Un Convegno sul Franchising nella Rete Distributiva dei carburanti

La rete carburanti italiana si trova di fronte a un cruciale punto di svolta: o si riforma dall’interno, guidando i cambiamenti necessari, oppure il mercato prenderà autonomamente il controllo del suo destino. Questa è la sfida che si presenta di fronte agli attori della distribuzione carburanti nel Paese.

Il ricorso a forme contrattuali non tipizzate ha determinato condizioni di gestione estremamente onerose a danno dei gestori, che si trovano ad affrontare una serie di criticità che minacciano la loro sostenibilità economica e operativa.

Per affrontare questa sfida, Faib Confesercenti, in collaborazione con la Federazione del Franchising Confesercenti, ha promosso una giornata di studio per esaminare le potenzialità della legge che regola l’affiliazione commerciale, soprattutto in relazione alla distribuzione carburanti.

L’evento si terrà oggi 8 febbraio 2024, presso la prestigiosa sede dell’UNIDROIT a Villa Aldobrandini, Via Panisperna 28, Roma, a partire dalle ore 10:00.

La giornata inizierà con i saluti di benvenuto affidati alla Prof.ssa Maria Chiara Malaguti, Presidente Unidroit. Successivamente, interverranno importanti rappresentanti del settore e delle istituzioni:

Alessandro Ravecca, Presidente Federfranchising Confesercenti, discuterà sulle nuove frontiere del Franchising;
Giuseppe Sperduto, Presidente Faib Confesercenti, affronterà il tema della distribuzione carburanti di fronte alle nuove tipologie contrattuali;
Ing. Giovanni Murano, Presidente Unem, parlerà di come ammodernare la cornice contrattuale della rete carburanti;
Sen. Sergio Gambini, relatore della legge sul Franchising in Italia, discuterà sulle attualità e prospettive della legge 129/2004;
Prof. Avv. Paolo Grassi, affronterà i profili normativi e le criticità sistemiche del Franchising nella distribuzione carburanti;
Infine, On. Massimo Bitonci, Sottosegretario al Ministero delle Imprese e del Made in Italy, parlerà del ruolo del Ministero delle Imprese e del Made in Italy nella definizione di nuove tipologie contrattuali.
La giornata sarà moderata da Gabriele Masini, Direttore di Staffetta Quotidiana.

Sottoscrivi
Notificami
guest
2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
PIPPO
PIPPO
18 giorni fa

Buongiorno Scusate ma in tutto questo non manca il principale interessato ? IL GESTORE ? Qualcuno ha chiesto ai gestori quale tipo di contratto vogliono discutere visto che ne va del loro futuro ? Cosa si vorrebbe ,introdurre il Franchising come forma di gestione di un impianto ? Cara Faib ti ricordo che il 90 % di attività con questa forma contrattuale fallisce dopo 2 anni .Ricordo anche che il Bitonci è quello che teneva fermo il foglio mentre Urso firmava il decreto del cartello .Oggi parlerà del ruolo del Ministero delle Imprese e del Made in Italy nella definizione di nuove tipologie contrattuali. Lui ,il Bitonci ci spiegherà le tipologie dei contratti che poi noi andremmo a firmare !!!! Annabo bene !!!
Faib !! noi i contratti ce li abbiamo già basta applicarli e aumentare il margine oramai ridotto a zero ,Vi entra in quelle zucche vecchie e vuote ? Lo capite che qualsiasi contratto che non sia quello attuale ,di comodato ,lo vogliono fare al ribasso ?lo capite o è troppo oneroso per il vs neurone ?

SALVATORE
SALVATORE
18 giorni fa

Quando sento nominare la sigla FAIB mi viene un sussulto di rabbia perchè costoro possono rappresentare soltanto loro stessi in quanto questi Signori sono il sindacato delle tessere e delle poltrone da questi potete stare tranquilli che non si cava un ragno dal buco , parole parole ma sostanza pari a zero , si accorgono solo ora che la disfatta della categoria e arrivata ai titoli di coda , questi sono il sindacato che sul famigerato cartello del prezzo consigliato non si sono schierati mantenendo una posizione molto defilata ,adottando la politica dei due forni senza schierarsi nettamente dalla parte dei gestori senza se e senza ma , e quindi ancora una volta inutili alla causa!!!!!