GestoriCarburanti

Mercoledì, Oct 16th

Last update:08:32:00 AM GMT

Erg mette definitivamente nel mirino i distributori di Shell

E-mail Stampa

bettonteErg ha messo gli occhi sulla rete di distributori che Shell. A confermarlo è stato l'amministratore delegato Luca Bettonte, nel corso dell'assemblea degli azionisti di ieri. Il piano industriale del gruppo prevede la fecalizzazione nella produzione e vendita di elettricità da fonti rinnovabili, ma anche il consolidamento del settore della distribuzione di carburante.

Da questo punto di vista, relativamente all'annuncio fatto da Shell che intende cedere alcuni asset nel downstream, "c'è interesse".

"È difficile dire che non siamo interessati. - dice Bettonte -i tempi sono ancora prematuri per fare considerazioni, senz'altro il fatto di avere la joint venture TotalErg in Italia comporta per noi quanto meno il dovere di comprendere bene i fondamentali di questa operazione".

Bettonte ha ricordato che lajointventure TotalErg "ha circa il 12% di quota di mercato e abbiamo sempre detto che riteniamo possibile un consolidamento nel settore. Il fatto che Shell abbia fatto questa mossa ce lo conferma". Secondo fonti, Erg punterebbe a salire al 15% del mercato, quota che le ga rantirebbe maggiore redditività ed economie di scala. Quanto al business della raffinazione.

Erg mantiene il 20% della raffineria Isab, ma ha un'opzione per cedere anche questa partecipazione alla russa Lukoil entro il prossimo ottobre. Il presidente di Lukoil Vagit Alekperov ha annunciato di essere pronto a rilevare l'ultimo 20% e a investire 1,7 miliardi nella raffineria Isab del siracusano. «Siamo ad aprile, è una opzione, decideremo. - dice Bettonte - La cosa importante è che i nostri rapporti con Lukoil sono buoni e siamo contenti di avere sentito le dichiarazioni per gli investimenti che faranno nel sito. La gestione degli impianti di raffinazione non è facile per nessuno e in questo contesto la decisione di fare investimenti di quella portata è senz'altro basata suvalutazioni positive nel medio termine".

Fonte: Il SecoloXIX


Commenti (5)
  • erbenza  - ???

    come fino a ieri Erg diceva che doveva ridurre del 15% il numero dei suoi impianti ed adesso ne compra un migliaio da shell? ma non è un controsenso ???

  • Salvo

    questi signori laureati alla bocconi di cui grande esponente bocconiana è Sara Tommasi, giocano a RISIKO con il c**o dei Gestori ...
    comprano e spostano pedine sulle loro cartine che forse farebbero meglio a fumarsi !!!

  • Beppe

    l'80% della rete total erg è da chiudere...è una delle società più scassate d'italia

  • Guido

    ...seguirà una trasformazione dei contratti aico
    in TE24 .....stupendo.....meditate Gestori..meditate...firmate sempre tutto....meditate....

  • Gigi x Guido

    8)

    C'è poco da meditare, l'unica difesa ormai è il silenzio, anche perché se ce l'hai dentro fino ai testicoli ogni lamento provoca una maggiore erezione al soggetto impalatore............... :roll .........forse occorre meditare su questo?

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie