Seregno, 5 colonnine di ricarica per le auto elettriche. La beffa: costa più della benzina

A SEREGNO GLI UTENTI DI AUTO ECOLOGICHE DENUNCIANO SALASSI ALLE COLONNINE PUBBLICHE APPENA INSTALLATE IN CITTÀ

Il servizio di ricarica delle auto elettriche in città è bocciato dagli utenti. Non riscuote grande successo l’ultima iniziativa dell’amministrazione comunale, realizzata in collaborazione con RetiPiù. Una novità recente, con inaugurazione negli ultimi giorni di ottobre alla presenza del sindaco Alberto Rossi, del vicesindaco Roberto Marini e di Mauro Ballabio, presidente di RetiPiù. In tutto 5 colonnine dislocate in punti strategici della città: corso Matteotti, piazza Donatori del Sangue, via Formenti, via Umberto I e nel parcheggio del parco 2 Giugno alla Porada. “Siamo contenti di consegnare alla città questa infrastruttura nuova e utile – aveva dichiarato Rossi – che aumenta il numero di servizi a Seregno e contribuisce a renderla più sostenibile e attrattiva”.

I proprietari di auto elettriche, però, la pensano diversamente. E lo scrivono sul gruppo Facebook “Sei di Seregno se…“: “Il servizio è a dir poco imbarazzante – scrive il seregnese che ha aperto la discussione –. Ci sono voluti 2 anni per attivarlo, ma costa il triplo rispetto a una colonnina di via Palestro o di corso Como a Milano. In più si paga il parcheggio anche di sera e nel weekend, c’è un costo di attivazione di 50 centesimi. In soldoni, costa più della benzina”. Per il seregnese il servizio ha anche un altro grave limite: “Il gestore è pressoché sconosciuto e sulla app non si trovano i contatti, riferimenti alla privacy o il classico “chi siamo“. Tra l’altro ci sono pagine in inglese”. Unica voce fuori dal coro? Non proprio: “Tutta pubblicità per fare vedere che sono bravi ed ecologici”, replica un utente. “Inoltre strisce blu a pagamento per le auto elettriche – evidenzia un’altra cittadina – mentre a Milano e Monza sono gratis”. Un altro utente online: “Meglio ricaricare a casa”. Una soluzione, però, che non è alla portata di tutti: “Io abito in centro – spiega un residente – non ho la possibilità di ricaricare in casa e ho comprato l’auto elettrica. Sarò strano ma l’ho fatto sapendo che esistono punti di ricarica pubblici e vorrei pagare il giusto”.

Perplessa anche la capogruppo di Forza Italia Ilaria Anna Cerqua che ha presentato un’interpellanza. In particolare chiede perché il Comune non abbia concordato il collocamento di colonnine per la ricarica rapida, quali siano i costi e come sia stati definiti; e poi “perché l’amministrazione è così in ritardo nell’attuazione della legge, con tempi da slow city anziché da smart city tanto decantata”.

Fonte: Il Giorno Monza e Bianza

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Sottoscrivi
Notificami
guest
2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
francesco saverio
francesco saverio
23 giorni fa

COSA SUCCEDERA’ DOMANI ALLE AUTO ELETTRICHE???
Quante auto vedremo con le batterie scariche ferme?boooh? oggi nel piazzale il 50% paga ancora contati, la carica elettrica soltanto con la card. Oggi molti automobilisti chiedono se la loro auto va a benzina o gasolio, IGNORANZA COMPLETA. Allora noi esperti del piazzale ci poniamo una domanda . L’AUTO ELETTRICA SARA’ PER POCHI O DOVRA’ SOSTITUIRE IL MONOPATTINO ELETTRICO? HO LA SENZAZIONE CHE I PROGETTISTI DEL FUTURO VIVONO NEL MONDO DEI SOGNI E LA REALTA’ NON LA CONOSCONO, SOLO IMMERGENDOSI NEL MARE SPORCO DOVE VIVE LA MAGGIORANZA DELLA POPOLAZIONE POTRANNO ARRICCHIRE IL LORO BUONSENSO, AD AVERLO, OVVIO, ALTRIMENTI diceva mio cugino……………………………………

……………….. I SOGNI MUIONO ALL’ALBA

pippo
pippo
23 giorni fa

Cari utilizzatori di auto elettriche ,pensavate di correre gratis ? Le auto elettriche sono nate per l ecologia ,non per farvi risparmiare !!!! per risparmiare ci sono altri sistemi e altri combustibili .Se Voi poveri sciocchi ??!! siete caduti dal pero pensando di essere più FURBI ,cavoli vs. Ecologia non fa rima con risparmio ,mai sentito una pubblicità che lo dica ,e poi perché non dovreste pagare la sosta in striscia blu ,siete degli eletti ?