Gestore in ginocchio per i continui furti, l’appello di una cliente sui social diventa virale

È la storia del signor Luciano, gestore dell’area di servizio sulla strada Provinciale per Latina alle porte di borgo Flora, colpita da una banda di specialisti dediti agli assalti a sportello e colonnine automatiche lo scorso dicembre. Da quel giorno il gestore non ha ancora rimesso a posto il servizio self service.

In suo aiuto un post su Facebook di una ragazza che doveva solo fare benzina ma che è rimasta colpita dalla sua storia. Totale: 3 mila condivisioni, una pubblicità inaspettata e forse clienti e soldi in più per rimettere in piedi l’attività. La giovane stava andando a fare benzina, temeva che il distributore fosse chiuso, quando il benzinaio si è affacciato e oltre a farle gasolio le ha proposto di lavare la macchina.

“Pensando fosse l’ennesimo a notare che la mia macchina è color m…, sorrido con un: ‘Aspetto che piova’. Il sorriso torna in quell’insieme di ossa e con la voce un po’ forzata mi dice che sta lavando le macchine a 10 euro.. Sono venuti con un camion, hanno buttato giù tutto e rubato tutti i soldini guadagnati a Natale, quando la benzina finirà non potrò ricaricarla per questo cerco di lavare qualche auto, ma spesso vedendo i nastri intorno alle colonnine la gente non si ferma e non vede che ci sono io… mi spiega… ho le immagini, avevano un passamontagna, nessuno ripaghera’ questo danno ed io non riesco a ricomprare la colonnina”. Questo il racconto nel post di Facebook.

“Abbasso la testa – prosegue – e non posso che dire con dispiacere che magari un giorno mi faccio accompagnare e gli lascio la mia macchina da lavare, così dopo un ‘mi raccomando eh, buona fortuna’ saluto e vado via.

Ma è tornata e lo racconta lei stessa sempre su Facebook nel proseguo del lungo post:

“Ora scrivo questo post sperando che piu’ persone possano leggerlo e magari spargere la voce; sono seduta sul marciapiede del distributore e ogni tanto un cane viene a controllare che io non stia prendendo troppo freddo. Sono tornata qui con due cartelli grandi, così che possiate capire passando che trovate qualcuno dal sorriso scavato che magari vi proporrà di lavarvi la macchina ed io vi chiedo di non fare come me e aspettare che piova ma di aiutarlo perché tanto la benzina vi serve e la macchina sporca fa schifo a tutti e si, se poi pioverà voi potrete essere certi che il sole da qualche parte l’avete portato”.

E conclude: “Se vedete in giro un macchina lucida e bellissima ovviamente è la mia”.

Il post ha fatto effetto, se non altro per le condivisioni ricevute. La speranza è che fuori dai social, nella vita reale, questo appello non cada nel vuoto.

Lascia un commento

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami