Caro carburanti e crisi dei Gestori, GC_TV scrive ad Eni

Con una lettera inviata nella giornata di ieri a Eni firmata da Moreno Parin, presidente e Walter Vidoni referente del comitato di colore di GC_TV il sindacato nato dopo il commissariamento di Gisc_TV da parte di Confcommercio, dove vengono avanzate tre proposte per dare ossigeno alle gestioni per superare la grave situazione di sofferenza economica dei gestori Eni della provincia di Treviso.

Responsabile della crisi delle gestioni sono l’aumento dei costi di energia elettrica, delle commissioni sulla moneta elettronica per effetto del caro-carburanti e i maggiori oneri finanziarii per l’acquisto dei carburanti. Questioni che, secondo l’associazione, stanno gravando pesantemente sul conto economico e pongono una seria ipoteca sul futuro dei gestori.

Parin e Vidoni chiedono un immediato adeguamento dei margini dei gestori per compensare i maggiori costi; aumento di almeno tre giorni della dilazione di pagamento dei carburanti, congelamento di un carico per i gestori che pagano con valuta consegna e/o assegno circolare; prezzo di cessione riferito al solo prezzo della modalità self-service, ovvero anticipo del 100% del differenziale self-servito.

Sottoscrivi
Notificami
guest
2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
oleoblitz
oleoblitz
2 mesi fa

in questo momento ENI non investe più nella rete distribuzione e di conseguenza cari gestori …si salvi chi può…..

Claudio
Claudio
2 mesi fa

Eni, se ne frega. Ma chi è il proprietario?