GestoriCarburanti

Mercoledì, Nov 13th

Last update:08:32:00 AM GMT

ANTITRUST COMPAGNIE E IL PREZZO OSCURATO

E-mail Stampa

Sappiamo tutti che l'antitrust ha accettato gli impegni delle compagnie,cosi niente multa per il presunto cartello tra loro,ma anzi si potenziano le loro manovre sui prezzi e sulla concorrenza sleale ai danni dei consumatori e ai danni dei gestori.Facciamo chiarezza o almeno proviamo a farla.

La maggioranza delle compagnie ha deciso di non rendere pubblici i loro prezzi,infatti sul sito del ministero delle attività produttive sono rimaste solo agip e total ha rendere pubblici i propri prezzi consigliati e qui scatta la prima domanda...a chi giova tutto questo???   ai consumatori??? che non sapendo il prezzo consigliato dalla compagnia non possono verificare il prezzo esatto sugli impianti,se eventuali sconti o maggiorazioni sono a norma,se i gestori applicano sconti/maggiorazioni come gli accordi prevedono.

Molti gestori in questa situazione,cattivi gestori se mi è permesso sottollineare,dopo aver firmato magari per un -4 cent's con partecipazione personale di oltre il 25% dello sconto, scelta fatta in un primo momento pensando di prendere erogato ai  colleghi della zona, ma poi accorgendosi che si deve recuperare il margine con vendite almeno o superiori sempre al 25% ,scatta la fantasia o per meglio dire la furberia o forse più realisticamente una grave violazione del prezzo dove il -4 cent's diventa -3,  -2, insomma il povero consumatore che ne sa da quale prezzo consigliato parte lo sconto.Abbiamo pubblicato giorni fa le sanzioni inflitte a Sassari dopo un controllo a tappeto sugli impianti,ove prezzi esposti male,diversi alle colonnine e altro ancora hanno portato 23 mila euro in sanzioni,ma anche in questo caso le forze preposte ai controlli come possono verificare se esistono violazioni sui prezzi se questi non sono comunicati al ministero come fatto in precedenza,ma vogliamo far credere che le compagnie con questa norma non sappiamo tra loro che prezzi effettuano in vendita? Pensare che liberalizzare il prezzo del carburante era stato tanto evocato con la scusa che poi le compagnie si sarebbero fatte concorrenza tra loro abbassando i prezzi ed agevolando i consumatori ed i prezzi pubblicati ad esempio sui quotidiani avrebbero portato i consumatori ad orientarsi verso le compagnie più economiche del momento invece adesso tutto oscurato i consumatori nulla devono sapere,ma se i prezzi non devono essere pubblicizzati o comunicati i gestori vengono multati perchè non li espongono mi sembra una iniquità,due pesi e due misure.Questa norma accettata dall'antitrust sembrerebbe al limite della legge.

1. Al fine di favorire la concorrenza e la trasparenza dei prezzi nel settore della distribuzione dei carburanti, di garantire ai consumatori un adeguato livello di conoscenza sugli effettivi costi del servizio, nonche' di facilitare il confronto tra le offerte presenti sul mercato, il gestore della rete stradale di interesse nazionale e autostradale deve utilizzare i dispositivi di informazione di pubblica utilita' esistenti lungo la rete e le convenzioni con emittenti radiofoniche, nonche' glistrumenti di informazione di cui al comma 3 per informare gli utenti, anche in forma comparata, dei prezzi di vendita dei carburanti praticati negli impianti di distribuzione dei carburanti presenti lungo le singole tratte della rete autostradale e delle strade statali extraurbane principali, con conseguente onere informativo dei gestori degli impianti ai concessionari circa i prezzi praticati. La violazione di tale obbligo comporta l'applicazione delle sanzioni previste dalla disciplina del commercio per la mancata esposizione dei prezzi.

Vi riproponiamo l'articolo tanto decantato da Bersani in tema di prezzi carburanti,fatto un articolo del genere come è possibile qualche mese dopo accettare l'oscuramento dei prezzi da parte delle compagnie petrolifere,rendere trasparente la formazione del prezzo dei carburanti sarebbe a nostro avviso un impegno serio e corretto nei confronti dei consumatori  e dei gestori i quali come ultimo tassello della distribuzione carburanti sembrerebbero agli occhi di tutti i veri colpevoli del caro prezzi.

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie