Carburanti: mentre in Italia si pensa a chiudere 7-8.000 distributori, in Francia le stazioni di servizio diminuiscono da sole

Come riportato da Quotidiano Energia, la rete di distribuzione di carburanti in Francia continua a ridursi, scendendo per la prima volta sotto le 11.000 stazioni di servizio. Secondo i dati di Ufip Énergies et Mobilités, nel 2023 sono stati chiusi altri 119 punti vendita, portando il totale a 10.920 stazioni.

Nonostante questa riduzione, l’associazione francese ha osservato una leggera ripresa della grande distribuzione organizzata (GDO), le cui stazioni di servizio sono aumentate leggermente a 5.247 (3 in più rispetto al 2022), pur rimanendo sotto i livelli del 2021. In contrasto, la rete degli operatori tradizionali ha continuato a contrarsi, passando da 5.795 a 5.673 punti vendita, con una riduzione di 122 unità.

In termini di volumi venduti, la quota di mercato della GDO è salita dal 59,9% del 2022 al 62,1%, mentre quella delle compagnie petrolifere è diminuita dal 40,1% al 37,9%.

Le vendite complessive di prodotti petroliferi per il trasporto stradale sono diminuite l’anno scorso a 48 milioni di metri cubi, segnando un calo del 2,6% rispetto ai 49,3 milioni di metri cubi del 2022. Questo calo è stato interamente dovuto alla riduzione delle vendite di diesel (-5,5% a 34,3 milioni di metri cubi), mentre le vendite di benzina sono aumentate del 5,3%, raggiungendo i 13,7 milioni di metri cubi.

La quota del diesel sui consumi totali è scesa dal 73% al 71%, mentre quella della benzina è aumentata dal 26,4% al 28,6%, con il prodotto a più basso tenore di fossile (l’E-10) che ha coperto il 58% del totale delle benzine, registrando un incremento del 6,7% rispetto al 2022.

Ufip Énergies et Mobilités ha inoltre rilevato ulteriori progressi nell’elettrificazione della mobilità. Alla fine del 2023, i veicoli elettrici e ibridi ricaricabili sulle strade francesi erano 1.594.841, rappresentando il 3,5% del parco circolante e quasi 600.000 unità in più rispetto all’anno precedente.

Parallelamente, i punti di ricarica sono aumentati del 44% nell’ultimo anno, raggiungendo i 118.009, di cui 20.038 con una potenza superiore a 22 kW. Le colonnine di ricarica sono ora presenti nel 100% delle stazioni di servizio autostradali, ma considerando l’intera rete di distribuzione francese, la percentuale si ferma al 6% (668 punti vendita su 10.920).

Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
Stefano v
Stefano v
1 mese fa

PARAGONI CON UN ITALIA MONTUOSA E DI COMUNI NON SONO PROPONIBILI