GestoriCarburanti

Mercoledì, Nov 13th

Last update:08:32:00 AM GMT

Quando gli altri siamo noi

E-mail Stampa

giornaliNei giorni successivi la pubblicazione del decreto ministeriale concernente l'obbligo della comunicazione e pubblicazione dei prezzi di vendita al pubblico dei carburanti per autotrazione, prima per le autostrade e poi per la rete ordinaria, abbiamo assistito al solito e abituale tam tam mediatico  ( succede ogni volta che si parla di carburanti).

Ogni organo di stampa ha trattato la notizia dall'angolo di visuale preferito, o come capita troppo spesso in questo settore ma anche in questo paese in base alle proprie convenienze.

Tale premessa è per raccontare la nostra indignazione nel leggere quanto scritto da un organo di stampa specifico del settore,  che dovrebbe essere per cultura, per capacità conoscitiva e  per vicinanza ad una delle associazioni di categoria, sensibile alla realtà del Gestore.

La nostra non vuole essere una polemica fine a se stessa, ma la denuncia  fatta da quella parte di Gestori attenti e più sensibili all'informazione  e che non può rimanere silenziosa spettatrice di fatti cosi gravi.

E' un fatto già grave offrire all'opionione pubblica una descrizione falsata e piena di preconcetti su questa categoria  come quella offerta da alcuni organi di stampa vicini alle associazioni dei consumatori e alla grande distribuzione organizzata, e quindi un fatto ancor più grave che a offrire la stessa descrizione è un organo di stampa di una associazione di categoria.

Il titolo è:  Più trasparenza sui prezzi dei carburanti in autostrada

Dal primo febbraio 2011 i gestori degli impianti di benzina autostradale saranno obbligati a comunicare al ministero dello Sviluppo economico i prezzi praticati con una cadenza almeno settimanale. Una notizia questa che farà molto felici gli automobilisti italiani, ormai abituati al comportamento scorretto di alcuni gestori, anche se molto probabilmente proprio questi ultimi saranno i meno contenti o addirittura contrariati da tale provvedimento. Questo decreto mette in atto quanto deciso da una legge del luglio del 2009, che prevedeva appunto “misure per la conoscibilità dei prezzi dei carburanti”. Per aiutare ancora di più gli automobilisti i prezzi trasmessi dai diversi gestori saranno pubblicati sul sito www.osservatorioprezzi.it gestito dal ministero.

 A scrivere che questa notizia farà molto felice gli automobilisti italiani, dando per certo che il provvedimento avrà un effetto calmierante sui prezzi dei carburanti  è il sito distribuzionecarburanti.it che si spinge ad affermare anche che gli stessi automobilisti sarebbero " ormai abituati al comportamento scorretto di alcuni gestori, anche se molto probabilmente proprio questi ultimi saranno i meno contenti o addirittura contrariati da tale provvedimento".

distribuzionecarburanti

A nostra memoria non si sono spinti a tali diffamanti affermazioni nemmeno le stesse associazioni dei consumatori. Una vera e prorpia disinformazione e diffamazione a mezzo mediatico fatta da un organo di stampa della Faib Confesercenti e  che inoltre prende il nome dalla Distribuzione Carburanti.

http://www.distribuzionecarburanti.it/articoli/piu_trasparenza_sui_prezzi_dei_carburanti_in_autos.html

 

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie