Api IP-gestori, e' scontro sulle autostrade

Stampa

Staffetta Quotidiana - Dopo la prima assemblea di colore “unitaria” IP-Italiana Petroli. Incontro interlocutorio sulla rete ordinaria
I gestori delle aree di servizio autostradali Api-IP e Italiana Petroli (ex TotalErg) avvieranno tra due settimane iniziative di protesta per la mancanza di risposte da parte delle due società. Lo hanno deciso i gestori nella prima assemblea unitaria svoltasi ieri a Bologna e convocata da Faib Autostrade, Fegica e Anisa.

Nel frattempo si è svolto oggi un incontro tra gestori e azienda per quanto riguarda la rete ordinaria, incontro interlocutorio in cui si sono sostanzialmente elencati i problemi da affrontare, da quellli di ordine tecnico e contabile derivanti dall'integrazione delle due realtà alla questione dell'adozione di un accordo di colore unitario, rimandando l'esame più approfondito alle prossime settimane.

Tornando alla rete autostradale, l'ordine del giorno è stato approvato all'unanimità e sottolinea che, quanto ad Api IP, sono stati “del tutto disattesi, nonostante il lungo tempo ormai trascorso, sia sotto il profilo normativo che economico, gli impegni assunti da Api IP” il 27 settembre 2016 e il 10 maggio 2017 in merito alla sottoscrizione di un accordo aziendale collettivo, alla definizione e liquidazione degli acconti riferibili alle sofferenze delle gestioni, alla definizione dei margini e delle sofferenze, e relativa liquidazione, per le gestioni di marchio e alla liquidazione dei cali afferenti l'esercizio 2016. Quanto a Italiana Petroli (ex TotalErg) “risulta del tutto disattesa”, sottolineano i gestori, l'applicazione dell'accordo aziendale per la rete autostradale del 6 luglio 2017 in ordine alle politiche aziendali di pricing idonee a conseguire gli obiettivi della non discriminazione dei prezzi e dell'osservanza delle condizioni per competere nel bacino di riferimento, con danno grave delle gestioni, cui si aggiunge la mancata ottemperanza agli specifici impegni di ordine economico (accantonamento finalizzato alle situazioni di criticità di area di mercato).

Per questo i gestori hanno deliberato iniziative di mobilitazione e protesta: per la rete a marchio Api IP l'interruzione dell'iniziativa di sconto flessibile sull'isola self e la sospensione di ogni vincolo sul prezzo massimo praticato; per la rete a marchio Italiana Petroli la sospensione delle condizioni previste dall'accordo del 6 luglio 2017 in materia di prezzo massimo praticato. L'assemblea ha inoltre dato mandato alle tre sigle sindacali di comunicare la deliberazione all'azienda e di chiedere un tavolo di confronto, fissando l'attivazione delle iniziative di protesta al termine di 15 giorni dalla comunicazione, nel caso in cui non si sia avviato alcun negoziato o manifestata una chiara e concreta volontà di ottemperare agli impegni assunti e sottoscritti.

ORDINE DEL GIORNO DELL’ASSEMBLEA UNITARIA
DEI GESTORI ADS A MARCHIO API IP E ITALIANA PETROLI (EX TOTALERG)
BOLOGNA – 14.03.2018
I Gestori delle Aree di Servizio autostradali a marchio API IP e ITALIANA PETROLI (già TOTALERG), riuniti in assemblea unitaria convocata da FAIB Autostrade, FEGICA ed ANISA a Bologna in data 14 marzo 2018,

PREMESSO
a) che, in relazione alle problematiche in essere per la rete a marchio API IP risultano essere del tutto disattesi - nonostante il lungo tempo ormai trascorso, e con pregiudizio progressivo degli equilibri delle gestioni interessate -, sia sotto il profilo normativo che economico, gli impegni assunti da API IP quali declinati nei Verbali di incontro di data 27 settembre 2016 e di data 10 maggio 2017, con specifica attinenza
 alla formazione e sottoscrizione di uno specifico accordo aziendale collettivo, quale previsto dalle vigenti norme di settore;
 alla definizione e liquidazione degli acconti riferibili alle sofferenze delle gestioni già all’Azienda rappresentate ancora anteriormente alla data del 27.09.2016;
 alla definizione dei margini e delle sofferenze, e relativa liquidazione, per le gestioni di marchio già oggetto di precedente affidamento;
 alla liquidazione dei cali afferenti l’esercizio 2016;
b) che, in relazione alle problematiche in essere per la rete a marchio ITALIANA PETROLI (già TOTALERG) risulta del tutto disattesa l’applicazione dell’Accordo aziendale RA del 6 luglio 2017 in ordine alle politiche aziendali di pricing idonee a conseguire gli obiettivi della non discriminazione dei prezzi  dell’osservanza delle condizioni per competere nel bacino di riferimento, con danno grave delle gestioni, cui si aggiunge la mancata ottemperanza agli specifici impegni di ordine economico di cui al punto 10) del predetto Accordo aziendale (accantonamento finalizzato alle situazioni di criticità di area di mercato),
DELIBERANO
le iniziative di mobilitazione e protesta in appresso articolate in funzione del marchio:
1) per la rete a marchio API IP:
 l’interruzione a tutti gli effetti dell’iniziativa di sconto flessibile sull’isola self;
 la sospensione di ogni vincolo sul prezzo massimo praticato;
2) per la rete a marchio ITALIANA PETROLI (già TOTALERG)
 la sospensione delle condizioni previste dall’accordo del 06.07.2017 in materia di prezzo massimo praticato;
CONFERISCONO MANDATO
alle Organizzazioni di categoria FAIB Autostrade, FEGICA ed ANISA di provvedere a comunicare il deliberato dell’Assemblea all’Azienda e di espletare quanto di loro spettanza per definire un tavolo di confronto con la medesima, fissando altresì l’attivazione delle iniziative di cui ai precedenti punti 1) e 2) al termine di giorni 15 (quindici) dalla comunicazione del presente ordine del giorno, ove, entro tale termine, non si sia avviato alcun negoziato, ovvero, anche in presenza di di esso, non si sia manifestata una chiara e concreta volontà aziendale di ottemperare agli impegni già assunti e sottoscritti;
SI IMPEGNANO
collettivamente ed individualmente a mettere in atto, nei tempi e nei modi descritti ovvero che si verranno a definire, le forme di mobilitazione e protesta previste dal presente ordine del giorno approvato all’unanimità

Per gentile concessione di Staffetta Quotidiana


Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie