Olio di semi con il gasolio: sequestrato impianto di carburanti a Pisa

Coppia di Gestori era riuscita ad evadere accise sui carburanti per 18mila euro utilizzando il ‘trucchetto’ dell’olio vegetale

E finita nei guai una coppia di coniugi residenti nel Comune di Crespina Lorenzana e gestori da sei anni di un distributore di carburante lungo la via Aurelia. Secondo quanto rilevato dalla Guardia di Finanza del Comando provinciale di Pisa, i due settimanalmente acquistavano ingenti quantità di olio vegetale presso i supermercati della zona e lo riversavano, giornalmente, all’interno delle cisterne dell’impianto di distribuzione.

Le Fiamme Gialle hanno così dato esecuzione all’ordinanza di ‘applicazione di misura reale di sequestro preventivo’ e a due decreti di perquisizione locale e personale nei confronti dei due, denunciati alla Procura della Repubblica per i reati di frode in commercio e miscelazione non autorizzata finalizzata al contrabbando.

Le indagini hanno consentito di monitorare l’illecito commercio che, a fronte di oltre 30.000 litri di olio di semi acquistati nell’anno in corso, ha consentito agli ‘astuti commercianti’ l’evasione di circa 18.000 euro di accise sul carburante.

Nel corso delle operazioni i finanzieri hanno provveduto al sequestro dell’intero impianto di distribuzione, del valore commerciale di 150mila euro e a mettere in sicurezza un’area di oltre 2000 mq. Sequestrate inoltre due auto e somme depositate sui conti correnti societari, pari a 18mila euro, corrispondenti alle accise nel tempo evase per l’alterazione del carburante illecitamente venduto.

Sono in corso ulteriori approfondimenti per individuare eventuali automobilisti che possono aver subito danni, che ammontano anche a 3.000 euro, per l’utilizzo del carburante miscelato.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Sottoscrivi
Notificami
guest
8 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
max
max
11 mesi fa

che novità la crisi si fa sentire a forza di darci briciole non e giustificabile ma pensabile una situazione del genere !

Rosario
Rosario
Rispondi a  max
11 mesi fa

scusami ma non è neanche pensabile e non giustificabile assolutamente, se sei un gestore onesto! Poi che i margini non sono congrui chiediamocelo noi tutti e cosa facciamo per averne uno migliore!

max
max
Rispondi a  Rosario
11 mesi fa

naturalmente gestori onesti non ci pensane neanche ! ma l’italia e piena di queste truffe purtroppo.

max
max
Rispondi a  Rosario
11 mesi fa

E se noti e una pompa bianca !

Massimo Moroni
Massimo Moroni
Rispondi a  max
11 mesi fa

definire bianca beyfin mi pare molto riduttivo,,,, forse 60 anni fa….

max
max
Rispondi a  Massimo Moroni
11 mesi fa

per essere precisi la società e nata principalmente per distribuzione Gas e Metano .

Massimo Moroni
Massimo Moroni
Rispondi a  max
11 mesi fa

… nell’era quaternaria sicuramente… è passata un pò di acqua in arno da quell’epoca….

max
max
Rispondi a  Massimo Moroni
11 mesi fa

nata 1954 come Etruriagas cosa stiamo dicendo !