GestoriCarburanti

Martedì, Jan 22nd

Last update:09:26:38 AM GMT

Eni, in vista mobilità per un migliaio di dipendenti

E-mail Stampa

Staffetta Petrolifera - Nell'ambito di un progetto di ristrutturazione e in un'ottica di svecchiamento, anche Eni, come già su piani diversi altre compagnie petrolifere, sta pensando alla mobilità per un migliaio di dipendenti. A quanto appreso dalla Staffetta in ambienti sindacali, a breve (entro fine giugno) dovrebbe arrivare l'annuncio ufficiale e la mobilità dovrebbe scattare dal 2014.

L'operazione riguarda tutte e tre le divisioni Eni (Exploration and Production, Gas and Power, Refining and Marketing). I dipendenti interessati dovrebbero essere quelli vicini alla pensione (almeno 4-5 anni). Un'operazione collegata anche al completamento del progetto di spostare tutte le attività a San Donato Milanese.

A fine 2012 i dipendenti del gruppo Eni risultano, 77.838, ben 5.264 in più rispetto al 2011. Gli uomini sono 64.978, le donne 12.860. In Italia sono impiegate 26.804 persone (27.958 nel 2011), all'estero 51.034 (45.516 nel 2011). Dai dati del bilancio 2012, emerge che il costo del lavoro è aumentato di 254 milioni di € rispetto al 2011 (+5,8%) per effetto dell'aumento dell'occupazione media all'estero (per maggiori livelli di attivià nei settori Ingegneria & Costruzioni e Exploration & Production), della crescita del costo lavoro unitario all'estero e dell'andamento dei tassi di cambio. Tali incrementi sono stati parzialmenti assorbiti dal decremento dell'occupazione media in Italia e dei costi per esodi agevolati.

Per gentile concessione di Staffetta Petrolifera

Commenti (7)
  • Gestore eni

    Ma la mobilità riguarda anche la dirigenza, tipo Scaroni?

  • piero bell

    fialmente ho ritrovato n lavoro....................dare una mano a mamma eni a trovare al suo interno un migliaio di nomi da mandare affanc**o.

  • Alex

    Il quadro politico in italia deve cambiare,
    quindi l'eni si prepara ad adeguare il proprio personale alle necessità del nuovo quadro politico.
    I vecchi li mandiamo in prepensionamento in modo da alleggerire le spese aziendali,
    e nel frattempo prepariamo qualche spazio libero per le nuove richieste della politica.
    Più o meno l'italia funziona così.
    Poi qualcuno più affezzionato, mamma eni lo fa divertire anche da pensionato , facendogli ricoprire il ruolo di Mister Motoris.

  • gest.agip

    Qualcuno mi sa dire a cosa servono le agenzie con personale annesso?

  • Anonimo

    per quanto riguarda le agenzie bisognerebbe chiedersi perchè quella di firenze è stata chiusa e poi riaperta? chi bisognava sistemare?l'agente? a firenze qualcosa non va................

  • pippo

    POSSONO sempre andare a fare i sorveglianti a 700 euro al mese visto che se dovrebbe andar bene a noi tanto megli a loro che hanno partorito simili infamita

  • Anonimo

    dipendenti eni a casa? poverini..............................,chi se ne fotte!!!!!!!!!!!!

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie