Sanremo, commerciante paga la multa alla Stradale col pos e gli addebitano 5 euro

“Gli agenti mi avevano avvertito ma ho voluto verificare se fosse vero, dichiara l’uomo. Era vero. Una cosa vergognosa”

Prendersi una multa per divieto di sosta dalla polizia stradale pagare col Pos e vedersi addebitare 5 euro di commissione. È la storia pubblicata sui social da un commerciante sanremese che scrive postando la foto della ricevuta: “Ricordate le polemiche per la gelateria che chiedeva un supplemento per il pagamento tramite bancomat/pos? Oggi ho pagato direttamente agli agenti della polizia una multa con il bancomat. Rispetto all’importo della multa, causa pagamento con bancomat, mi hanno applicato una commissione pari a 5 euro. È un mondo meraviglioso”.

Contattato dal nostro giornale spiega: “Ho messo l’auto effettivamente in divieto per qualche minuto è arrivata la polizia stradale, ho detto agli agenti che me ne stavo andando, ma non c’è stato vero mi hanno appioppato la contravvenzione. Eh va beh, la pago subito col bancomat è possibile? ‘Certo è possibile’ – mi hanno risposto – ma guardi che c’è una commissione di 5 euro’. A questo punto, incredulo, ho voluto provare il brivido di verificare se questa cosa ridicola fosse vera, nonostante l’avvertimento. Era tutto vero”. “

“Ora mi domando -prosegue il commerciante – io giustamente (?) ho preso a nolo il Pos, pago le spese come mi sembra giusto. Ma è normale che lo Stato da una parte chieda ai cittadini di ricevere il pagamento con il pos senza addebiti e dall’altra imponga il pagamento di quella che è una tassa?”.

“Questa cosa è vergognosa, mi fa arrabbiare. La pubblicazione sui social? Visto che vogliono portarci tutti quanti a pagare con il pos. Ho voluto farla affinché magari se la notizia si diffonde la polizia si Stato riuscirà a far pagare col bancomat senza commissioni”, conclude l’esercente.

Sottoscrivi
Notificami
guest
7 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
Gio
Gio
1 mese fa

Il bue che da del cornuto all’asino

pippo
pippo
1 mese fa

La” commissione per l incasso” si paga per il bollo auto ,per pagare una bollette qualsiasi ,per un recapito atto giudiziario ,per un atto pubblico (marca da bollo ) ,per un bonifica ,e molto altro ,nessuno si è mai lamentato ? NO!!!!!!perchè le capre non si lamentano pagano e basta Se noi commercianti avessimo fatto pagare la “commissione per l incasso ” ai clienti che pagano con il pos saremmo tutti più felici e contenti .Invece NO!!!! perche pur di prendere un cliente rubandolo al ns vicino ci facciamo inc:::::::::::::.per poi piangesi addosso .Oggi che il 90% paga pos e ci erodono il 25% del ns guadagno ci disperiamo .Dovevamo pensarci prima e ascoltare chi preannunciava il tutto .Se domani il sindacato Vi /CI proponesse di fare uno sciopero per eliminare le commissioni pos TU!!!!lo faresti ?SI o NO

Gio
Gio
Rispondi a  pippo
1 mese fa

Si, io farei sciopero. Ma…pensa che qualcuno aveva messo il pollice verso su quello che avevo scritto, cioè lo stato ( in questo caso il bue, che da del cornuto a noi. Con questa gente dove vuoi andare?

Antonio
Antonio
Rispondi a  Gio
1 mese fa

i costi:
Commissioni,
chiamata
addebito dopo 2 giorni
pure la fattura,lo sconto self…Noi rimettiamo volete capirlo..

Gestore stufo
Gestore stufo
Rispondi a  Antonio
1 mese fa

La chiamata? Vai ancora con gli “scatti” telefonici? L’addebito avviene il giorno dopo.
Le carte ci stanno uccidendo, ma cerchiamo di lamentarci su basi concrete e non di fantasia.

Antonio
Antonio
Rispondi a  Gestore stufo
1 mese fa

Linea veloce …fibra, adsl, abbonamento, questi costi esistono o non li vediamo¡

Antonio
Antonio
Rispondi a  Gestore stufo
1 mese fa

ADDEbito a me avviene dopo le 16 del giorno dopo, sabato,domenica il lunedì dopo le 16,quindi se hai un rid il lunedì aspetti dopo e paghi commissioni,,
lo vogliamo capire!