Fatturazione elettronica, i gestori confermano lo sciopero

Stampa

Fax urgente di Faib, Fegica e Figisc/Anisa a Di Maio e Tria. Per denunciare speculazioni in atto, confermare sciopero 26 e chiedere incontro

“Ad appena 240 ore dall’entrata in vigore dei nuovi obblighi di legge relativi alla fatturazione elettronica per la distribuzione carburanti, le scriventi federazioni esprimono lo sconforto e l’allarme diffuso tra le 21.000 microimprese di gestione soggette a tali obblighi, peraltro anticipatamente su tutti ed in via sperimentale.

Ancora in questo momento, risultano indisponibili gli strumenti tecnologici previsti dalla normativa (app, software per pc) che l’amministrazione avrebbe dovuto mettere a disposizione, allo scopo di rendere tecnicamente possibile l’emissione della fattura elettronica ai milioni di soggetti aventi potenzialmente diritto, per una categoria che opera letteralmente sulla strada e, nella stragrande maggioranza di casi, priva di attrezzature informatiche, ne’ luogo fisico ove accoglierle.

in tali condizioni oggettive, l’impatto del 1° luglio non potra’ che essere devastante non solo per la categoria, ma anche per i milioni titolari di partita iva, nonche’ con ogni probabilita’ per l’intero “sistema” e per l’amministrazione stessa.

gli unici a beneficiare di una tale situazione sono, allo stato, un certo numero di soggetti privati che, grazie alla confusione ed alla fibrillazione generata, riescono ad ottenere esosi corrispettivi economici dai gestori a fronte di beni e servizi che l’amministrazione si era impegnata a fornire loro in via semplificata e gratuita.

cio’ nuovamente ribadito, le scriventi federazioni, confermando lo sciopero nazionale del 26 giugno prossimo, tornano a chiedere l’immediata convocazione di un tavolo di confronto governativo allo scopo di definire i termini del necessario provvedimento normativo d’urgenza e l’altrettanto urgente messaggio chiarificatore certo ed univoco volto a rassicurare gestori e utenti.
si rimane in attesa di un cortese cenno di riscontro."


Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie