GestoriCarburanti

Giovedì, Nov 14th

Last update:08:32:00 AM GMT

Il gruppo Api accusato di aver omesso dividendi per 21 milioni

E-mail Stampa

La Guardia di Finanza di Roma ha notificato 25 avvisi di conclusione delle indagini, emessi dalla Procura della Repubblica della Capitale, nei confronti di amministratori e dirigenti del gruppo Api della famiglia Brachetti Peretti. Per tutti, spiega la nota, l'accusa è di dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici, avendo omesso l'indicazione, nella dichiarazione dei redditi per il 2009, di dividendi provenienti da una società controllata, ammontanti ad oltre 21 milioni di euro.

Le indagini del Nucleo di Polizia Tributaria di Roma hanno svelato l'esistenza di un «ingegnoso e articolato sistema evasivo, perpetrato grazie ad una serie di operazioni straordinarie, avvenute tra il 2000 ed il 2009 (acquisizione di partecipazioni sociali, finanziamenti infragruppo, distribuzione di dividendi ad orologeria, scissioni, fusioni), preordinate all'ottenimento di indebiti vantaggi fiscali. Inoltre, dagli accertamenti svolti, è anche emersa l'interposizione, nelle transazioni commerciali, di due società, una lussemburghese e l'altra con sede nelle Isole Bermuda, sempre allo scopo di realizzare uno spostamento di materia imponibile da Stati a elevata fiscalità verso territori caratterizzati da una minore pressione fiscale".

L'Api ha però replicato che "gli avvisi di conclusione delle indagini, contrariamente a quanto riportato dalla stampa, si basano su una contestazione di elusione fiscale per una operazione di fusione del tutto legittima ed attuata attraverso delibere e atti notarili ufficiali come previsto dalla legge, che avrebbe portato all'omesso pagamento di una imposta pari a euro 348.366". Secondo l'Api "si tratta quindi di una contestazione di elusione di circa 350 mila euro e non di una evasione di 21 milioni. Negli avvisi di conclusione delle indagini, inoltre, non compare alcuna contestazione circa i rapporti commerciali con le società controllate con sede nelle Isole Bermuda e in Lussemburgo». «Api è certa che a breve - conclude la nota - sarà verificata la totale insussistenza di profili di qualsivoglia irregolarità nell'operazione contestata e la totale insussistenza di qualsivoglia reato".

Commenti (16)
  • australopiteco

    Con API si vola!!! recitava un vecchio slogan pubblicitario.... si, si vola alle Bermuda a nascondere i soldi sottratti al fisco!!!!

  • Anonimo

    ..................E A QUEI COGL.......I DI Gestori .......me compreso

  • Gigi

    8)

    in compenso mi sono appena arrivati i gratta e vinci

    :roll ........forse più gratta...che vinci........ :roll

  • GIGI748

    minchia e anoi ci chiedono di mettere il nostro margine per abbassare il costo della benz,,, e ci sono fenomeni che firmano... MA CHE c***o ASPETTIAMO ANCORA PER LASCIARE UNA DECINA DI GIORNI L'ITALIA A SECCO???? SVEGLIA c***o SVEGLIA...

  • pippo63

    Caro Gigi748 come diceva il grande Toto' il mondo e' fatto purtroppo di omm, omminicchi e Gestori..........

  • anonimo  - dammi i miei soldini

    "insussistenza di qualsivoglia reato".......api vedi che adesso ti arriva la mia querela....anzi scusa la mia "sussistenza di prove certe"e mi devi il mio fondo pensione......6 mesi di ritardo.....!!!potevo anche aspettare non mangio col fondo pensione.....ma poi pensandoci mi sono detto ma ti ricordi 2 anni fà che per 300 euro mi stavano facendo un c**o cosi????Giusto per dire che questi sono cani randagi!!!

  • oleoblitz  - ip ip ip urrà

    chissà mai cosa diranno i loro antenati...tutti preti, alti prelati, e penso anche un papa!!! alla fine si perdona tutto...e noi??? ancora tanti idioti ke continuano a dire signorsì a qualunque cosa...bravi continuate così...il futuro è nostro...dicono loro...ahahahahah :grin

  • gest.eni

    In Italia c'è un'evasione fiscale di 100 miliardi di €.
    Fanno ridere i finanzieri quando vanno in forze sui piccoli esercizi commerciali a controllare gli scontrini sul caffè o altre piccole battute di cassa.
    Nonostante tutti dicano che la maggiore parte del gettito fiscale arriva da dipendenti,pensionati e piccoli imprenditori.
    Questi non si possono permettere società inventate ad arte nei paradisi fiscali.

    Nota di cronaca:
    in poco più di 2 mesi hanno beccato Prada,Dolce Gabbana ,Api e qualche altro pezzo grosso.
    Possono recuperare somme pari a una piccola finaziaria.
    Così risolveremmo i problemi italiani in men che non si dica.
    Se ci fosse solo la volontà politica,attualmente autoreferenziale,corrotta e collusa con la mafia.

  • teo power

    gigi 748 credo che sia finita x noi... noi che preferiamo il margine ai litri noi che sia la vecchia razza noi che abbiamo anni di gestione alle spalle E' incredibile che la gente nn capisce che con 2 centesimi TI MANGI QUEL c***o DI PICCOLO CENTESIMO CHE TI RIMANEVA X CAMPARE E NN FALLIRE!!!!!!!!!!!!!!!avete firmato la vostra morte e anke la nostra menomale che o ancora i clienti servito ma nn accettero mai la morte (fix)

  • bigboy  - gridare a tutta voce

    se non togliete immediatamente tutti lo sconto e pretendere il margine intero...fallite!!!!!!! non bisogna aggiungere altro!!!!!!!! oramai i prezzi si stanno riallineando...cercate di capirlo quando non si vende più in uno dieci cento mille impianti è la società petrolifera ke deve salvare il suo investimento e non il Gestore...mettetevelo nella testa...

  • anonimo

    IL MARGINE INTERO RADDOPPIATO

  • Anonimo

    minchia e anoi ci chiedono di mettere il nostro margine per abbassare il costo della benz,,, e ci sono fenomeni che firmano... MA CHE c***o ASPETTIAMO ANCORA PER LASCIARE UNA DECINA DI GIORNI L'ITALIA A SECCO???? SVEGLIA c***o SVEGLIA...

    Questo hai scritto tu Gigi. Ma chi si deve svegliare? Sono decenni che si dorme! Meno male che ho avuto il coraggio di lasciare tutto!

  • Feddy

    Scusate, ho dimenticato di firmare il precedente "anonimo"

  • gest.eni

    Ho 3 colleghi a 300 mt da me che fanno il -8 rimettendoci 1,5 cent.
    Siccome io non lo faccio perché non voglio intaccare il mio margine,Eni mi penalizza aumentandomi il prezzo al pubblico facendomi perdere litri a vantaggio di questi colleghi eni.
    Di colleghi idioti ce ne sono,però qui deve intervenire il sindacato per evitare questa discriminazione fra Gestori.Lo dice la legge sulla concorrenza.

  • Gestore eni

    Ma cosa vuoi che intervengano i sindacati che sono i primi aderenti alle varie porcate proposte da eni la verita' e' che siamo un branco di caproni pronti a venderci anche le chiappe per fottere il collega vicino senza renderci conto che alla fine fottiamo anche noi stessi.
    P.S non aderente H 24.

  • Giovanni

    la vera maxi evasione fiscale la fanno da anni le grandi società di tutti i tipi ;la gdf e l'ag. delle entrate sono forti con i deboli: barbieri ,bar ecc.ecc. se guardano a fondo queste società azzererebbero il debito pubblico...nel caso specifico l'api è una delle tante società truffaldine che ci sono in italia: se l'eni ed esso gli sospendono le forniture l'api farebbe la fine del topo in trappola

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie