GestoriCarburanti

Giovedì, Mar 21st

Last update:08:32:00 AM GMT

Via Gallarate, la via milanese alla liberalizzazione

E-mail Stampa

Via Gallarate, periferia nord-ovest di Milano. Quattro distributori di benzina in cento metri: auto in coda a destra e a sinistra, a tutte le ore del giorno.

E’ il Paradiso degli automobilisti. C’è chi esce di casa un’ora prima del dovuto e attraversa in auto tutta la città per riempire il serbatoio.

E chi viene a Milano dai comuni limitrofi non per recarsi in ufficio ma per fare il pieno. Tutta colpa di un distributore no logo.

Appena insediato ha abbassato i prezzi rispetto ai concorrenti presenti e ha rubato clienti a tutti. E in pochi mesi ha costretto i titolari delle altre pompe ad adeguarsi.

di Francesco Gilioli e Giorgio Ragnoli

Fonte: Il Fatto Quotidiano

Commenti (3)
  • No Iperself quindi sono.

    Fatelo vedere a Grossi e a tutti gli aderenti ad H24. Specie a quelli che sono convinti di recuperare erogati e guadagni tagliandosi il margine.

  • Anonimo

    Le compagnie petrolifere avrebbero dovuto già da anni attuare questa forma di contrasto alla concerrenza, intorno ad ogni pompa bianca la concorrenza di tutti gli impianti limitrofi, per non farsi portare via il lavoro che ogni Gestore aveva costrito negli anni....invece è successo essattamente l'opposto, per ogni pompa bianca o iper aperto il deserto nei piazzali degli altri. Nel frattempo alle compagnie petrolifere andava bene perchè da un lato erano loro stesse a fornire il carburante al nuovo arrivato e dall'altra spolpavano i Gestori.....
    Ora che dei Gestori sono rimaste solo le ossa e tanti impianti vengono abbadonati, forse si cerca di fare qualcosa, se non altro tenere aperto qualche impianto per permettere di far rifornimento a qualche cliente che possiede la fuel card della compagnia petrolifera....
    Mi chiedo: ma servivano veramente tutti questi nuovi impianti o se non sbaglio il 32/98 già 14 anni fa prospettava già una razionalizzazione...?

  • Anonimo

    E poi volevo aggiungere che mi da veramente fastidio vedere ogni volta intervistati questi fantomatici Gestori, paladini degli sconti, che molte volte di questo mestiere non ne sanno assolutamente niente, ma hanno semplicemente la fortuna e la possibilità di vendere ad un prezzo più basso e riescono a vendere......
    Dateci anche a noi la possibilità di rifornirci nel libero mercato e poi vediamo in termini di professionalità e di competitività chi è il più bravo. Ci sono Gestori che hanno una esperenza trentennale e vangono tagliati fuori dal proprio lavoro, dal proprio territorio dove hanno operato per anni solo per questa assurda distorsione del mercato che hanno voluto le compagnie petrolifere, anzi la compagnia petrolifera, cioè ENI, l'unica responsabile di ciò che sta capitando in Italia nel mercato petrolifero....
    Altro che iperself 24H e pubblicità a manetta con i soldi dello Stato....vergognatevi!!!!!

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie