Mercato auto, crisi del diesel e boom di immatricolazioni auto elettriche e a metano a fine 2019

Dicembre consegna il segno positivo al consuntivo del mercato auto 2019: nell’ultimo mese dell’anno appena concluso, infatti, le immatricolazioni sono salite del 12,5% a quota 140 mila unità (rispetto alle 124 mila dello stesso mese del 2018). Ne risulta che, nell’intero anno, leimmatricolazioni sono state 1.916.320, con un lieve incremento dello 0,3% rispetto al 2018, quando furono venduti 1.910.701 veicoli e si registrò un calo del 3,3% rispetto al 2017.

“In un contesto di forte, persistente incertezza economica e politica, interna e internazionale, e con l’introduzione nel 2020 dei nuovi limiti Europei alle emissioni di CO2 e relative, pesanti sanzioni – commenta in una nota ufficiale Michele Crisci, PresidenteUnrae, l’Associazione delle Case automobilistiche estere – spicca la mancanza di strategia da parte della politica nazionale che supporti organicamente e ordinatamente la filiera automobilistica Italiana.

Dal punto di vista delle alimentazioni, a dicembre le auto diesel hanno perso il -15,2%, mentre risultano in crescita le vetture a benzina (+31,4%), Gpl (+23,3%), metano (+140,2%), ibride (+68,5%) ed elettriche (+117,5%). L’anno 2019, rimarca Federauto, conferma la contrazione delle vendite di auto diesel (-22%), con la quota di mercato arrivata al 39,9% dal 51,3% di fine 2018.

Le auto a benzina sono cresciute nell’anno del +25,1% con una rappresentatività sul mercato del 44,3%; il Gpl e metano hanno visto rispettivamente incrementi del +8,8% (quota al 7,1%) e +2,7% (quota al 2%). Infine, le vetture ibride sono cresciute del +32,8% ed una rappresentatività sul mercato giunta al 6%, mentre le auto elettriche sono aumentate in termini di volume raggiungendo le 10.000 unità immatricolate (+112%) “ma con una risibile quota di mercato pari allo 0,6%”, precisa Federauto.

Considerando tutto il 2019, Federauto sottolinea come la contrazione delle vendite di auto diesel è stata del -22% ed una quota di mercato arrivata al 39,9% dal 51,3% di fine 2018. Le auto a benzina sono cresciute del 25,1% con una rappresentatività sul mercato del 44,3%; il Gpl e metano hanno visto rispettivamente incrementi del +8,8% (quota al 7,1%) e +2,7% (quota al 2%). Infine, le vetture ibride sono cresciute del +32,8% ed una rappresentatività sul mercato giunta al 6%, mentre le auto elettriche sono aumentate in termini di volume raggiungendo le 10.000 unità immatricolate (+112%) ma con una risibile quota di mercato pari allo 0,6%.

  • 119
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti