La Sicilia e la rivoluzione dei forconi

Stampa

Prosegue in Sicilia lo sciopero degli autotrasportatori appartenenti alle sigle Aias e Aitras, e che coinvolge anche i lavoratori che aderiscono ai movimenti "Forza d'Urto" e "Movimento dei Forconi". Lungo la Statale Palermo-Sciacca è stato interrotto il transito delle auto, con il blocco dei tir che ha costretto gli automobilisti a deviare sull'autostrada.

LE PROTESTE A CATANIA. Nella Sicilia orientale la protesta sta interessando il casello di San Gregorio, quello di Acireale, la strada per Lentini ed il bivio Iannarello, sulla Catania Gela. A Catania città concentramento di tir al Porto, dal lato del Faro Biscari, e nell'ottava strada della Zona Industriale. L'agitazione ha coinvolto da ieri anche la marineria catanese: i pescatori etnei stanno protestando davanti ai cancelli di via Dusmet del Porto. L'ingresso e l'uscita di altri mezzi sono assicurate.

"LA SICILIA E' FERMA". "La protesta per noi prosegue bene - ha detto il presidente dell'Aias Giuseppe Richici - e avevamo previsto che sarebbero nati in Sicilia presidi spontanei, dove si stano fermando negozianti ed autotrasportatori. Sono stanco a causa dell'ipocrisia dei nostri politici. La Sicilia è ferma e nessuno muove un dito, nessuno fa una dichiarazione. Dove sono i politici siciliani, anche per dire la protesta è giusta, è sbagliata. Perché tutti tacciono?"

NEL RAGUSANO. Continuano anche in provincia di Ragusa i blocchi stradali da parte dei manifestanti dei Forconi e di Forza d'urto. 5 i presidi: porto di Pozzallo, Mercato del fiore di Donnalucata, mercato ortofrutticolo di Scicli, mercato di Vittoria e Polo commerciale di Modica, dove si registra la maggiore presenza di manifestanti con il traffico sulla direttrice Siracusa-Modica-Ragusa fortemente rallentato. Alla protesta si sono uniti molti studenti.



Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie