengo che dovremmo fare così per tutto: a volte per fare le rivoluzioni basta rinunciare a qualcosa" è l'opinione di Alfredo. Ma anche in tempo di vacche magre certi consumi restano necessari: "Purtroppo la macchina mi è indispensabile; abito a Quezzi e lavoro a Quinto dovreiprendere dueautobuse perdere un sacco di tempo—racconta Marisa dalla sua Panda — in più hanno tagliato troppe corse e non arriverei nemmeno". Del gran movimento se ne è accorta anche la giovane lavavetri che ha cambiato le sua abitudini. Addio semaforo, meglio avvicinarsi al distributore.



Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie