GestoriCarburanti

Sabato, Sep 21st

Last update:08:32:00 AM GMT

Sempre meno impianti aderiscono alla promozione del fine settimana

E-mail Stampa

Palermo, sconti difficili sulla benzina: i distributori in calo del 40 per cento. Nel giro di un mese anche gli sconti sono diventati sempre meno convenienti. Da 1,5 per il Diesel e 1,6 per la benzina, si è passato a 1,59 per il gasolio e 1,69 per la verde.

Se ai siciliani lo sconto dei prezzi del carburante nel week-end piace, e pure tanto (puntuali code chilometriche stanno lì a dimostrarlo), molto meno sembra piacere ai gestori delle pompe dibenzina.

Nel capoluogo siciliano, infatti, sembra essere calato drasticamente il numero dei posti dove si trova benzina e diesel a prezzo scontato. Si parla addirittura del 40% rispetto all'inizio degli sconti. Resistono solo Eni (la compagnia che ha dato il via alla campagna) ed Esso, mentre l'Erg e la Q8 sembrano essersi ritirata dalla «corsa» al prezzo più favorevole. E anche all'interno dell'Eni e dell'Esso qualche distributore sembra aver tirato i remi in barca dopo l'entusiasmo iniziale.

Il motivo? Ovviamente economico, come spiega il presidente di Assopetroli Sicilia e Assoenergia Sicilia, Luciano Parisi: "Avevamo avvertito a suo tempo che questi sconti per le compagnie di carburante sarebbero state solo un danno - dice - è successo semplicemente che si sono accorti che i prezzi applicati durante il fine settimana non erano vantaggiosi, e quindi, di conseguenza, ci hanno ripensato. La Q8 ha annullato tutto, della Erg sono rimasti davvero in pochissimi, resistono la Esso e la Eni ma anche lì ci sono state delle proteste da parte di qualche gestore. Eraunapolitica che semplicemente non ha e non aveva già dall'inizio un senso logico, visto che si tratta di un salasso per le compagnie stesse. Speriamo che tutto ciò finisca, come promesso, il prossimo 3 settembre, altrimenti rischia davvero di essere un disastro, non saremmo più in grado di distribuire il carburante in queste condizioni".

Tra l'altro, nel giro di un mese anche gli sconti sono diventati sempre meno convenienti. Da 1,5 per il Diesel e 1,6 per la benzina, si è passato a 1,59 per il gasolio e 1,69 per la verde. Insomma, un margine che si va assottigliando sempre di più. Anche per colpa dei nuovi aumenti, con i ritocchi alle accise annunciati venerdì dall'Agenzia delle Dogane. Perquanto mini (0,51 centesimi compresa Iva), l'aumento si è fatto comunque sentire e si sommerà ai rincari già registrati in settimana e in arrivo, secondo le stime della Confcommercio, anche nei prossimi giorni. I prezzi sono saliti quasi costantemente nelle ultime settimane, portando oggi il diesel ad un nuovo massimo storico di 1,800 euro al litro nei distributori della Shell e la benzina ad un passo da 1,9 euro al litro. Anche questo week end si prevedono lunghe file ai self service.

Continui aumenti che sono costati cari, carissimi ai cittadini. Quasi un italiano su 4, pari al 22% degli italiani, quest'anno, rispetto al passato, ha accorciato la meta delle vacanze scegliendo di andare in luoghi abbastanza vicini a casa per effetto della crisi e del caro benzina che hanno anche costretto tanti a rinunciare o a ridurre il tempo di permanenza fuori casa. È quanto emerge da una indagine Coldiretti/Swg sulle vacanze degli italiani in occasione del weekend di maggiore esodo estivo dopo l'aumento delle accise della benzina. Un pieno di benzina per una automobile di media cilindrata con 50 litri di serbatoio sfiora - sottolinea la Coldiretti - i cento euro.

Fonte: Giornale di Sicilia

Commenti (20)
  • max ip

    ormai il danno è fatto ! e da settembre in poi? :?

  • Flavio

    E da settembre in poi non cambia nulla.............
    Quello perso è perso. I clienti non tornano non ti preoccupare.
    Li avranno riempiti di tessere you & eni..........

  • Gestore Q8

    lascia perdere le tessere, tanto ormai si guardano solo il prezzo, poi a parita chi gli da + punti, poi il servizio....io ho eliminato i gadget da due anni s quest'anno ancora non ho rinnovato l'adesione alla campagna premi....tanto è tutto perso

  • Anonimo  - i cllienti tornano, sempre.

    i clienti, come diceva mio nonno a mio padre e mio padre a me , sono come i mal di pancia, vanno e vengono. Se vi siete comportati lealmente con loro, ritorneranno. E' chiaro che adesso guardino il prezzo, non appena la situazione si stabilizzerà, rivedrete tante facce che avevate quasi dimenticato. In trent'anni di questo sempre più difficile mestiere , mi è capitato molto spesso. Nel caos dei maxisconti non c'è spazio per la battutina o il complimento, e questo alla lunga paga.....

  • Tony Montana

    ENTRATE NEL GRUPPO FACEBOOK .................. STIAMO ORGANIZZANDO UN PO' DI COSE INTERESSANTI .

    Non si possono pubblicizzare forum o gruppi e altro senza la preventiva richiesta a questa redazione così come da regolamento.
    La redazione

  • Sandro

    Per quanto ho potuto leggere nei pochi giorni in cui mi sono iscritto incuriosito lo dovevate chiamare benzinai ignoranti riuniti. Senza offesa ma solo la pura esposizione dei fatti.

  • Flavio

    Pur facendo parte di uno dei tanti gruppi di facebook, in parte posso solo darti ragione............ :cry :cry
    Ovvio non tutti, ma per fortuna una buona parte deii Gestori sono ottime persone, spesso si esprimono anche interessanti concetti e valide idee. Ma purtroppo, come anche in questa pagina, prevalgono sempre più sovente risposte degne del peggior bar ( senza offesa per il bar)...... E sempre più sovente i concetti di queste persone sono persino premiate con il pollice in sù........
    La vedo dura............

  • Gianni

    Molti pollici che non capiamo sono il segno evidente che le compagnie ci leggono più di quanto noi crediamo. E questo dovrebbe farci riflettere.

  • kazunori

    Caro anonimo tu credi ancora alle favole :sigh :sigh se sei sempre stato leale con i tuoi clienti (PULIZIA DEL VETRO ,CORTESIA ,GONFIAGGIO GOMME ETC ETC) ma ti ritrovi con un prezzo alto i tuoi bravi clienti non tornano piu'.Lo avete capito o no che se non avete esposto un bel -20 sul vostro impianto non valete piu' un c...o :upset :upset Alla faccia dell'esperienza e professionalita' accumulata in tanti anni di piazzale :upset :upset ci stanno facendo fare una fine di mm***a.

  • Manuel

    Non è questione di essere cliente da 1 giorno 1 mese o 1 anno o della professionalità o meno del Gestore.I clienti guardano i prezzi e se uno non aderisce agli sconti mi pare normale che vada dove il prezzo della benzina costa di meno.Guarda a caso nei weekend dove ci sono gli sconti c'è la fila mentre dove non ci sono non passa un cane.

    E anche l'ironia che quello che si risparmia lo si spende andando a cena o facendo vita da persona facoltosa fa molto ridere.Credo che tutti noi quando andiamo a fare la spesa stiamo attenti alle offerte e compriamo le cose dove convengono di più

  • peppe  - anonimo che crede alle favole

    ho dimenticato di inserire il nome, non posto mai come anonimo e non credo alle favole. Ho quasi cinquant'anni, figlio e nipote di Gestore Esso , sono trent'anni che faccio questo lavoro e nel 1984, credendo alle favole , ho cominciato l'esperienza del post-pay a Napoli, con degli sconti ridicoli (-15 lire sulla benzina e -5 lire sul gasolio) . Il primo anno fu un'ecatombe, ma il secondo, grazie allo sconto salito a -30 e -20, le parolacce dei clienti cominciarono a diminuire e i litri a salire. Dal 1986 al 2000 è stato un incremento continuo, interrotto solo dalla diffusione massiccia dei self e dei relativi sconti, non ero più il solo a praticarli. La scalata è ripresa nel 2003 e ha conosciuto una battuta d'arresto solo nel 2010, quando ho avuto un piccolo calo del 5 per cento delle vendite. Nion credo alle favole, ma l'impianto che gestisco all'epoca della gestione di mio padre , iniziata nel 1967 con MILLEDUECENTO litri al giorno, ha dato da mangiare con continuità a diverse famiglie, e nè mio padre nè io abbiamo mai fatto aspettare un solo giorno i nostri dipendenti per pagargli lo stipendio o la quattordicesima mensilità : mio padre mi ha sempre detto che se un giorno avesse avuto difficoltà a pagare un dipendente, avrebbe preferito chiudere. Bene, a distanza di 45 anni , pur senza l'aiuto di Mio Padre, che nel frattempo ci ha lasciati, siamo ancora qui, a credere nel futuro e a lavorare sodo. Non sarà un futuro facile, ma non è giusto buttare la spugna senza combattere fino all'ultimo round. Lo dobbiamo alle nostre famiglie, a quelle dei nostri dipendenti , a noi stessi.

  • Gandolfo

    Mi piace quello che hai detto io la penso come te, alla fine vinceremo noi

  • mario da parma

    no cari colleghi alla fine vince sempre e solo il mercato

  • Tony Montana

    ALLA FINE VINCONO SEMPRE E SOLO LE COMPAGNIE !

  • mario api ip

    ieri dopo una gita in moto alle grotte di pertosa con altri 2 amici al ritorno ci fermiamo a fare benzina a un distributore eni a potenza, una fila di macchine , ma con le moto abbiamo fatto un blitz e siamo passati avanti, ma il bello che stavano 2 Gestori , uno a infilare banconote e un altro che aiutava a fare benzina , ho detto al mio amico come si sono ridotti , a infilare banconote , ma alla fine nemmeno quelle infileranno ..
    GRANDE ENI, SE NON CI FOSSI BISOGNEREBBE INVENTARVI

  • Anonimo

    il bliz a passare la fila bravo davvero e poi offendi gi altri Gestori una personcina perbene complimenti

  • Flavio

    Io non ho idea chi vincerà o chi perderà, ma so che comunque in questo momento noi siamo molto sotto con il punteggio............
    Alcune delle affermazioni di Peppe le condivido, anch'io nei miei 20 anni da benzinaio ho già visto periodi difficili ( ovvio magari non come quelli di suo papà), ma questa volta mi sembra molto diversa la situazione. Anni fa i rapporti con le compagnie erano sì difficili ma c'era un rapporto diverso da quello di oggi. Eri sempre un numerino sia ben chiaro ma un numero che valeva qualcosina. Adesso loro vogliono completamente cancellare la nostra presenza o almeno relegarla in un angolino ( pulizia piazzale, tenuta registri, rogne con i clienti ecc ecc....).
    Anch'io in questi vent'anni sono sempre riuscito a portare a casa uno stipendio più che accettabile, ma adesso il rapporto ore-sacrifici-rischi pende troppo dalla parte delle compagnie, e trovare una soluzione la vedo molto dura. Bisogna rimanere ottimisti, ma i segnali non lo sono..

    Adesso mi aspetto il commento di Tony Mentina...........

  • Max

    non e' molto a tema ma ieri leggevo del distributore totalerg zona villa d'alme (BG) che si e' dimenticato di azionare il self e quindi ha erogato tutta notte benzina a gratis...ovviamente la clientela che pensava di farla franca invece che chiamare i carabinieri ha chiamato amici e parenti a fare il pieno...la cosa assurda e' che ieri e oggi qui su internet LIbero in prima pagina c'e' il seguente titolone:ECCO DOVE FARE BENZINA Gratis...e c'e il racconto dell'accaduto...
    vorrei dire a quelli di libero...gia' non e' un bel periodo per noi...ma vi pare il caso di ironizzare??
    che schifo comunque..

  • kazunori

    Caro Peppe vorrei avere un po' del tuo ottimismo in questo momento( BADA BENE CHE IO DI NATURA CERCO SEMPRE DI VEDERE IL BICCHIERE MEZZO PIENO)ma vorrei vedere te al mio posto,ho' l'impianto a 10 km da Cavezzo in piena zona terremotata,oltre ai problemi che avevamo gia' prima del sisma adesso la zona naturalmente si e' ulteriormente depressa(e vorrei vedere il contrario)anche perche' i primi fondi per la ricostruzione pare arrivino a Gennaio :upset :upset :? :? Poi mamma Eni se ne e' uscita con lo scontone ed io ho perso il 50% delle vendite :sigh :sigh nonostante continuo ad alzarmi tutti i giorni alle 6 ed a cercare di dare il massimo sul piazzale,ma quando vedi i tuoi clienti storici che ti passano davanti e non entrano piu' e' veramente triste :upset :upset .Comunque come sempre il motto e' BARCOLLO MA NON MOLLO e in autunno vedremo se ci saranno novita'.

  • mario

    bah sarà fatto sta che anche oggi ho fatto i miei 200 litri di gasolio a 1.59, che sicuramente è meglio del 1.75 che fate in settimana

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie