GestoriCarburanti

Domenica, Aug 18th

Last update:08:32:00 AM GMT

Friuli Venezia Giulia proroga lo sconto di un mese in attesa del provvedimento definitivo

E-mail Stampa

Gli sconti in più assegnati dalla Regione sull’acquisto della benzina per arginare la fuga degli automobilisti verso il pieno in Slovenia dovrebbero scadere oggi, ma l’assessore alle Finanze Sandra Savino annuncia che continueranno. Quello di Savino è un intervento “tecnico” per assicurare che l’amministrazione regionale ha risorse sufficienti per proseguire con il sostegno straordinario, continuazione che è compatibile con gli equilibri di bilancio. Sarà poi la giunta a dare l’ok alla proroga, giovedì.

"La misura straordinaria che avevamo approvato per sostenere l’acquisto dei carburanti si sta dimostrando efficace nel recuperare almeno parzialmente - afferma Savino - al territorio regionale una quota dei consumi di carburante erosi negli ultimi mesi dal crescente differenziale di prezzo praticato dai rivenditori della vicina Slovenia. Pertanto la possibilità di una proroga della durata di un mese di tale regime di sconti, quanto mai opportuna al fine di non deprimere i consumi e di sostenere il potere d’acquisto delle famiglie, risulta compatibile con gli equilibri di bilancio, in attesa della definizione, nel decreto fiscale prossimamente all’attenzione del governo - conclude Savino -, della spettanza di una quota maggiore di compartecipazione all’accisa".

Fino a domani, e poi fino al 31 marzo, quindi, gli utenti della fascia 1 riceveranno un contributo di 27 centesimi su ogni litro di benzina (contro gli attuali 21), mentre quelli dell’area 2 otterranno un bonus di 15 centesimi (ora ne ricevono 14).

Entro marzo la giunta spera che da Roma scattino le misure correttive per il Friuli Vg. La questione è inserita nel decreto Milleproroghe e, su indicazione bipartisan dei senatori friulani di Pdl e Pd, viene chiesto al governo di alzare le compartecipazioni che lo Stato garantisce alla Regione sulle accise dei carburanti, una compartecipazione che oggi è al 29% e che l’emendamento allegato al decreto chiede di alzare al 40. Così le maggiori risorse per il Friuli Vg dovrebbero essere di 30 milioni, anche se la cifra esatta varia in base ai consumi. Con le risorse in più che il governo dovrebbe garantire in Regione verrebbero quindi incrementati gli sconti.

Commenti (6)
  • diego

    Io capisco tutto o non capisco niente ! in questo modo e per tutte le agevolazioni di aree di confine c' e' un italiano di serie A e uno di serie B si cerca di aiutare i Gestori di confine con la scusa, reale per carità, del recupero di accise per l italia, di un tot di gestioni che chiuderebbero per un tot di posti di lavoro che si perderebe ma....... si crea anzi si è creato da quando esistono le agevolazioni un confine interno all'italia. E ai Gestori veneti vicini al confine con il friuli che hanno sofferto fin dall'inizio dell' agevolata con cali di vendite, a loro chi ha mai pensato? La mia soluzione? niente agevolazioni per nessuno in un momento come questo, chiusura degli impianti che nn venderebbero più, ammortizzatori sociali e fondo indennizzi e per 50/ 60 Km neanche un impianto! e i residenti di queste aree? Ma non vanno in slovenia il problema non c'è.

  • Ulysse

    Carino questo Diego!!!
    O ci fa o ci è.

  • diego

    Grazie per il "carino" vedi sono cosi pratico in quanto dopo la concorrenza delle pompe bianche, della gdo e della agevolata in friuli essendo io un Gestore veneto vicino al confine feiulano la penso cosi.

  • chiara  - diego...non è che capisci tutto...non capisci nien

    ahah diego non sei affatto carino...direi che non sai nulla... la tessera agevolata non viene rilasciata ai cittadini veneti per andare a far rifornimento in fvg... la tessera viene rilasciata SOLO ai residenti in friuli...prima di sparare stronzate informati...

  • Luca

    Quindi è l'invidia dei veneti... mi chiedo puoi paragonare un cittadino di Portogruaro che si fa 200 km per risparmiare 20€ ad un cittadino di Gorizia, che dalla finestra di casa vede il distributore sloveno?Continuate a lottare contro i mulini a vento... i friulani possono raggiungere in poco tempo la Slovenia, nessuno li può fermare, le code ai distributori sloveni ed il triste deserto alle pompe a ridosso del confine rappresentano il silenzioso dissenso dei friulani alla sordità di Roma e pesano, ve lo assicuro, come macigni per le mancate entrate fiscali che ogni giorno Roma perde.Se Roma non vuol sentire, vorrà dire che l'aumento di Monti lo pagheranno gli altri!!!

  • Moreno Parin  - benzina agevolata

    Ecco che come sempre quando uno si lamenta si tira fuori l'invidia dei Veneti, il che è verissimo visto che anche noi vorremmo diventare una regione a Statuto Speciale, vedi i vari referendum per passare con il Friuli, ma si sa: chi ha i benefici dello Statuto Speciale non si accorge di chi non li ha.

    Sulla benzina agevolata pongo solo una domanda:
    Pordenone dista da Dolina (Slovenia) 88 chilometri mentre Portogruaro (VE) è a 75 chilometri, qualcuno mi spiega del perché un cittadino di Pordenone debba godere della benzina agevolata e quello di Portogruaro no?

    Non potevano accontentarsi di fare come a Como dove sono state istituite delle fasce limitate di confine?

    Guardate che la guerra è finita 67 anni fa, del muro non c'è più traccia e voi friulani continuate a far finta che sia tutto come prima.

    E datemi pure dell'invidioso. Che poi è verissimo.

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie