GestoriCarburanti

Venerdì, Nov 15th

Last update:08:32:00 AM GMT

Cali carburanti, il mancato o parziale rimborso costituisce l’ennesimo grave inadempimento

E-mail Stampa

Abbiamo chiesto un parere tecnico/legale all’avvocato Stefano Rubiu su come compensare l'eventuale somma non corrisposta.

In questo periodo molti gestori ci segnalano il fatto che alcune compagnie, con diversi espedienti, stanno facendo leva sulla necessità di ottenere il rimborso dei cali per tentare di imporre illecitamente mutamenti delle condizioni contrattuali, partecipazione agli sconti, riduzioni delle somme dovute dalla compagnia, aumenti delle fideiussioni, eccetera. 

Sia chiaro da subito che il mancato rimborso al gestore, da parte della compagnia petrolifera, del totale importo dovuto sui “cali carburante”, costituisce un grave inadempimento a fronte del quale si configurano una moltitudine di rimedi giuridici nonché il diritto al risarcimento dei danni. Di più, il mancato pagamento dei cali, oltre a costituire di per sé un grave inadempimento, spesso è solo una delle tante condotte vessatorie praticate da talune compagnie in aggiunta ad altri illeciti ed abusi. Ebbene, quando ricorre tale situazione (cioè quella in cui la questione dei cali si somma ad altre, quali, ad esempio, l’imposizione della partecipazione dei gestori agli sconti, una politica di prezzi non consona, ecc.) la tutela che il gestore può attuare non è limitata alla sola questione del mancato pagamento dei cali ma può essere usata anche per riequilibrare l’intero rapporto tra compagnia e gestore e per ricondurlo nell’alveo della legalità. Ciò significa, prima di tutto, ottenere che l’attività del gestore torni a svolgersi con criteri di sostenibilità economica e non “in perdita” come purtroppo si sta verificando in molti casi.

Accantonando, in questa sede, il discorso delle più ampie tutele date al gestore e limitandoci alla sola questione dei cali: cosa deve fare il gestore che si trovi in questa situazione? Quale è la tutela più immediata della quale dispone per ottenere le somme cui ha diritto?

Noi della Redazione abbiamo voluto contattare l’avvocato Stefano Rubiu, già noto nel settore della distribuzione carburanti,  cosi da avere una opinione tecnico/legale autorevole con la quale istruire una procedura che possa mettere al riparo il Gestori da questa pratica che ormai accomuna molte compagnie petrolifere.

Avvocato Rubiu, quale migliore comportamento deve avere il Gestore in generale e in questa occasione specifica?

“Innanzitutto, il gestore non deve farsi intimorire e non deve cedere ad alcuna richiesta illecita da parte della compagnia né deve farsi allettare da promesse di “aggiustamento della situazione” in cambio di rinunce e concessioni e, soprattutto, il gestore non deve mai lasciare l’impianto (tantomeno senza essersi prima consultato con qualcuno che sia in grado di consigliarlo, assisterlo e difenderlo nel confronto con la compagnia).

Quanto al problema di liquidità che il rifiuto (o il ritardo) nel rimborso dei cali provoca, vi è un rimedio immediato cui il gestore può ricorrere: la compensazione tra crediti (in questo caso i cali dovuti dalla compagnia) e debiti (ad esempio, somme dovute alla compagnia per la fornitura del carburante). La compensazione opera istantaneamente (non ha bisogno di essere accertata o dichiarata dal giudice) e consente l’immediato “rientro” delle somme di cui il gestore è creditore risolvendo così i problemi di liquidità e sottraendo il gestore da eventuali pressioni ed abusi della compagnia.” Quindi, per fare un esempio, se il gestore deve ricevere dalla compagna 5.000 Euro per il rimborso dei cali e deve dare alla compagnia 6.000 Euro per la fornitura di carburante, operata la compensazione tra i reciproci crediti il gestore dovrà versare alla compagnia solo la differenza tra le due somme, vale a dire 1.000 Euro.

Molti Gestori lamentano l’impossibilità di fermare il Rid bancario. E’ superabile questo problema? Se si, come?

Secondo la disciplina generale che regola anche i pagamenti con R.i.d. << Il consenso può essere revocato  in  qualsiasi  momento, nella forma e secondo la procedura concordata nel contratto quadro o nel contratto relativo a singole operazioni di pagamento, purché prima che l'ordine di pagamento diventi irrevocabile... Le operazioni di pagamento eseguite dopo la revoca del consenso ad eseguire più operazioni di pagamento non possono essere considerate autorizzate.>>

>E ancora: <<... nel caso  di  addebito  diretto e fatti salvi i diritti  di rimborso, il pagatore può revocare l'ordine di pagamento non oltre la fine della giornata operativa precedente il giorno concordato per l'addebito dei fondi...>>.

Pertanto, il primo consiglio è quello di chiedere alla banca (e di cercare tra i propri documenti) se vi sono uno o più contratti che regolano il rapporto R.i.d. tra gestore, banca, compagnia.

E' importante ottenere una risposta scritta dalla banca. Una volta in possesso dei contratti lì sono indicati i termini e le modalità per la revoca. Diversamente troverà applicazione esclusivamente la d isciplina generale che ha attuato la direttiva europea in materia di servizi di pagamento nel mercato interno.

In mancanza dei contratti e in condizioni di emergenza si potrà procedere al blocco del pagamento di un singolo R.i.d. (ordinario o veloce) mediante invio di una comunicazione scritta e tempestiva alla banca (prima che il pagamento sia avvenuto). La certezza del blocco del pagamento (se la banca non conferma il blocco) la si può avere solo facendo in modo che il conto corrente sia privo dei fondi necessari per provvedere al pagamento del R.i.d., tuttavia questa è una soluzione che, per varie ragioni, va adottata con la dovuta assistenza.

Commenti (35)
  • Marlon  - Tempi di prescrizione

    Scusate qualcuno sa dirmi in quanti anni si prescrive il diritto al rimborso dei cali di giacenza?

  • Anonimo

    mi pare che fin tanto che i contratti di gestione sono in essere non c'è scadenza....poi successivamente alla scadenza dopo 5 anni.

  • Anonimo

    scusate la mia ignoranza.... ma se a fine anno devi avere dalla compagnia una ipotetica cifra di 5000 euro di cali, la compagnia ti autorizza ad emettere fattura di 4000 euro con allegata dichiarazione liberatoria con su scritto che non hai altro da pretendere da loro per i cali carburanti, se non la firmi non ti danno neanche i 4000, se firmi ti fregano 1000 euro.

    qualcuno pensa che questo modo sia legale oppure no ? :?

  • Giancarlo TV

    Rega non so quanti di voi abbiano potuto vedere Quinta collonna lunedi sera retequattro, per chi vuole fare IN PRIMA PERSONA e smettere di piagnucolare, ma questo non a fatto quello, l' altro aveva promesso colà, se sei veramente incazzato e ti serve supporto per cominciare a farti ascoltare, il mio non è un invito ma una opportunità, L.I.F.E. veneto si mette a disposizione di chi vuole FARE ! ! !

  • erbenza  - e la fidejussione?

    scusate ma per pagare con rid io devo dare una fidejussione se io mi trattengo la differenza che io devo avere loro si rivalgono sulla garanzia e sempre io lo prendo in quel posto :(

  • Max

    tranquillo che le banche di questi tempi non cacciano un euro se non lo vedono prima sul tuo conto corrente..a maggior ragione se c'e' un contenzioso documentato tra te e la compagnia petrolifera..e comunque i tempi per incassare una fideiussione non sono cosi' rapidi...
    alla banca conviene comunque tirare x le lunghe perche' poi si deve rivalere su di te e sai quanto ci passa?

  • Un Gestore Agip

    In teoria potrebbero anche escutere la fidejussione se lo facesse un singolo Gestore la vedo più dura se invece lo facesse un 'intera provincia che passerebbe in automatico in assegno circolare e gli autisti dovrebbero aspettare che ogni Gestore vada a fare l'assegno.

  • Matteo

    Ragazzi una ugurio di cuore a tutti i Gestori.Leggo ogni giorno queste pagine ,solo che si discute sempre delle solite cose.Il problema VITALE è che la categoria del Gestore stà finendo,e questo lo sanno benissimo anche i sindacati.Vi pare che con tutti i prblemi che ci sono in questo ultimo anno non hanno fatto niente....
    Il futuro certo è solo per chi farà il Guardiano....vedi Q8 e Eni.

  • Gigi x Matteo

    8)

    Matteo purtroppo hai ragione.

  • Giancarlo TV

    Constato che oramai siete prostrati e disillusi e non posso che
    " capirvi " ?
    Leggevo lunedi scorso se non erro fra i coomenti un noto presidente sindacale trevigiano, che scriveva che martedi sera riunione eni e se andava come pensava lui mercoledi si sarebbe visto in giro col bazuca, si è sentito qualcosa ?

  • oleoblitz  - bazooka e cannoni...

    un saluto giancarlo...seeeeee parole sempre parole, non si è visto niente e neanche il bazooka...anche perché bisogna saperlo usare altrimenti si corre il rischio di farsi tantoooooo MALE... :grin

  • Giancarlo TV

    Vedi che le cose col tempo tornano povero deficiente io adesso faccio nomi e cognomi, Sig. Parin Moreno e responsabile di colore totalerg per treviso misaggia, piero Testuali parole: e sai le compagnie sono cosi e poi i tuoi colleghi non si lamentano, si ma io perche devo pagare tassi di interesse su soldi che la compagnia mi dovrebbe restituire almeno entro i primi sei mesi dell'anno sucessivo quindi giugno e invece arriviamo a settembre ottobre ? e ma nessuno si lamenta è qualcosa gia che li rimborsino, ma allora dico io ste emerite teste di C..... e facce da C.....; CHE COSA STANNO A FARE ANCORA AL LORO POSTO SUPORTATI DA UN BRANCO DI PAGA ISCRIZIONI E UN AVOCATUCOLO CHE NON E' NEANCHE DEGNO DI PORTARE IL COGNOME CHE PORTA PER RISPETTO A SUO PAPA'.
    E adesso se volete denunciatemi per diffamazione ma portatemi in tribunale però non fate denunce per niente come totalerg, che ci facciamo quattro risate col giudice.

  • Moreno Parin  - Per Giancarlo Borsoi - Ex Gestore Total Erg

    Vede Signor Borsoi, Lei è libero di dire e fare quanto meglio ritiene opportuno, parli pure male di me e dei Suoi ex colleghi, sparli pure dell'avocatucolo con il quale la Gisc_TV e la Gisc_VE intrattengono rapporto di estrema fiducia, adesso così come prima con il padre, ma se pensa che noi abbiamo tempo da perdere per inseguire la sua voglia di essere portato in tribunale si sbaglia di grosso, ma non per paura delle Sue inesistenti verità ma per il banale fatto che di perdere tempo per nulla non ci va proprio.

    Da ultimo, visto che Lei è associato alla LIFE, vorrei sapere del perché questi mi hanno telefonato per informarsi se un Gestore Eni poteva partecipare alla riunione di martedì scorso, naturalmente gli ho risposto che qualsiasi Gestore Eni della nostra provincia era libero di entrare, tra l'altro abbiamo invitato tutti i Gestori Eni associati e non, poi c'era pure la lettera di invito sul nostro sito, quindi mi sto ancora domandando del perché della telefonata.

    Mi stia bene signor Borsoi.

    Moreno Parin
    Pres. Gisc_TV

  • Redazione

    Cosi come scritto nella mail appena inviata, lo spazio che gentilmente offriamo a tutti i Gestori o ex contiene regole precise che sono inderogabili e che devono essere rispettate da tutti.

    Ti inviamo a non scrivere più con certi toni e con argomentazioni che non hanno interesse pubblico, ti comunico che il tuo post sarà rimosso nel primo pomeriggio, cosi da darti anche la possibilità di leggere la risposta che ti è stata data, senza possibilità di replica che ti prego voler dare in privato agli indirizzi che dovresti conoscere.

    Redazione GestoriCarburanti

  • Beppe

    lasciate perdere gli avvocati; per loro ogni scusa è buona per incassare soldi....gli avvocati sono come i maghi

  • Flavio

    Giancarlo Tv, secondo il mio umile pensiero stai diventando patetico..........
    Ora, abbiamo seguito le tue vicissitudini, molti di noi credo ti siano anche stati molto vicini, ma adesso, sovente, i tuoi interventi sono veramente fuori luogo.
    Non sei più Gestore deduco, sei sempre il benvenuto in questo forum se porti consigli, ma per il resto, sassolini nelle scarpe, credo che a nessuno di noi interessi più.

    Con affetto, Flavio

  • Giancarlo TV  - X, Massimo red, e/o Parin

    nessuna replica ognuno ha un propio cervello per verificare l'operato VERO, precisazione il pollice all'ingiù non lo ho messo io,per il resto di telefonate non ne sò niente, buon proseguimento a lei e i suoi iscritti Sig. Parin e C.

    Carissimo Massimo credo che se dovessi applicare alla lettera lo statuto del sito dovresti bannare il 90% dei commenti poi che le mie siano chiacchere o verità c'è un solo modo per verificare, io di coscienza ne ho ancora e niente scheletri nell'armadio.

    Buona giornata

  • Giancarlo TV  - R . . .

    Ciao Massimo con immenso dispiacere ho letto ora questo messaggio sennò nei commenti avrei risposto in maniera diversa nel senso, nei commenti si legge di tutto e di più, solo che se gli insulti sono rivolti alle compagnie petrolifere tutto va bene diversamente no, sicome se non erro e mi scuso se non ho colto l'obbiettivo, ma era incentrato sui rimborsi cali e io se vogliamo ho in maniera colorita commentato questo, non voglio ulteriormente farti perdere altro tempo gradirei publicato questo commento al riferito articolo.

    Colgo l'occasione per porgere Distinti Saluti
    Borsoi Giancarlo

    Come vedi ho operato da solo, Grazie

  • gest.eni  - per Moreno Parin

    Caro Moreno,
    la settimana scorsa mi ero complimentato con te per avere pronunciato la parola speranza in contrapposizione con i commenti funerei di molti colleghi riportati su questo portale.
    Con la riunone della settimana scorsa cosa avete deciso?
    Userete il bazooka o metterete il coperchio sulla bara dei Gestori?
    Ti ringrazio in anticipo per in tuo riscontro.

  • Moreno Parin  - per test.eni

    dopo la riunione la parola speranza ha più valore, la riunione è stata partecipata e, come sempre da noi, la discussione vivace, si può dire che non è andata come si sperava ma nemmeno male come si pensava, la categoria è totalmente sfiduciata e non vede via d'uscita.
    Dalla riunione ne è uscita una proposta che supera il bazooka in fatto di forza ma che deve essere digerita dai Gestori, quindi si procede su due strade, una parte stamattina e l'altra appena i Gestori avranno digerito, certe proposte hanno bisogno di tempo per essere accettate, ma ho una discreta fiducia che il coperchio della bara possa attendere.

  • Anonimo

    chiedo scusa ma il problema del rid non è superabile x via della fidejussione.io ho chiesto alla mia banca e mi hanno risposto che entro le 48 ore la banca è tenuta a trasferire i soldi alla società.

  • gest.eni  - per Moreno

    Caro Moreno,
    è possibile sapere in cosa consistono "le due strade" che seguirete?

    Grazie

  • Moreno Parin  - per gest.eni

    al momento no, lo sanno i Gestori presenti alla riunione ma per il momento niente pubblicità, anche se questo può dar alito a diverse interpretazioni, negative o positive che siano.

  • Anonimo

    Mi spiefghi perchè vendi cose che non hai?

  • Moreno Parin  - per Anonimo

    la domanda è rivolta a me?

  • Anonimo

    Qua un po' tutti vendono speranze...come i medici ai malati terminali...fantomatiche cure...qualche mese di vita in più...tentativi di estirpazione del male.La sofferenza fisica e morale resta sempre al Gestore malato,Gestore comunque solo nel suo oblio e solo nella ricerca di una vita migliore che solo la fine gli renderà.

  • giulia

    I cali carburante a quale prezzo per litro vengono rimborsati?

  • Anonimo

    scusate ma c'è un periodo ben preciso entro il quale devono rimborsare i cali,o meglio,un lasso di tempo categorico?

  • mario maio

    non ricevo rimborsi di cali carburante da piu' di 15 mesi...è normale?

  • ipstation

    se sei Ip come mè si,è normale... :upset io vendo a +3 cent/lt e me li sto' ripagando con gli interessi !!

  • Anonimo

    no,sono tamoil

  • mario maio

    no,sono tamoil

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie