Cari clienti mi mancherete

Stampa

"vi ringrazio per l’affetto dimostratomi in questi 7 anni e per i bellissimi momenti passati insieme ma devo salutarvi … il 03 luglio lascerò il distributore

A qualcuno dispiacerà, ad altri magari no ;-)ma volevo comunque ringraziarvi perché ognuno di voi, a suo modo, anche in questo mondo ormai triste e arido di cuore, in questi anni in cui ho avuto momenti lieti e giorni buii.. ha saputo darmi qualcosa: benevolenza, amicizia, allegria, affetto, cultura, sorrisi..e soprattutto tanta umanità e mi ha fatto capire quanto amo questo lavoro.

Per questo vi ricorderò tutti e vi terrò nel mio cuore, chi con affetto chi con allegria..e spero che lo stesso accada anche a voi".

Grazie di Cuore

Questo messaggio è stato scritto e affissio alla porta, definitivamente chiusa, da un collega al momento della fine della sua gestione.

Queste frasi, scritte con la mano del cuore,  sono finite nel commento apprezzato di un lettore del Corriere della sera a segnare la fine di una gestione , forse anche romantica, di un impianto che ha avuto la conduzione di un collega Gestore come Enzo La Rosa.
Grazie a te di cuore Enzo per averci ricordato l'ultimo dei valori rimasti di questo, ormai, triste lavoro.

Dal Corriere della Sera "una città mille domande"
Quel commosso addio ai clienti del benzinaio di piazza Bainsizza

"Caro Conti, vorrei segnalare un episodio che mi ha colpito molto al rientro delle ferie. Roma, piazza Bainsizza, quartiere Prati. Il gestore di un benzinaio lascia l' attività e per salutare e ringraziare i suoi clienti scrive una lettera nella quale si sofferma su quanto i frequentatori dell' impianto gli hanno trasmesso durante la sua esperienza di lavoro. Anche io mi fermavo spesso a quella stazione di servizio durante i miei spostamenti, non so il nome del simpatico benzinaio ma lo ringrazio per le sue parole che mi hanno fatto fermare non per un rifornimento ma per una riflessione".
Alessandro Renna

"Caro lettore, grazie alla foto che lei allega si può leggere, nel testo della lettera affissa sul distributore, che questo benzinaio ringrazia ogni singolo cliente per avergli fatto capire qualcosa di molto importante in sette anni di attività: «quanto amo il mio lavoro». E promette: «Vi ricorderò tutti con affetto e allegria, e così spero accada anche a voi». Questo spazio destinato al dialogo con i lettori ospita molto spesso proteste contro la scarsa qualità dei servizi offerti dalla nostra città. Ma il messaggio dell' ex benzinaio di piazza Bainsizza dimostra una nostra vecchia tesi: i romani sono assai migliori di chi li amministra e politicamente li rappresenta. Altrimenti non si spiegherebbe questo addio così struggente (sarebbe bastato un «andate tutti al diavolo, il traffico mi ha fatto impazzire»). Né si comprenderebbe l' ostinato attaccamento dei nostri concittadini per questa difficilissima città- Capitale. pconti@corriere.it"
Conti Paolo


Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie